Venerdì, 21 Febbraio 2014 11:54

UniCusano all’estero: è aperto il polo didattico di Tirana

Nel processo di internazionalizzazione che ha avviato l’Università degli studi Niccolò Cusano, il primo passo verso la condivisione globale del sapere e della conoscenza è rappresentato dall’apertura del polo didattico di Tirana, Albania. La preside della facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell’UniCusano, prof.ssa Maria Paola Pagnini, ne ha parlato all’interno della trasmissione radiofonica “Ho scelto Manà”, sugli 89.100 di Radio Manà Manà.

«Il Rettore dell’UniCusano, prof. Fabio Fortuna, aveva dato anticipazione di ciò che sta succedendo ora nel suo discorso di insediamento. L’apertura del polo di Tirana è una notizia che ha riempito di orgoglio tutti noi e che rientra nelle politiche di internazionalizzazione che l’ateneo ha intenzione di perseguire. L’Albania, tra l’altro, ha un bilaterale bellissimo che fa sì che i titoli conseguiti siano reciprocamente riconosciuti e consentono a noi di lavorare in un ambiente particolarmente favorevole per mettere in piedi questa importante iniziativa. Italiani ed albanesi tendono a comprendersi sempre di più e non solo perché molte nostre aziende sono de localizzate soprattutto a Tirana. Siamo sulle sponde opposte di un mare condiviso».

Ad occuparsi materialmente del Polo UniCusano di Tirana saranno Anisa ed Elvis, anch’essi presenti ad “Ho scelto Manà”: «Abbiamo investito due anni di tempo in questa avventura e lo abbiamo fatto perché l’UniCusano è un’istituzione reale, col suo campus, le sue strutture e i suoi docenti ma è anche telematica, con la possibilità conseguente per tutti i nostri connazionali, di non spostarsi da casa loro per venire a studiare in Italia. Molti lo hanno fatto e, gioco forza, hanno dovuto cominciare a lavorare dimenticandosi degli studi. Vorremo che questo non succedesse più».