Unicusano Fondi, niente da fare contro la Lupa Castelli Romani

Lupa C-Romani-Unicusano Fondi 3-1
L’Unicusano Fondi non ha certo demeritato, specie nel primo tempo, quando ha saputo reagire al goal lampo di Boldrini, sul quale non sono mancate le polemiche per una carica ai danni del portiere per sanzionare la quale, nonostante le proteste, l’arbitro non se l’è sentita di intervenire.
L’Unicusano Fondi ha risposto alla grande, i ragazzi di mister Pochesci hanno ripreso a produrre gioco, sfiorando il pari con Cardillo, mentre a metà prima frazione è arrivato il raddoppio dei locali grazie a Nohman,  abile a realizzare di testa la rete del due a zero.
La reazione dell’Unicusano Fondi si è materializzata con una nuova chance per Cardillo, che di testa su cross di D’ Agostino ha costretto il portiere ad un gran deviazione con l’ aiuto della traversa, in un colpo di testa ravvicinato di Cirilli, che l’ estremo difensore di casa ha deviato alla grande, e in due episodi in area avversaria, ai danni degli stessi due giocatori rossoblù, sui quali la compagine tirrenica ha invocato, inutilmente, l’ assegnazione del penalty.
Nel secondo tempo la Lupa ha trovato anche la terza segnatura con Siclari, che ha concluso un’ azione personale sulla fascia, mettendo la sfera nell’ angolo alla sinistra di Coletta, “concludendo” mettendo in ghiaccio la partita. Nel finale, arriva il gol della bandiera per l’Unicusano Fondi, preceduto, alcuni minuti prima, da una bella parata di Tassi su conclusione dai venticinque metri di Rinaldi) grazie ad una perfetta punizione di D’ Agostino il quale, pochi metri fuori l’ area avversaria, infila a girare la rete della bandiera.