Dottorato in Social Sciences and Humanities

Coordinatore
Prof. Giovanni D'Alessandro

Lingua
Italiano/Inglese

Durata
3 anni

Posti e borse di studio
8 posti, di cui 6 con borsa di studio

Descrizione e obiettivi del corso
Il Corso di dottorato si propone di approfondire una tematica centrale rappresentata dal quadrinomio territorialità - integrazione sociale - sviluppo sostenibile - innovazione tecnologica, inteso come manifestazione multidimensionale di fenomeni interconnessi e problematici del vivere e dell'agire, aggregando coerentemente discipline appartenenti ai settori ERC delle scienze sociali e umanistiche SH1-SH2-SH3-SH4 (economia, diritto, geografia, psicologia, formazione). Si propone d'impiegare una metodologia combinata, fondata sugli assunti dell'"unité de l'homme" e dell'antiriduzionionismo epistemologico, che coniughi tensione verso la totalità e rilievo della specificità, in modo da superare il disciplinarismo e raccogliere le sfide della complessità, evitando derive sincretistiche. A tale fine si adottano tre principali prospettive di analisi e ricerca, corrispondenti ai tre curricula del dottorato: una giuridico-psicologico-pedagogica, una geopolitica e geoconomica, e una economico-aziendale. Queste si caratterizzano necessariamente come multi/inter-disciplinari in ragione delle molteplici interrelazioni tra i fenomeni che compongono il tema centrale che si vuole approfondire. Le stesse prospettive, inoltre, s'intendono declinare sia a livello macroterritoriale, e cioè con riferimento alla ricostruzione di scenari sovranazionali,regionali e globali, sia a livello microterritoriale, e quindi con riguardo a scelte localizzative di carattere statuale.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti
Il Corso di dottorato intende preparare studiosi e figure professionali, nell'ambito delle discipline dell'economia aziendale, del diritto, della geografia economico-politica, della psicologia e della formazione che siano in possesso di una visione ampia, articolata e innovativa del sociale e dell'umano, in grado di elaborare scenari e governare processi nei più recenti contesti di globalizzazione, dei mercati emergenti, delle contraddittorie dinamiche dell'integrazione politica economica e sociale sovranazionale, degli incerti multipolarismi geopolitici e geoconomici, della conclamata crisi della dimensione nazionale, anche in ragione delle tensioni psico-sociali derivanti dal multiculturalismo.
L'interdisciplinarietà fornisce solide e specialistiche competenze, necessarie per esercitare attività di ricerca, anche accademica, e attività professionali di alta qualificazione, pure a livello internazionale. Il dottorato, in particolare, consente l'acquisizione di conoscenze e competenze scientifiche trasversali in grado di aumentare sensibilmente le possibilità di occupazione, in un contesto avanzato, coniugando l'approfondimento di tematiche sia microterritoriali sia macroterritoriali. A tale scopo il dottorato intende anche supportare lo sviluppo di due laboratori, uno per la valutazione del rischio geopolitico e geoconomico e uno perl'internazionalizzazione delle imprese, oltre a un incubatore di start up per lo sviluppo di innovazioni sostenibili e inclusive.