Master area economico giuridica

I Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 31.10.2021
Sito web normale

Modalità, tempi, luoghi e strumenti di conduzione dell’attività investigativa, in trent’anni di applicazione del codice di procedura penale di stampo marcatamente accusatorio, hanno subito uno sviluppo e una metamorfosi inarrestabili. Frutto del progresso scientifico e tecnologico, l’arsenale investigativo attuale è caratterizzato da una preponderante presenza di strumenti atipici, non disciplinati dalla legge, dotati di una capacità espansiva senza precedenti, che di fatto stanno soppiantando gli strumenti tipici. Il fenomeno comporta numerose conseguenze e risvolti decisamente preoccupanti sul terreno delle garanzie fondamentali.

Del resto, in seguito al crescente sviluppo tecnologico dei diversi mezzi di comunicazione, oggi è possibile ricevere e diffondere informazioni con estrema facilità. In particolare, il tema dell’approvvigionamento dei dati esteriori alle comunicazioni ai fini di giustizia penale si riconduce alla disciplina relativa alla protezione dei dati personali, che costituisce da tempo un settore autonomo dell’ordinamento, caratterizzato da una significativa estensione e complessità.

Passando dal genus alla species, l’interrogativo riguarda una prassi, piuttosto diffusa nella pratica investigativa, che vede gli organi inquirenti procedere all’approvvigionamento diretto di conversazioni e comunicazioni altrui.

Ciò determina una smisurata mole di informazioni potenzialmente utili ai fini investigativi e la necessità di una conoscenza sempre più specialistica e aggiornata delle caratteristiche hardware e software dei dispositivi, onde estrapolare tutte quelle informazioni che potrebbero favorire il buon esito delle indagini e dell’acquisizione probatoria.

Il master si inserisce in tale nuovo contesto, si propone di trasferire agli studenti le conoscenze, le competenze e i limiti necessari per fronteggiare questo nuovo fronte investigativo.

È cruciale esser pronti a cristallizzare le fonti di prova digitali a fronte di crimini interni ed esterni nell’ambito aziendale, privato o pubblico ed essere anche preparati a ricostruire gli accadimenti, tracciati dai dispositivi informatici, legati ad eventi criminosi di ogni genere, poiché ogni comportamento lascia tracce digitali, pertanto, sarà fondamentale imparare i metodi e gli strumenti necessari per le indagini informatiche, anche alla luce degli ultimi orientamenti giurisprudenziali.


Per l'iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • lauree ai sensi del D.M. 509/99 e ai sensi del D.M. 270/2004;
  • lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero
dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L'iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

II Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

Il Master in “Europrogettazione e finanziamenti europei” ha l’obiettivo di formare specialisti in grado di comprendere la programmazione, i fondi e le iniziative di finanziamento europee, gli obiettivi ed i contenuti dei singoli programmi, i relativi bandi, nonché tutti gli elementi determinanti della stesura di un progetto, sia sul piano del rispetto delle normative UE che in termini di organizzazione, gestione e realizzazione di progetto.
Il percorso formativo consente di apprendere le conoscenze specifiche per operare nel contesto dei fondi europei non solo per la presentazione di progetti complessi in uno scenario fortemente competitivo. Consentirà di comprendere e cogliere le migliori opportunità comunitarie mettendo a disposizione le più elevate skills tecniche di docenti ed esperti dell’europrogettazione.
Il candidato grazie a quanto appreso potrà ricoprire il ruolo di progettista nel settore dei fondi europei, agire con competenze specialistiche nella gestione di progetto e nella progettazione operativa, nei contenuti, rapportandosi con preparazione ai differenti programmi di co-finanziamento.

Per l’iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • lauree specialistiche di I livello ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M.270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.
I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L’iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Corsi di perfezionamento, Scuole di specializzazione e Dottorati.

VI Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

Il Master ha come obiettivo quello di formare professionisti altamente specializzati in possesso degli strumenti necessari per operare nei contesti professionali a sostegno dei minori in situazioni di disagio.

Il Master ha tra gli obiettivi essenziali:

  1. Formare professionisti in grado di operare efficacemente nel delicato contesto dei diritti del minore, progettando e realizzando interventi idonei a garantire e a tutelare i diritti evolutivi, sociali e giuridici dei minori.
  2. Aggiornare le conoscenze e competenze dei professionisti del settore che operano a vari livelli nei contesti di disfunzione familiare (conflitto,maltrattamento, fisico e psicologico) e/o di compromissione nella socializzazione con i pari (vittimizzazione, stigmatizzazione, pregiudizi etnici e di genere)
  3. Fornire gli strumenti necessari atti a sviluppare efficaci interventi riparativi, sia di matrice giuridica che terapeutica ed educativa.

VI Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

Il Master Universitario di I Livello in "Tourism Management" ha come obiettivo la formazione e l’aggiornamento professionale di figure specializzate nella governance e nel management delle imprese e delle destinazioni turistiche, nazionali ed internazionali. In particolare si fa riferimento a imprese alberghiere, tour operator, agenzie di viaggi, imprese di ristorazione e tutte le altre tipologie di imprese operanti nel sistema turistico. Lo studente acquisirà e svilupperà competenze manageriali adeguate nella valorizzazione e nello sviluppo sostenibile delle risorse culturali.

VI Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web noiban

Il Master si rivolge ad operatori del settore che abbiamo necessità di specializzarsi ed aggiornarsi sulle ultime novità in materia di start-up nonché a laureati e neolaureati in materie economico-scientifiche con una spiccata propensione per il settore dell' imprenditoria e desiderosi di entrare in possesso degli gli strumenti e delle strategie più innovative e all'avanguardia nella progettazione e realizzazione di un' impresa.

"Con il termine startup si identifica una nuova impresa nelle forme di un'organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di un business model ripetibile e scalabile."

Inizialmente il termine start-up veniva impiegato unicamente per indicare realtà nascenti e operanti specificatamente nei settori di Internet o tecnologie dell'informazione. Con l'andare del tempo il termine ha acquisito accezioni e campi di impiego sempre più vasti sino ad interessare molteplici settori dell'imprenditoria.

Lo startup comprende quindi tutte le spese relative alla costituzione della società e agli investimenti strutturali (arredamento degli uffici, impianti, macchinari, ecc.), gli stipendi, l'eventuale cauzione per l'affitto, le spese relative al materiale di consumo e l'indicazione del capitale proprio. In questo modo l'imprenditore ha un quadro chiaro dello scenario finanziario relativo ai mesi successivi e della sua capacità di remunerare il capitale investito.


L'avvio (start-up) di un progetto imprenditoriale richiede una profonda conoscenza degli strumenti di valutazione economico-finanziaria di un progetto di investimento nonché delle eventuali fonti di finanziamento, specie nel difficile e complesso panorama economico attuale.

Il Master nasce pertanto con lo scopo di realizzare una professionalità di tipo manageriale in possesso del know how necessario alla gestione di tutti gli step di vita di un'impresa: dall'idea imprenditoriale, alla sua progettazione e realizzazione (start-up) sino alla corretta gestione dell'impresa costituita.

II Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

La diffusione del Covid 19 e le misure straordinarie assunte dal nostro Paese per contrastarne la diffusione hanno enfatizzato la centralità di Internet e dello scambio telematico di dati di ogni genere e, conseguentemente, hanno evidenziato la necessità di una più attenta governance pubblica e privata della cybersecurity.

Il sensibile aumento nell’uso dei sistemi informatici e telematici hanno dimostrato un evidente digital devide nell’ambito non solo italiano ma tutta l’Unione Europea. La pandemia si è connata purtroppo anche per una crescita esponenzialie della criminalità informatica che ha colpito sia soggetti pubblici che privati. In tale contesto, è necessario creare nuove competenze digitali multidisciplinary e accrescere le conoscenze in grado di identificare ed efficacemente contrastare i rischi inerenti la cybersicurezza in ambito pubblico e privato, obiettivi questi che possono essere raggiunti solo tramite una formazione specifica di vari ambiti, dalla sicurezza informatica, alla digital forensics, alla protezione dei dati.

Il master si inserisce in tale nuovo contesto, cogliendo le nuove sfide, di livello europeo e nazionale, e si pone l’obiettivo di trasferire agli studenti le conoscenze, le competenze e le abilità necessarie ad individuare i sistemi, le infrastrutture  informatiche e le reti da un parte, le informazioni riservate e i dati personali dall’altra, questi ultimi costituiscono l’asset informativo che deve essere protetto al pari di tutte le risorse critiche del sistema informativo.

Il master ha il pregio di affrontare non solo la tematica della cybersicurezza, attraverso un’approfondita analisi del “chi” e  “come” deve compiere gli adempimenti necessari nell’ambito del perimetro nazionale sulla cybersicurezza, ma anche la conformità nornativa delle organizzazioni complesse, la conoscenza i modelli organizzativi relativi alla responsabilità amministrativa degli enti collettivi,  la protezione dei dati personali e dell’identità digitali, la sicurezza informazioni.

Saranno anche affrontate tematiche connesse alle nuove sfide tecnologiche come le soluzioni di intelligenza artificiale, le criptovalute, le frodi informatiche più insidiose che colpiscono in prevalenza il settore privato e il settore pubblico, il cloud computing.

Il master tratterà anche la digital forensics, informatica forense, ossia quella scienza forense dedicata alla prova digitale nei casi giudiziari.

E’ cruciale esser pronti a cristallizare le fonti di prova digitali a fronte di crimini interni ed esterni nell’ambito aziendale, privato o pubblico ed essere anche preparati a ricostruire gli accadimenti, tracciati dai dispositivi informatici, legati ad eventi criminosi di ogni genere, poichè ogni comportamento lascia tracce digitali, pertanto, sarà fondamentale imparare i metodi e gli strumenti necessari alle indagini informatiche.

La cybersecurity, la digital forensics, l’analisi delle normative applicabili con specifico riguardo alla protezione dei dati, sono un tridente importante per avere una visione attuale e multidisciplinare della realtà aziendale privata e pubblica, inoltre, sono i pilastri che sorreggono sempre di più le vite e gli interessi di tutti ed è tempo di affilare le armi di difesa, questo al fine di contrastare gli attacchi tecnologici sempre più mirati e complessi, per essere in grado di approntare una strategia efficace volta alla protezione di informazioni riservate, dei dati personali e delle identità digitali.


Per l'iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • lauree specialistiche di II livello ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L'iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

IV Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

Si dice che per imparare a scrivere si debba prima imparare a leggere, ma nella "società dell'informazione" potrebbe essere utile imparare a scrivere per imparare a leggere, a decifrare i testi che ci raggiungono in continuazione, che transitano sui nostri smartphone, sui nostri computer, fra le nostre mani, sui mezzi pubblici, in televisione. Conoscere i meccanismi della scrittura, a partire dai processi creativi che la generano, fino alle strutture narrative e retoriche che la sorreggono, può risultare utile a chiunque (anche senza velleità artistiche) per migliorare lo spirito critico, acquisire strumenti autonomi di interpretazione della realtà, introdurre creatività anche i altri settori professionali. In una parola, l'esercizio della scrittura migliora le nostre performance intellettuali in tutti gli ambiti.
Mai come in questa epoca di predominio delle immagini, inoltre, la scrittura sembra godere di ottima salute. Siamo circondati da testi, produciamo testi, elaboriamo testi come mai è successo nelle epoche precedenti. Vale quindi la pena quindi acquisire gli strumenti di base per migliorare la nostra scrittura e il nostro approccio creativo, con un'attenzione specifica al mondo del web e dei social network, conoscendone le strutture, le dinamiche e gli scopi.
(Guido Bosticco, docente di scrittura all'Università di Pavia, co-fondatore dell'agenzia Epoché, giornalista)

Parliamo di Social Network, siti che permettono agli utenti di rimanere connessi con altri utenti che a loro volta sono connessi con altri ancora. Troppo complicato? Vi assicuro di no. Proveremo a capire che cosa sono, da dove vengono e dove vogliono andare. Lo faremo in 30 ore: parleremo della storia sei Social Network, di cosa sono (e vedremo che non sarà così semplice), di che lingua parlano, di cosa implicano e del perché hanno successo. Parleremo di chi li usa e chi no, ma anche di chi li sa usare e chi no. Proveremo a dare qualche consiglio e a mettere in guardia da alcuni possibili rischi. Dentro ai social ci entriamo quasi senza accorgercene, scivolando digitiamo la nostra mail e una password (sempre la solita) e il gioco è fatto. È una rivoluzione accessibile a tutti (democratica?): pochissimi vincoli in entrata, facilità di uso e un'estetica che si scopre piacevole e familiare. La catena di vita sociale quotidiana si riproduce nella rete virtuale: è piacevole incontrare vecchi amici, parenti lontani o conoscenti, darsi appuntamento sul "Social" dopo una serata passata insieme o scoprirsi amici di amici comuni, attivisti di una stessa causa o fan di uno stesso gruppo musicale. Tutto questo gratis. O forse no?
(Elia Belli, filosofo, social media strategist, consulente per imprese e istituzioni)

C'è stato un momento in cui snowfall ha smesso di essere semplicemente una nevicata. È diventato un format, una narrazione in verticale, il testo che si allunga restituendo la profondità al mondo digitale. Una rivoluzione. Era il 2012, era il New York Times. Oggi possiamo vivere l'esperienza di una cella di massima sicurezza indossando un visore, imparare come si vive nei panni di un autista Uber, o proiettare in salotto gli atleti delle olimpiadi invernali. Cambiano i livelli di competenze e le applicazioni ma le forme di narrazione a nostra disposizione fissano per tutti nuovi punti fermi: racconta in verticale, racconta in diretta, racconta per chi può solo ascoltare e per chi invece ti vede senza audio, racconta a una persona, non a un utente. Gli Stati Uniti sono anni avanti, l'Italia corre per allinearsi: gli esempi a cui ispirarsi, da entrambi i mondi, non mancano. Mappe, grafici, video interattivi, il 360, la realtà aumentata, le newsletter e l'informazione che può anche essere un gioco. È tutto incredibilmente alla nostra portata.
(Marianna Bruschi, giornalista, Responsabile del Visual Lab del Gruppo Gedi-Repubblica)

Per l’iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • Laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • Lauree ai sensi del D.M. 509/99 e ai sensi del D.M. 270/2004;
  • Lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L’iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

VI Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

Il Master si rivolge a quanti intendono acquisire una formazione a 360° riguardo la sicurezza informatica, al fine di gestire pienamente, dal punto di vista organizzativo e normativo, il processo di sicurezza aziendale e poter attuare piani di intervento volti alla risoluzione delle eventuali minacce causate da un impiego scorretto delle tecnologie informatiche.

Il Master si rivolge, in maniera preferenziale a laureati (almeno di I livello) in Informatica, Ingegneria, Fisica, Matematica, Statistica. Si possono altresì candidare i possessori di una laurea in altre discipline, i quali abbiano una comprovata esperienza lavorativa pluriennale nel campo dell'informatica

III Edizione I Sessione 

Ore: 1500 - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

Il Master Universitario di I Livello in "Risk assessment and analysis of company assets" ha come obiettivo la formazione e l’aggiornamento professionale di figure specializzate nella analisi, gestione e management dei diversi comparti dell'universo bancario. Questo settore sta subendo cambiamenti tali da stravolgere la fisionomia del mercato di riferimento.
Il Master è rivolto principalmente a laureati in discipline economiche e giuridiche che desiderano intraprendere una carriera professionale nel settore bancario e finanziario e a tutti coloro che desiderano approfondire le conoscenze del mondo bancario.
Le lezioni sono state strutturate in modo da fornire agli studenti gli strumenti tecnico-normativi necessari all’inserimento nel complesso mondo della banca e della finanza, frutto dell'esperienza ventennale dei docenti.


Per l'iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • lauree ai sensi del D.M. 509/99 e ai sensi del D.M. 270/2004;
  • lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero
dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.
I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.
L'iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

VI Edizione I Sessione 

Ore: 1500 h – 60 cfu - cfu: 60
Anno Accademico: 2021-2022
Data esame: 30.09.2021
Sito web normale

L'evoluzione de contesto economico e sociale a seguito della perdurante crisi economica e finanziaria rende quanto mai attuale una ridefinizione delle strategie competitive delle imprese commerciali di grandi, medie e piccole dimensioni. L'adeguata gestione del punto vendita e un attento sviluppo della relazione con i consumatori sono oggigiorno fondamentali per la competitività e l'innovazione delle moderne imprese commerciali e richiede una maggiore professionalizzazione degli operatori nei punti vendita.

Il Master si propone di rispondere alle esigenze di formazione delle figure professionali specializzate nei diversi profili necessari alla gestione delle imprese commerciali moderne, con particolare attenzione alla gestione dei punti vendita e della relazione verso il consumatore.

Il riferimento è a posizioni di: retail manager, store manager, trade market manager, responsabile di canale, capo area, category manager, visual merchandising manager, brand manager, stock manager, retail operation manager.

Il Master è arricchito da seminari in presenza (facoltativi), dove saranno affrontati differenti case studies in tema di gestione del punto vendita, sviluppo della relazione con i consumatori, competitività ed innovazione delle moderne imprese commerciali. Grazie al suo taglio pratico, il Master consente di formare figure professionali che potranno vantare un'adeguata, aggiornata e specifica preparazione da spendere nella libera professione.

Il gruppo Bricofer, al termine del percorso di studi, garantirà agli studenti più meritevoli la possibilità di effettuare uno stage operativo con possibilità di inserimento nel team dell'azienda.

Il Master si rivolge a laureati e diplomati universitari di facoltà economico-sociali, alle imprese industriali/commerciali per la formazione del proprio personale destianto alla gestione e sviluppo di reti commerciali nonché ai piccoli e medi imprenditori operanti nel settore del commercio al dettaglio.