Un Ingegnere di successo

Stefano Fasoli, laureato in Ingegneria industriale presso il nostro Ateneo e attualmente Ingegnere presso Alfacentauri S.p.A, ci racconta così il suo percorso formativo e professionale: "Ho iniziato la mia esperienza presso l'Unicusano nel settembre 2013 iscrivendomi al Corso di Studi in Ingegneria Industriale.
Fin da subito ho avuto in me due sentimenti contrastanti; l'euforia di questo percorso formativo in quanto molto interessato alla meccanica, ma anche la paura di non essere in grado di superare esami così difficili e lontani dal mio precedente percorso, essendo diplomato come perito chimico presso l'IIS "L. di Savoia" di Chieti.
Ho cominciato fin da subito a seguire le lezioni tramite piattaforma e sono rimasto davvero stupito per quanto materiale ci fosse e per la chiarezza delle video lezioni. Ho dato il mio primo esame nel gennaio del 2014 e in due anni sono riuscito a concludere il percorso di studi.
Attualmente lavoro in un'azienda che si occupa di telemetria per impianti a Gpl e metano, azienda in cui ho svolto anche il tirocinio formativo obbligatorio durante il percorso di studi, ricoprendo diversi ruoli che vanno dal progettista fino al supporto tecnico per i clienti.
Sentendolo parlare di Unicusano e dei motivi che lo hanno spinto a scegliere proprio il nostro Ateneo, la soddisfazione e l'entusiasmo sono palpabili: "La scelta dell'Unicusano è stata la miglior scelta che avessi potuto fare per la formazione universitaria! E' stata una fantastica esperienza che rifarei assolutamente e che consiglio vivamente a tutti gli studenti interessati ad intraprendere un eccellente percorso formativo.
I perché della scelta sono vari: un percorso di studi validissimo e completo di tutte le materie fondamentali per intraprendere un percorso lavorativo, la possibilità di fare esami sia in sede che in altri centri, la presenza di un appello al mese per ogni materia, materiale completo e disponibilità veramente eccezionale dei professori, sempre pronti a rispiegare qualsiasi argomento con rapidità.
Il valore aggiunto principale, sicuramente, è l'ottimo grado di preparazione ma anche lo sviluppo delle capacità logiche e relazionali per il campo professionale".

Andando più sul tecnico, Stefano ci svela anche un po' di segreti del mestiere: "Nel lavoro di oggi, soprattutto per un ingegnere, le competenze nel settore scelto sono fondamentali.
Nel mio caso le competenze meccaniche e elettroniche sono essenziali ma nello stesso tempo anche l'utilizzo e la conoscenza dei vari software di progettazione, a partire dal più famoso ma ormai in disuso Autocad, fino ad arrivare a programmi per la progettazione in 3D. Il tutto deve essere accompagnato da un'ottima conoscenza del pacchetto Office".

Se anche voi state pensando di diventare degli ingegneri i suoi consigli potrebbero tornarvi molto utili: "Il mio consiglio è quello di credere in se stessi e di non mollare mai! Andare sempre fino in fondo e studiare perché essere ingegneri non è assolutamente facile e una volta raggiunto l'obiettivo della laurea si è anche più motivati nel crescere professionalmente.
Attenzione ad un fattore: il TEMPO! Oggigiorno molte aziende assumono giovani laureati ma guardano soprattutto al tempo impiegato per completare il percorso formativo, quindi sempre concentrati e motivati!".

Se dovesse descriverci le tre cose che più lo appassionano del suo lavoro: "Per prima cosa il settore in cui lavoro in quanto l'utilizzo del gpl sta diventando sempre più frequente in tutte le applicazioni industriali.
Poi, c'è sicuramente la progettazione tramite software di ultima generazione e terzo punto un ottimo gruppo di lavoro che consente di ottenere risultati eccellenti".

Le prospettive future di Stefano riguardano soprattutto i motori, sua grande passione, come lui stesso ci svela: "La mia prospettiva è quella di diventare un progettista d'esperienza nel campo meccanico sperando di trovare posizioni in aziende motoristiche vista la mia passione per i motori e per le competizioni motoristiche. Sono sicuro che grazie al mio percorso formativo presso l'Unicusano ci riuscirò!

Siamo convinti che Stefano, spinto dal suo grande entusiasmo, potrà arrivare molto lontano.
Non ci resta che fargli un grande in bocca al lupo!