Visita degli studenti dell'Unicusano al Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV) della Marina Militare

  • Mercoledì, 10 Dicembre 2014
    • Luogo dell'evento: Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV) della Marina Militare
    • Indirizzo: Via della Storta - Roma

    Giornata particolarmente istruttiva quella vissuta dagli studenti iscritti al Dottorato in Geopolitica e Geoeconomia dell’Università Niccolò Cusano giovedì 11 dicembre 2014. Guidati dalla Prof.ssa Maria Paola Pagnini, gli studenti hanno visitato il Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV) della Marina Militare.
    Ad accogliere la delegazione della Cusano è stato l’Ammiraglio Michele Saponaro, Capo di Stato Maggiore del Comando in Capo della Squadra Navale, che con i suoi collaboratori ha illustrato le diverse attività che vedono impegnata la Marina nei mari di tutto il mondo, con particolare riferimento all’Operazione Mare Nostrum, conclusa lo scorso 31 ottobre.
    Il CINCNAV, attraverso la Centrale Operativa Aeronavale della Marina, coordina tutte le attività legate alla difesa marittima del territorio nazionale e alla protezione degli interessi italiani al di là delle acque territoriali, alla partecipazione alle operazioni sotto l’egida di Nato e Unione Europea, alle operazioni nazionali e multinazionali per la gestione delle crisi e la sicurezza internazionale, oltre che al contrasto ai traffici illeciti e alla bonifica dei fondali marini da ordigni pericolosi per le attività sul fondo.
    Estremamente istruttiva si è rivelata la visita della Centrale Operativa Aeronavale della Marina, fondamentale per la gestione di tutte le informazioni che possono avere effetti sulla difesa e sicurezza nazionale. L’enorme interesse destato negli studenti dell’Università Niccolò Cusano ha portato, al termine dell’incontro, alla pianificazione di altri appuntamenti per approfondire i temi toccati in questa prima visita e le attività della Marina legate al contrasto della pirateria nel Corno d’Africa.
    “Siamo veramente orgogliosi e contenti di queste giornate che legano la Marina e l’Università”, il commento dell’Ammiraglio Saponaro, “è un modo per far conoscere ciò che facciamo agli studenti. Oggi ci siamo concentrati sull’operazione Mare Nostrum, da poco conclusa”, conclude l’Ammiraglio, “un’operazione che ci deve rendere orgogliosi come italiani. Oltre ad aver salvato centinaia di migliaia di persone dal mare, ha portato in carcere circa quattrocento malavitosi e ha permesso il sequestro dei natati utilizzati per il traffico di migranti”.