Emanuele Cardillo: “ R&D Engineer presso HBS Valves and Hydraulic Components”

  • Formarsi all’Unicusano in Ingegneria meccanica per una carriera di successo

Emanuele Cardillo è attualmente impegnato come R&D Engineer presso HBS Valves and Hydraulic Components, dopo aver conseguito la Laurea triennale e magistrale in Ingegneria meccanica presso l’Unicusano ed aver svolto un’esperienza di stage all’interno del nostro Ateneo.

La scelta d’intraprendere il mio percorso di studi è stata dettata, in primo luogo, dalla passione per l’automotive e in particolare per la meccanica. Inoltre, c’era anche la consapevolezza che questo tipo di formazione mi avrebbe portato ad acquisire delle competenze ampiamente richieste e quindi spendibili sul mercato del lavoro. Il cammino intrapreso mi ha consentito di sviluppare un’impostazione mentale volta ad approcciare e risolvere problematiche in modo razionale e calcolatore.

Tutto questo lo riscontro quotidianamente nel mio lavoro e ringrazio per questo i docenti che ho avuto modo di conoscere durante il mio percorso.

Per quanto riguarda il percorso professionale, sono impiegato da circa otto mesi all’interno dell’ufficio tecnico dell’azienda HBS, che opera nel settore oleoidraulico.

Si tratta di una posizione che mi sta consentendo di acquisire competenze pratiche relative alla dimensione industriale e a comprendere la velocità impressionante a cui essa si muove.

Sto applicando tante conoscenze maturate durante gli anni universitari ma sto scoprendo anche molte cose nuove e stimolanti: è davvero un modo straordinario di mettersi in gioco!”

Qual è la tua opinione sulla facoltà di Ingegneria meccanica di Unicusano?

“Ho solo ricordi positivi della facoltà di Ingegneria meccanica dell’Unicusano: come detto prima ho avuto la possibilità d’incontrare docenti incredibili, alcuni dei quali ricordo come mentori oltre che come professori. Grazie alle strutture e ai laboratori messi a disposizione dall’università, gli studenti hanno l’opportunità di mettere in pratica le nozioni apprese in aula, aspetto secondo me estremamente stimolante. Inoltre, la possibilità di seguire i vari corsi da casa ed eventualmente effettuare a distanza i ricevimenti con i docenti è molto efficace e permette di ottimizzare notevolmente il tempo dedicato allo studio.”

Svolgi attualmente il ruolo di R&D Engineer presso HBS Valves and Hydraulic Components: di cosa ti occupi nello specifico?

“Sono impiegato nell’ufficio tecnico dell’azienda, in cui ci occupiamo della ricerca, sviluppo e progettazione di componenti che trovano applicazione nel campo oleodinamico, in ambiti che spaziano dal movimento terra, alle demolizioni, gru, bisarche e molto altro. Seguiamo tutte le fasi dello sviluppo: a partire dalla prototipazione mediante software CAD, fino alla serializzazione e ai relativi test dei prodotti ultimi, sempre seguendo le esigenze dei clienti.”

Hai svolto un periodo di stage in Ingegneria presso l’Unicusano: ci racconti questa esperienza?

Lo stage è stato estremamente interessante ed è confluito successivamente nel progetto di tesi sperimentale, portato avanti coi Professori Chiappini e Tribioli, insieme al Dott. Lombardi.

Ha avuto una durata di sei mesi circa, durante i quali abbiamo sviluppato l’impianto di raffreddamento di un sistema modulare per trazione elettrica. Sinteticamente è consistito nel progettare ed ottimizzare in ambiente GT-SUITE ® il sistema del raffreddamento di un veicolo elettrico, modellizzato tramite software, studiando ed implementando delle mappe di funzionamento del pompaggio del liquido refrigerante e del sistema di ventilazione. La ricordo come un’esperienza molto impegnativa ma gratificante, il ricordo positivo è legato anche alla presenza dei docenti sopra citati e del Dott. Lombardi e alla possibilità avuta di lavorare con loro.”

Quali sono i tuoi obiettivi professionali futuri?

“Il mio obiettivo è quello di maturare professionalmente, di crescere ed acquisire competenze che mi possano permettere di ricoprire ruoli sempre più impegnativi e di crescente responsabilità.

Nel mio cammino sto incontrando persone straordinarie da cui imparo molto ogni giorno e che impegnano del tempo per trasmettermi l’expertise acquisita negli anni. Spero un domani di poter fare altrettanto. “

 

Ringraziamo Emanuele per averci raccontato la sua storia e gli facciamo i nostri migliori auguri per il prosieguo di una carriera sempre più brillante.

Ad Maiora Emanuele!

A cura di Sara Marini - Area Marketing