Alessandra Provasi: “ Head of E-commerce & Crm presso Burger King”

  • Una carriera di successo unita ad una doppia Laurea

In questo articolo conosciamo meglio la storia di Alessandra Provasi, manager di successo, che dopo aver lavorato per brand di calibro internazionale come Ferrero, Nestlé e Sky Italia, ricopre attualmente la posizione di Head of E-commerce & CRM in Burger King. Nonostante una brillante carriera alle spalle e una Laurea triennale e magistrale in Business Economics e International Business Management, Alessandra ha deciso di continuare ad investire nella sua formazione iscrivendosi alla Facoltà di Psicologia triennale dell'Unicusano.

"Ho iniziato la mia formazione liceale scegliendo un indirizzo linguistico per via di un mio interesse per le lingue straniere. Al termine del percorso ho optato per la Facoltà di Economia, scegliendo un'università che mi permettesse di seguire il Corso di Laurea in inglese. La classe era interamente straniera, ad eccezione di pochi italiani che potevano accedere al corso previo test di conoscenza della lingua inglese.

Mi sono laureata prima in Business Economics e poi in International Business Management.

Durante il primo anno di specialistica ho avuto l'opportunità di iniziare uno stage presso un'azienda che mi ha inserito come International assistant brand manager e su quell'esperienza ho preparato la mia tesi di laurea."

Di cosa ti occupi in qualità di Head of Digital, E-commerce e Crm presso Burger King?

"Sono entrata in Burger King con l'obiettivo di creare questo nuovo dipartimento a diretto riporto dell'amministratore delegato. Nonostante abbia sempre fatto marketing a 360°, in Burger King il mio dipartimento ha più l'obiettivo di sviluppare vendite digitali. Per farlo, ci occupiamo di tutto il funnel: dall'acquisition, che include tutta la parte di digital performance, social media strategy, lead activation, fino all'atterraggio in piattaforma con le logiche e-commerce, sia commerciali che di user experience; per finire con il coordinamento di tutta la parte di post-purchase, che include le strategie CRM, il customer service e la parte di segmentazione. È un dipartimento molto numerico, con delle competenze altamente specifiche, ancora molto rare in azienda. Al momento è difficile trovare sul mercato figure già formate: coloro che fanno questo lavoro spesso lo appendono sul campo, poiché la formazione accademica si sta adeguando in questi ultimi anni su queste tematiche."

Quali sono le sfide che affronti ogni giorno nel tuo lavoro?

"Le sfide sono tantissime: in primis, creare un nuovo dipartimento all'interno di un'azienda consolidata non è semplice, poiché implica l'apporto di nuove conoscenze, nuove metodologie di gestione del business e un linguaggio diverso rispetto a quello a cui i colleghi sono abituati.

Inoltre, coordinando un dipartimento che all'interno ha figure professionali molto diverse tra loro, una difficoltà è legata proprio alla gestione delle risorse che hanno esigenze e tempi molto diversi.

Un altro aspetto è quello relativo ai ritmi del business e delle vendite, che richiedono capacità di ideazione e implementazione molto rapidi e la capacità di gestire carichi di lavoro molto pesanti."

Quali sono le caratteristiche che bisogna avere per lavorare in Burger King?

"Un buono spirito imprenditoriale e capacità di mettersi in gioco.

BK è un'azienda molto inclusiva, quindi ogni caratteristica individuale riesce ad essere esaltata, purché la persona si metta a disposizione dell'obiettivo comune e sia in grado di condividere e portare a bordo i colleghi."

Sei iscritta alla Facoltà di Psicologia triennale dell'Unicusano: qual è il tuo feedback su questa esperienza?

"Molto positivo. Tornare a studiare a 35 anni è totalmente diverso, senti di studiare e di apprendere perché veramente lo desideri, senza avere necessariamente uno scopo "funzionale".

Ovviamente conciliare studio, lavoro e vita privata non è semplice ma gli strumenti messi a disposizione dall'Università Niccolò Cusano permettono di incastrare tutto abbastanza bene."

Quale è stata la motivazione che ti ha spinto ad iscriverti ad un nuovo Corso di Laurea, pur essendo già in possesso di un titolo di studio e avendo già una brillante carriera alle spalle?

"Quando ho terminato gli studi, sentivo di non averne abbastanza.

Mi piace studiare e conoscere e questo era un sogno che avevo da anni ma non avevo mai avuto il coraggio di affrontare. Il lockdown, in questo, è stato un po' un innesco che mi ha dato la spinta giusta per intraprendere questo nuovo percorso formativo.

Nella vita ho imparato che spesso, anche inaspettatamente, le conoscenze e le esperienze fatte diventano la vera chiave di volta. La conoscenza non è mai superflua: nel caso non aiuti nella carriera, aiuta nella vita in generale e apre gli orizzonti."

Se dovessi dare un consiglio ai giovani laureati in cerca di lavoro cosa gli diresti?

"Gli direi di fare più esperienze possibili, di non stare con le mai in mano.

Se non trovano esattamente ciò che cercano devono buttarsi a fare qualsiasi cosa: ogni esperienza serve e da cosa nasce cosa.

Durante la mia carriera ho visto tantissimi ragazzi uscire dall'università e iniziare un percorso nel mondo del lavoro. La vera differenza tra di loro l'ha sempre fatta la loro capacità di "stare al mondo". Chi se la sa cavare, se la sa cavare sempre.

L'indipendenza, un carattere imprenditoriale, sentire il lavoro come se fosse la propria attività, curare i dettagli, avere una mentalità che va oltre sono le chiavi per emergere e per distinguersi.

E se la conoscenza dà un vantaggio iniziale, è l'esperienza di vita che fa fare lo scatto in avanti.

Per cui, io personalmente apprezzo molto quei ragazzi che durante l'università si sono dati da fare facendo i camerieri, gli animatori, le hostess al supermercato, il volantinaggio, etc, perché sono quelli che una volta messi nella posizione che desiderano, faranno di tutto per imparare e per migliorarsi costantemente."

È per noi motivo di grande orgoglio avere tra i nostri iscritti un talento come Alessandra, a cui facciamo i nostri complimenti per i successi accademici e professionali, che ci auguriamo possano essere di esempio per tutti i nostri studenti che ambiscono ad una carriera di eccellenza.

 

A cura di Sara Marini - Area Marketing