×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
logo Unicusano

Master di II Livello livello

in

Cybercrime management & IT investigation for digital defence


(1500 ore - 60 CFU)

Anno accademico 2021-2022

I Edizione - I Sessione

Art. 1 - ATTIVAZIONE
L’Università degli Studi Niccolò Cusano attiva, per l’Anno Accademico 2021/2022, il Master di II livello in " Cybercrime management & IT investigation for digital defence " afferente alla Facoltà di Giurisprudenza, di durata pari a 1500 h.
Agli iscritti che avranno superato le eventuali prove di verifica intermedie e la prova finale verrà rilasciato il Diploma di Master di I livello in "Cybercrime management & IT investigation for digital defence".

Art.2 - OBIETTIVI E MODALITÀ
Modalità, tempi, luoghi e strumenti di conduzione dell’attività investigativa, in trent’anni di applicazione del codice di procedura penale di stampo marcatamente accusatorio, hanno subito uno sviluppo e una metamorfosi inarrestabili. Frutto del progresso scientifico e tecnologico, l’arsenale investigativo attuale è caratterizzato da una preponderante presenza di strumenti atipici, non disciplinati dalla legge, dotati di una capacità espansiva senza precedenti, che di fatto stanno soppiantando gli strumenti tipici. Il fenomeno comporta numerose conseguenze e risvolti decisamente preoccupanti sul terreno delle garanzie fondamentali.

Del resto, in seguito al crescente sviluppo tecnologico dei diversi mezzi di comunicazione, oggi è possibile ricevere e diffondere informazioni con estrema facilità. In particolare, il tema dell’approvvigionamento dei dati esteriori alle comunicazioni ai fini di giustizia penale si riconduce alla disciplina relativa alla protezione dei dati personali, che costituisce da tempo un settore autonomo dell’ordinamento, caratterizzato da una significativa estensione e complessità.

Passando dal genus alla species, l’interrogativo riguarda una prassi, piuttosto diffusa nella pratica investigativa, che vede gli organi inquirenti procedere all’approvvigionamento diretto di conversazioni e comunicazioni altrui.

Ciò determina una smisurata mole di informazioni potenzialmente utili ai fini investigativi e la necessità di una conoscenza sempre più specialistica e aggiornata delle caratteristiche hardware e software dei dispositivi, onde estrapolare tutte quelle informazioni che potrebbero favorire il buon esito delle indagini e dell’acquisizione probatoria.

Il master si inserisce in tale nuovo contesto, si propone di trasferire agli studenti le conoscenze, le competenze e i limiti necessari per fronteggiare questo nuovo fronte investigativo.

È cruciale esser pronti a cristallizzare le fonti di prova digitali a fronte di crimini interni ed esterni nell’ambito aziendale, privato o pubblico ed essere anche preparati a ricostruire gli accadimenti, tracciati dai dispositivi informatici, legati ad eventi criminosi di ogni genere, poiché ogni comportamento lascia tracce digitali, pertanto, sarà fondamentale imparare i metodi e gli strumenti necessari per le indagini informatiche, anche alla luce degli ultimi orientamenti giurisprudenziali.

Art. 3 - DESTINATARI E AMMISSIONE
Per l'iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero
dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L'iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

Art. 4 - DURATA, ORGANIZZAZIONE DIDATTICA, VERIFICHE E PROVA FINALE
Il Master ha durata annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu; si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24 ed è articolato in:

Tutti coloro che risulteranno  regolarmente iscritti al Master dovranno sostenere un esame finale che accerti il conseguimento degli obiettivi proposti presso la sede dell’Università sita in Roma – Via Don Carlo Gnocchi 3.

Art. 5 ORDINAMENTO DIDATTICO
Il percorso del Master prevede i seguenti insegnamenti così articolati:

Offerta formativa
SSDDISCIPLINEDOCENTECFUORE
IUS/20 Modulo 1 – Il cybercrime: soggetto, oggetto e condotta
- La nascita del diritto penale dell’informatica
- La rilevanza internazionale del cyber crime
- La Convenzione di Budapest
- La legge n.48/2008 di ratifica della Convenzione di Budapest
- La legge n. 12/2012
- L’oggetto materiale e la condotta dei reati informatici
- I soggetti del reato informatico
Prof. Fabrizio Corona 4 100
IUS/17 Modulo 2 – I Cybercrimes nell’era digitale
- la diffamazione attraverso i social network
- la evoluzione della diffamazione con il mezzo digitale
- i problemi procedurali della diffamazione via web
- il cyberbullismo
- i profili sovranazionali del cyberbullismo
- la normativa nazionale del cyberbullismo
- il cyberstalking
- la raccolta delle prove nel cyberstalking
- evoluzione giurisprudenziale e prassi
Avv. Enrico von Arx 7 175
IUS/20 Modulo 3 – I Sex Crimes nell’era digitale
- Internet e le fattispecie delittuose a sfondo sessuale
- Abuso sessuale sui minori: cenni descrittivi e normativi
- Pedofilia e pedopornografia nella rete
- Il fenomeno del child grooming
- Dalla pedopornografia al sexting
- Sextortion
- Revenge porn
- Le azioni di contrasto
Avv. Alessia Del Pizzo 10 250
IUS/20
IUS/17
Modulo 4 – La cybersecurity come strumento per contrastare i crimini informatici
- Fondamenti di cybersecurity
- Evoluzioni della cybersecurity nel contesto normativo europeo e italiano
- Il fattore umano nell’ambito della sicurezza informatica
- La valutazione e gestione del Cyber risk
- Information Security Management System: lo Standard ISO/IEC 27001
- Cybersecurity e Responsabilità Amministrativa ex D.Lgs. 231/2001
Dott. Salvatore Pidota 7 175
IUS/20
IUS/16
Modulo 5 – Le attività di digital forensics nel cybercrime
- L’informatica forense
- Il trattamento della prova digitale
- I mezzi di ricerca della prova digitale
- Le acquisizioni delle fonti di prova nell’ambiente informatico
- Il superamento della tradizionale distinzione tra rilievi e accertamenti tecnici
- La ripartizione dell’onere della prova digitale
- Violazione dei protocolli e conseguenze processuali
- Le acquisizioni digitali all’esterno ai sensi del nuovo articolo 234 – bis c.p.p.
Prof. Fabrizio Corona
Dott.ssa Concetta Bottino.
8 200
IUS/20 Modulo 6 – La mobile Forensics e la Computer Forensics
- Le fasi della mobile forensics
- Il mobile devices e procedimento penale
- Le best practices sulla computer forensics
- Il sopralluogo informatico
Prof. Fabrizio Corona 4 100
IUS/16 Modulo 7 – I risvolti processuali della prova digitale tra prova atipica e prova documentale
- La prova atipica: profili generali
- Cenni sull’evoluzione del metodo di accertamento giudiziale dalla teoria della prova legale al libero convincimento del giudice
- Tassatività e libertà dei mezzi di prova
- La scelta di compromesso del Legislatore del 1988
- Prova documentale: profili sostanziali
- La prova documentale nell’era digitale
Prof.ssa Vania Maffeo
Dott.ssa Concetta Bottino
6 150
IUS/16 Modulo 8 – Prova informatica e diritti della persona
- Diritti fondamentali e digital forensics
- La libertà personale e le sue manifestazioni
- Il diritto all’inviolabilità del domicilio
- Libertà e segretezza delle comunicazioni
- Libertà di circolazione
- Privacy e riservatezza
- Diritto alla vita privata e alla tutela dei dati personali nella Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea
- Verso la creazione di nuovi diritti
Dott.ssa Concetta Bottino 2 50
IUS/16 Modulo 9 – Le incursioni digitali sulla vita privata
- Le tecniche di investigazione nel pedinamento elettronico
- Le investigazioni mediante celle telefoniche
- Acquisizioni dei contenuti e-mail
- Spionaggio digitale nell’ambito dei Social network
- Intrusioni segrete nel domicilio informatico
- Localizzazione mediante celle telefoniche
- Comunicazioni a distanza apprese dall’inquirente per volontà di un conversatore
- Approvvigionamento di flussi e dati tramite il dispositivo telefonico altrui
Dott.ssa Concetta Bottino 4 100
IUS/16 Modulo 10 - Intercettazioni telematiche
- Intercettazioni tramite virus informatico
- Intercettazioni ambientali
- Videoriprese
- Le operazioni digitali sotto copertura
- Acquisizione di dati custoditi in ambiente cloud
Prof.ssa Vania Maffeo
Dott.ssa Concetta Bottino
8 200

Nell’insieme l’attività formativa prevede 60 CFU (crediti complessivi).

Art. 6 - DOMANDA DI ISCRIZIONE
Insieme alla domanda di iscrizione, redatta secondo apposito modello e scaricabile dal sito www.unicusano.it, i candidati, pena l'esclusione dall'ammissione, dovranno produrre i seguenti documenti:

I cittadini non comunitari residenti all'estero potranno presentare la domanda tramite le Rappresentanze diplomatiche italiane competenti per territorio che, a loro volta, le provvederanno ad inviarle
all'Università allegando il titolo di studio straniero corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore.

Oltre alla suddetta documentazione, i cittadini non comunitari residenti all'estero, dovranno presentare alla Segreteria Generale il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura in unica soluzione per il periodo di almeno un anno; i cittadini non comunitari residenti in Italia dovranno presentare il permesso di soggiorno rilasciato per uno dei motivi indicati al'articolo 39, quinto comma, del D.L.vo n. 286 del 25.7.1998 (ossia per lavoro autonomo,lavoro subordinato, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi).

Tale documentazione dovrà essere presentata personalmente o inviata a mezzo raccomandata A.R. (farà fede il timbro postale dell'ufficio accettante), al seguente indirizzo:
Università degli Studi Niccolò Cusano - Telematica Roma,
Segreteria Generale Master,
Via don Carlo Gnocchi, 3, 00166 Roma.
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 31.10.2021 (salvo eventuali proroghe).

Art. 7 - QUOTA DI ISCRIZIONE
Il costo annuo del Master è di € 2.000,00 (duemila/00). La quota verrà versata in quattro rate di pari importo (€ 500,00 ciascuna) e dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario nel seguente modo:

Il mancato pagamento delle rate comporta la sospensione dell’accesso alla piattaforma e-learning e la non ammissione agli esami di profitto e all’esame finale di tesi.

Art. 8 - SCONTI E AGEVOLAZIONI
È prevista una quota d'iscrizione ridotta, pari a € 1.800,00 (milleottocento/00) per le seguenti categorie:

Il versamento della quota d’iscrizione, suddiviso in quattro rate mensili ciascuna da € 450,00 (quattrocentocinquanta/00) dovrà essere versata secondo la modalità descritta all’art. 8.
Per poter usufruire della suddetta agevolazione è necessario allegare alla domanda d’iscrizione opportuna certificazione/autocertificazione attestante l’appartenenza alla categoria beneficiaria dell’agevolazione economica

Art. 9 - SCADENZE
Il termine ultimo per la raccolta delle iscrizioni è il 31.10..2020, salvo proroghe.

Art. 10 COMMISSIONE D'ESAME
Il Coordinatore del Corso è nominato dal Comitato Tecnico Organizzatore e allo stesso è demandata la nomina della Commissione d'esame finale che sarà composta da 5 componenti e potrà operare validamente con la presenza di almeno tre Commissari.
Roma
Il Rettore