Daniel Tripodi: "Office Assistant presso Fao"

  • Studiare Scienze Politiche e lavorare per l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura

Il nostro laureando in Scienze Politiche, Daniel Tripodi, occupa il prestigioso ruolo di Office Assistant del Direttore Generale della FAO.

Conosciamo meglio la sua storia.

“Ho completato gli studi liceali in Australia, il mio paese natale. Tuttavia la mia grande aspirazione è sempre stata quella di lavorare nel mondo delle Relazioni Internazionali ed ero consapevole che una città come Roma fosse il Polo agro-alimentare delle Nazioni Unite, formato da tre agenzie che combattono per contrastare la fame nel mondo. Così ho deciso di trasferirmi a Roma e intraprendere gli studi in Scienze Politiche presso l’Università Niccolò Cusano e al contempo ho iniziato il mio percorso all’interno dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO).”

Di cosa ti occupi in qualità di Office Assistant del General Director della Fao?

“Le mie responsabilità si concentrano nell’ambito delle pubbliche relazioni e della comunicazione. Curo la versione inglese delle lettere indirizzate ai Ministri e ai Capi di Stato e revisiono i discorsi del Direttore Generale.”    

Stai frequentando il Corso di Laurea triennale in Scienze Politiche presso l’Unicusano: come giudichi la tua esperienza?

“Il mio percorso all’interno dell’Università Niccolò Cusano si sta rivelando un’esperienza senz’altro positiva, che mi ha permesso di iniziare la mia avventura alla FAO e al contempo proseguire gli studi. Ho trovato personale altamente qualificato e sempre disponibile per ogni esigenza.”

Quali sono state le principali criticità che hai dovuto affrontare durante l’iter di selezione per la Fao?

L’iter di selezione è molto strutturato: è composto da due colloqui e da più test di lingua. Il primo colloquio si tiene con le Risorse Umane, il secondo con la specifica divisione interessata al candidato. Per quanto riguarda i test di lingua, occorre effettuare in primo luogo il test d’Inglese livello C1 che è fondamentale parlare fluentemente e che io non ho dovuto sostenere in quanto madrelingua. Inoltre, è necessario effettuare anche il test livello B1 di una seconda lingua lavorativa delle Nazioni Unite, che può scegliere liberamente il candidato. Nel mio caso la scelta è ricaduta sul francese.”

Quali sono le skills che hai acquisito durante il percorso universitario?

“Durante il percorso universitario ho avuto sicuramente modo di migliorare le mie abilità nel lavorare su dei progetti specifici in cui ero chiamato a rispettare delle deadline molto stringenti. Inoltre, ho sicuramente imparato a relazionarmi nel modo giusto con persone provenienti da ambienti diversi.”

Ci sono dei consigli che ti senti di dare ai tuoi colleghi della Facoltà di Scienze Politiche?

“Un consiglio che mi sento di dare ai miei colleghi è di dedicarsi allo studio e alle proprie passioni. Mi sento inoltre in dovere di ricordare, a chiunque stia leggendo, che tutto è possibile. A questo proposito esiste una citazione emblematica, a me cara da molti anni: “Se le persone non stanno ridendo dei tuoi obiettivi non stai puntando abbastanza in alto”.

Quali sono i tuoi obiettivi professionali futuri?

Nel futuro mi auguro di avere una posizione di maggior rilievo all’interno della FAO, Organizzazione alla quale ritengo di poter dare un contributo ancora più rilevante di quello attuale.“

Siamo molto orgogliosi di avere tra i nostri studenti un giovane come Daniel, che ha sempre inseguito i propri sogni e che in poco tempo è riuscito a raggiungere il traguardo di lavorare per un’organizzazione internazionale di rilevanza mondiale come la FAO.

Complimenti Daniel!

A cura di Sara Marini - Area Marketing