Irene Perino: Il learning by doing nell'era digitale

"Il mio è stato un percorso tradizionale, svoltosi a Torino, la mia città d'origine. Ho frequentato l'Università lavorando a tempo pieno, iniziando nel settore di organizzazione eventi per poi specializzarmi pian piano nella comunicazione digitale e nel social media marketing. La mia passione per la scrittura si è concretizzata diventando giornalista pubblicista; quella per l'arte aprendo un blog molto seguito che racconta la mia città natale e scrivendo un libro. Oggi, sono una scrittrice nel tempo libero e lavoro come social media strategist per una compagnia assicurativa. Anni dopo il termine del mio percorso accademico, ho scelto di approfondire e certificare la mia conoscenza del digital marketing scegliendo un master Unicusano."
Si presenta così Irene Perino, ex studentessa Unicusano, con alle spalle una molteplicità di esperienze e interessi che hanno caratterizzato il suo percorso accademico e professionale.
La sua volontà di uscire dagli schemi delle classiche lezioni universitarie e al contempo creare un network professionale e non la spinge ad avvicinarsi ad Unicusano, in cui ha conseguito brillantemente un Master in Digital Marketing: "All'Unicusano ho potuto organizzarmi liberamente, scegliendo i tempi di apprendimento, studiando nel momento della giornata in cui potevo davvero dedicarmici con attenzione, mi sono relazionata via mail e chat con professori e colleghi e ho utilizzato dispense e materiale aggiornatissimo, che ancora oggi consulto per i progetti che porto avanti in ufficio!"
Grande appassionata del suo lavoro e sempre pronta a mettersi in gioco per continuare ad imparare, individua in questi tre fattori le basi fondanti della sua professione: "Tanta pazienza, voglia di controllare cento volte + 1 le informazioni che si trovano in rete prima di condividerle, saper usare le parole e cavarsela con photoshop!".
Conosciamo meglio il suo interessantissimo percorso di social media strategist e scrittrice: "Nel 2011, per promuovere la mia attività di guida turistica, ho aperto un blog dedicato alla mia città di origine e alle cose da fare per viverla al meglio, raccontate con un tono ironico e divertente: "Le MIllemila cose da fare a Torino".
Al blog si accompagna una pagina Facebook, online dal 2011 che conta più di 50 K fan. La mia conoscenza del social media marketing e del mondo digital è nata proprio così, in maniera empirica. Solo dopo, anche grazie al Master, l'ho estesa e perfezionata fino a farne una professione!
Nel 2017 poi, ho scritto un libro per L'Airone Editrice, ispirato liberamente al mio blog.
My Secret Turin, sold out al Salone del Libro di Torino 2017, è una guida frizzante e divertente della città di Torino divisa in quattro stagioni che racconta Torino attraverso una lunga metafora che la descrive come se fosse una giovane donna. In tutte le librerie da fine giugno, è ora in tour per tutta Italia!"

Se siete studenti di un Master in digital Marketing non perdetevi i suoi preziosi consigli: "Non abbiate timore di scrivere ai professori e relazionarvi con loro: fate domande, soddisfate le vostre curiosità, approfittate della loro esperienza. Non accontentatevi del solo studio, non sarà quello a farvi crescere professionalmente. Se state già lavorando nel settore, applicate quello che state studiando sul campo.
Se siete in cerca di un lavoro, create comunque un vostro progetto da seguire durante il Master, una pagina Facebook, un blog, qualsiasi cosa che possiate approcciare come un vero progetto.
Approfondite sempre. Il master sarà pieno zeppo di informazioni e utilissimo ma il settore è sempre in movimento ed è fondamentale tenersi aggiornati. Leggete, googlate, cercate, twittate e postate."

Nonostante i numerosi traguardi professionali raggiunti, Irene non si ferma qui e ha ben chiari i suoi obiettivi per il futuro: "Voglio crescere professionalmente diventando sempre più strategica e meno operativa. Inoltre, mi piacerebbe trasferire le mie conoscenze e i segreti del mestiere a qualcuno di appassionato, come fece con me il mio primo capo che ancora oggi ringrazio di cuore.
Fare un lavoro che si ama è davvero importante!"
La brillante carriera di Irene ci insegna che avere delle passioni e soprattutto una forte ambizione sono il mezzo più efficace per realizzarsi professionalmente e rappresentano la giusta spinta per puntare a traguardi sempre più ambiziosi.