Esame SAT: cos’è, a cosa serve, come iscriversi

esame SAT

Se il tuo sogno è studiare all’estero e stai programmando di iscriverti presso un’università americana sicuramente avrai sentito parlare dell’esame SAT.

Nella maggior parte dei college statunitensi si tratta di un esame obbligatorio, in altre è richiesto soltanto per alcuni corsi.

Per avere un quadro completo della tipologia di prova, dei costi, delle modalità di iscrizione ti consigliamo di leggere con attenzione i prossimi paragrafi, nell’ambito dei quali ti forniremo tutte le info necessarie per sostenerla e per superarla con successo.

Nel corso di questo post ti indicheremo anche le sedi per sostenere l’esame SAT in Italia.

Buona lettura!

SAT esame: cos’è

SAT è chiaramente un acronimo, le cui lettere identificano tre termini inglesi: Scholastic Assessment Test.

Si tratta quindi di una sorta di test di ingresso, ovvero un test attitudinale, quasi universalmente riconosciuto da tutte le università americane come strumento per valutare la preparazione degli studenti.

Dagli Stati Uniti il SAT test si è diffuso anche in Italia, dove alcune università lo hanno affiancato, o in alcuni casi addirittura sostituito, al più noto ‘test di ingresso’, al fine di garantire un’equità per quanto riguarda i processi di ammissione.

Tra le università che hanno introdotto il SAT come test di ammissione la Bocconi di Milano.

Generalmente l’esame è obbligatorio, per cui l’esito deve essere allegato alla domanda di ammissione insieme ad una serie di altri documenti.

Per superare la prova bisogna ottenere un punteggio discreto.

Come si svolge

Entriamo nel cuore del nostro post per capire come funziona praticamente l’esame.

Partiamo dal tempo a disposizione per ultimare il SAT.
Lo studente deve ultimare tutte le prove in un tempo massimo di 3 ore e mezza.

Il test si svolge su supporto cartaceo.
Tre sono le sezioni per le prove previste:

  • critical reading (lettura critica): consiste nella lettura di alcuni test e nello svolgimento di un test a risposta multipla
  • writing: consiste nella scrittura di un saggio in 25 minuti e nello svolgimento di un test a risposta multipla su scrittura e grammatica
  • matematica: consiste nella risoluzione di equazioni, espressioni e problemi

Per ognuna delle suddette sezioni il candidato può ottenere un punteggio che parte da 200 e arriva ad 800, calcolati su multipli di dieci.

Il voto finale è dato dalla somma dei tre punteggi ottenuti, per cui è possibile conseguire un massimo di 2.400 punti.

Il risultato delle prove è disponibile online dopo 3 settimane

È piuttosto evidente che per superare brillantemente il test bisogna impegnarsi in tutte e tre le sezioni.

In ogni caso il voto finale, la cui validità è pari a 5 anni, può essere migliorato.
Gli studenti possono ripetere la prova per tentare di ottenere punteggi più alti.

Quando e dove si svolge

Il test statunitense si tiene più volte all’anno; solitamente sono previste 4 sessioni annuali nei mesi di ottobre, dicembre, marzo e maggio.

Per quanto riguarda il luogo, il SAT può essere svolto a Milano o in una delle altre sedi dislocate sul territorio italiano (Roma, Genova, Caserta, Torino, Viterbo cc,).

Le regole non cambiano, sono universali sia per ciò che concerne le modalità di svolgimento e sia per quanto riguarda il punteggio.
Ciò significa che l’esame SAT a Milano è uguale al SAT degli USA o di qualsiasi altra sede internazionale.

Come iscriversi

Per poter sostenere il SAT bisogna chiaramente effettuare un’iscrizione.

La modalità più semplice e veloce per iscriversi è quella telematica, attraverso il sito del College Board, l’organizzazione americana che si occupa di coordinare i testing centers di tutto il mondo.
In alternativa è possibile finalizzare l’iscrizione via posta, in formato cartaceo. In tal caso è importante prestare attenzione alla scadenza dei termini.
Bisogna calcolare con precisione le tempistiche affinché il modulo arrivi a destinazione entro i termini previsti.

Il fase di iscrizione bisogna indicare la sede scelta per svolgere il test e la sessione annuale alla quale si intende partecipare. È fondamentale informarsi in anticipo in merito al SAT test relativo alle date italiane, in maniera tale da avere sufficiente tempo per organizzare ed espletare la procedura burocratica.

Una volta iscritto il candidato deve procedere con il pagamento.
Per poter finalizzare la domanda bisogna pagare una tassa che al momento si aggira intorno ai 47 dollari, ai quali bisogna aggiungere altri 28 dollari per i test svolti al di fuori degli Stati Uniti, in uno dei centri internazionali.

esame SAT Italia
Credits: terovesalainen / Depositphotos.com

Come superare il SAT test: consigli e dritte utili

Concludiamo con una serie di consigli utili raccolti dall’università telematica Niccolò Cusano con l’intento di supportare gli studenti nella preparazione delle prove SAT.

Alcuni suggerimenti sono applicabili a qualunque tipologia di esame, ovvero sono finalizzati a migliorare l’apprendimento e a renderlo produttivo. Altri invece riguardano nello specifico il SAT.

Partiamo dall’aspetto temporale, che solitamente è quello che maggiormente provoca ansia nel candidato.

È fondamentale anticiparsi, ovvero informarsi con ampi margini di anticipo sulle date SAT disponibili in Italia, in maniera tale da individuare la sessione alla quale partecipare.
In tal modo lo studente ha la possibilità di organizzarsi lo studio e iniziare a prepararsi con diversi mesi di anticipo.

In linea generale è sempre importante gestire lo studio in maniera organizzata, attraverso un metodo che scandisca con precisione i ritmi dell’apprendimento ed eviti le stressanti e improduttive maratone a ridosso dell’esame.
Attenzione ad indentificare una metodologia che si allinei alle personali capacità e attitudini; che sia realisticamente impostata sulle propria quotidianità e i relativi impegni.

Dal punto di vista pratico la preparazione non può prescindere da un’approfondita conoscenza della struttura del SAT.
Sul sito ufficiale del College Board è possibile reperire tutto il materiale informativo per familiarizzare col test, con la tipologia di quesiti e con i presupposti fondamentali per rispondere correttamente.

Dalla panoramica strutturale dell’esame parte lo studio vero e proprio, che può essere affrontato in maniera autonoma oppure attraverso un corso di preparazione.

A chi decide di gestire la preparazione autonomamente suggeriamo di partire dal materiale gratuito disponibile sul sito del College Board.
Il portale fornisce tutte le info utili relative al test e al materiale di approfondimento più idoneo a conseguire una buona preparazione.

Per agevolare e supportare la preparazione del test SAT, in Italia sono stati attivati numerosi corsi specifici.
Si tratta di percorsi pensati appositamente per ottimizzare l’apprendimento, attraverso lezioni che si focalizzano sulle tre sezioni dell’esame.
Tali corsi prevedono anche un focus sulle strategie più efficaci per affrontare le domande.
Considerando che l’istruzione americana differisce da quella italiana per una serie di aspetti, culturali, sociali e didattici, ovvero per ciò che concerne i programmi e il livello di approfondimento delle materie, la scelta di affidarsi al supporto specializzato di formatori esperti può essere in molti casi considerata vincente.

Un ultimo suggerimento.
L’allenamento è uno dei presupposti per avere successo al SAT test.
Trattandosi di una prova a tempo è importante fare pratica, esercitandosi a rispondere alle domande in tempi brevi, o comunque a gestire in maniera efficace e ottimizzata le tempistiche.
Si parte quindi dalle domande più semplici per poi concentrarsi su quelle apparentemente più complesse, o che magari richiedono un minimo di ragionamento in più.

È sempre consigliabile prevedere un margine di tempo alla fine del test, per poter rileggere le risposte, correggere eventuali errori e rispondere ai quesiti tralasciati in precedenza.

Ora hai sicuramente un quadro più chiaro in merito al SAT e alle relative prove.
Non ti resta che iniziare a prepararti per superarlo brillantemente.

Credits: Lakshmiprasad / Depositphotos.com