Giuseppe Averna a Osijek in Croazia

  • Erasmus alla University of Osijek

monica ciocca
L’esperienza studio all’estero è sempre stata un’opportunità per chi vuole viaggiare, conoscere nuove persone, culture e allo stesso tempo studiare presso un’università estera per migliorare anche una lingua straniera. Che dire… detto così è proprio un sogno, un sogno che ho cominciato a rincorrere una volta iscritto all’Unicusano. Nel 2016, l’Università Niccolò Cusano ha avviato il progetto Erasmus+ ed ho pensato che fosse proprio giunta l’ora di vivere questa esperienza, dal momento che ero al mio ultimo anno di università, non potevo farmi sfuggire quest’occasione! Preparati tutti i documenti e superato il colloquio, ecco arrivare la comunicazione della destinazione: Croazia.

Tutti pensano alla Croazia come ad un magnifico posto di mare, dove trascorrere le vacanze, con bellissime spiagge lungo la costa adriatica e migliaia d’isole incantevoli, ma la destinazione Erasmus era ben lontana da tutto ciò. La città che mi avrebbe ospitato è Osijek, sede universitaria e quarta città per grandezza della Croazia con i suoi 128.000 abitanti, l’ho localizzata su una cartina geografica pensando: “Ok, perché no? Andiamo alla scoperta dell’altra parte della Croazia, quella orientale, quella meno conosciuta!”. Così, sono finalmente giunto a destinazione dove sono stato accolto nel migliore dei modi dai ragazzi delle associazioni studentesche del luogo (in primis ESN Osijek). Devo dire con grande franchezza che i primi giorni in questa nuova città sono stati veramente duri: hanno messo alla prova la mia capacità di adattamento e la mia caparbietà. L’aver superato questo periodo però, mi ha dato una grande forza a livello personale, forza che poi mi ha permesso di cominciare a prendere confidenza con il posto, l’università e i professori. Ho cominciato a conoscere Osijek e la sua storia: fortemente coinvolta nella guerra in Croazia dal 1991 al 1995 e dai bombardamenti che hanno colpito varie zone, nelle quali è ancora possibile scorgere i segni sugli edifici, volutamente lasciati anche dopo i lavori di ristrutturazione. Dopo poco tempo mi sono reso conto che iniziavo a non sentire più la mancanza di casa, stavo cominciando a vivere un’esperienza che probabilmente mi avrebbe segnato. I giorni passavano tra chiacchere e risate in gruppi formati da persone di varie nazionalità, tra attività e visite organizzate dai ragazzi di ESN Osijek, sempre pronti a coinvolgerci e divertirci. C’è stato anche tempo per visitare Zagabria, l’isola di Pag, Zara e alcune capitali Europee raggiungibili da Osijek come Bratislava, Vienna e Budapest.

Questa esperienza, oltre a formarti sotto l’aspetto umano, incentiva lo sviluppo delle doti comunicative in un'altra lingua e ti permette di imparare a rapportarti sia in ambiti formali che in contesti più confidenziali. Un’altra grande nota di merito del mio Erasmus, sono certamente i professori, preparatissimi e disponibilissimi che mettono a proprio agio e cercano sempre di risolvere quei primi piccoli problemi di comprensione. L’ambiente universitario di Osijek è uno dei migliori della Croazia. L’Erasmus è una scuola di vita, t’insegna a cavartela da solo, a vivere in una nuova nazione e a studiare e superare esami in una nuova lingua; per me è stata davvero una grande soddisfazione tornare a casa avendo superato tutti gli esami prefissati. Dopo cinque mesi di studio all’estero, la mia forma-mentis è cambiata, ho imparato a estendere i miei confini per essere pronto a valutare qualsiasi opportunità lavorativa. Non mi resta che consigliare a tutti gli studenti questa esperienza e ringraziare l’Unicusano per avermi dato quest’opportunità. Ad maiora! Giuseppe Averna