Musica e solidarietà in Piazza ad Ostia con l'Università Niccolò Cusano

Lunedì, 21 Luglio 2014
  • Luogo dell'evento: Roma
  • Indirizzo: Ostia Lido

Due serate estive dedicate alla musica dal vivo e alla solidarietà. E' così che l'Università Niccolò Cusano ha scelto di premiare i vincitori del concorso musicale UniManà Band e l'impegno nella ricerca medico-scientifica dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Giovani artisti, musica d'autore, cabaret e solidarietà nelle due serate-evento che si sono tenute lo scorso fine settimana al Pontile di Ostia Lido grazie all'Università Niccolò Cusano. Sabato 19 luglio l'atto conclusivo dell'UniManà Band, il concorso musicale per artisti e band emergenti indetto nello scorso autunno dall'Università Niccolò Cusano e da Radio Manà Manà, emittente dell'Ateneo romano. Gli artisti e le band che hanno superato tutte le fasi di selezione si sono esibiti davanti a centinaia di persone, sul palco allestito al Pontile di Ostia Lido, per aggiudicarsi il premio finale: la produzione di un singolo e la sua programmazione all'interno del palinsesto musicale dell'emittente dell'Unicusano. Ad aggiudicarsi l'ambito premio è stata la giovane cantautrice Laura Di Giorgio. Special guests della serata sono stati due artisti di grande calibro come Massimo Di Cataldo e Mauro Di Maggio.

 La serata di domenica 20 luglio è stata invece dedicata alla ricerca medico-scientifica dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che l'Ateneo ha scelto da tempo di affiancare. Dal luglio del 2012 all'OPBG è iniziata infatti una ricerca, finanziata dall'Unicusano, per la cura definitiva della sindrome del QT lungo. Si tratta di una patologia aritmogena su base genetica caratterizzata da un prolungamento sull'elettrocardiogramma dell'intervallo QT (ripolarizzazione ventricolare) e dal rischio di aritmie potenzialmente letali. La sua prevalenza è di 1/2000 nati vivi. E' stata la Dott.ssa Daniela Righi, che si occupa dell'aspetto clinico della ricerca sul QT lungo, a ritirare il premio conferito dall'Unicusano all'OPBG per mano del Presidente del CdA dell'Ateneo, Dott. Stefano Ranucci. Durante la serata è stato distribuito al folto pubblico presente in Piazza dei Ravennati materiale informativo sulla sindrome del QT lungo e le indicazioni utili per sostenere la ricerca dell'OPBG. 

Sul palco, tra gli altri, hanno suonato dal vivo giovani artisti come i Disco Zodiac e i Carboidrati (direttamente da Amici 2014), poi cantautori romani come Giampaolo Bianco e artisti come Roby Rossini di Radio Manà Manà, emittente dell'Unicusano, che con le note della sua celebre versione di Tanz Bambolina ha fatto ballare il pubblico in piazza. Durante la serata omaggio al genio di Rino Gaetano con la tribute band Ciao Rino. Gran finale affidato alla simpatia e alla comicità di Antonio Giuliani. Entrambe le serate sono state condotte da Giada Di Miceli, speaker di Radio Manà Manà.