Lunedì, 27 Aprile 2015 09:59

Convegno "La rilevanza del ruolo del giudice amministrativo a 150 anni dalla L.A.C."

A 150 anni dalla legge abolitrice del contenzioso amministrativo n.2248/1865 l’Università degli Studi Niccolò Cusano ha ritenuto di organizzare un convegno al fine di ricordare l’importanza di tale legge, esaminando in che modo sia cambiato il ruolo del giudice amministrativo nel nostro contesto sociale. Il convegno inizierà con i saluti da parte del Rettore dell’Università degli Studi Niccolò Cusano  Prof. Fabio Fortuna e del Preside della Facoltà di Giurisprudenza della stessa Università Prof. Giovanni Puoti. A seguire ulteriori indirizzi di saluto da parte delle Autorità, ovvero Alfonso Quaranta (Presidente Emerito della Corte Costituzionale), Giorgio Santacroce (Primo Presidente della Corte di Cassazione), Raffaele Squitieri (Presidente della Corte dei Conti), Stefano Fantoni (Presidente dell’ANVUR), Cesare Mastrocola (Presidente TAR Campania), Maria Alessandra Sandulli (Presidente AIDPA).

Presiederà e coordinerà il convegno il Professore Emerito di Diritto Amministravo Franco Gaetano Scoca. Le relazioni sono state affidate al Prof. Paolo Tanda dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, il quale illustrerà la L.A.C. ed il conseguente sistema di tutela giurisdizionale; al Prof. Aristide Police dell’Università degli Stuti di Roma “Tor Vergata, il quale esporrà la giurisdizione propria del Consiglio di Stato e la nascita del giudizio di ottemperanza nella L.A.C.; al Prof. Enrico Follieri dell’Università degli Studi di Foggia, il quale discuterà del tema inerente la nomofilachia del Consiglio di Stato; al Prof. Mario R. Spasiano della Seconda Università degli Studi di Napoli che parlerà del giudice amministrativo mediatore dei conflitti istituzionali. Le conclusioni sono state affidate al Presidente del Consiglio di Stato Giorgio Giovanni che esporrà il ruolo attuale del giudice amministrativo a 150 anni dalla L.A.C..
Scarica il programma