Come prendere la doppia laurea: il punto della normativa

doppia laurea

Se sei uno studente universitario, ti sarai sicuramente chiesto almeno una volta come prendere la doppia laurea. Prendere due lauree contemporaneamente (“double degree”) in Italia non è possibile, attualmente. A sancire questo veto, un Regio decreto del 1933, tuttora in vigore, che impone agli studenti universitari del nostro Paese di non frequentare due corsi di laurea contemporaneamente, o un corso di laurea e un master.

Tale divieto di iscrizione a doppi corsi vige da più di 80 anni e impedisce agli studenti di poter conseguire un doppio titolo nelle Università italiane. Avere due lauree in contemporanea, dunque, non è possibile allo stato attuale.

Tuttavia un doppio titolo di laurea è possibile. Esiste infatti il programma Double Degree, nato proprio come risposta a questo decreto, ormai obsoleto e in via di revisione. Tale programma rende possibile conseguire un doppio titolo accademico congiunto a patto che uno dei due venga ottenuto e riconosciuto fuori dall’Italia. A breve scopriremo tutto quello che c’è da sapere su questo importante programma. Ad ogni modo, in Italia, è possibile prendere due lauree anche senza sovrapporle. Come? Sfruttando le tue abilità nello studio e tutti i benefici che può offrirti un Ateneo digitale come l’Università Niccolò Cusano. Vediamo ora quali sono le migliori opportunità per avere due lauree e costruire la tua formazione passo dopo passo.

Double degree: cos’è e come funziona

Una guida alla doppia laurea non può non partire dalla definizione di double degree.

Il double degree nelle università italiane è un concetto sempre più diffuso. Molti corsi di laurea infatti prevedono l’ottenimento del doppio titolo. Per l’esattezza si tratta di programmi stipulati in convenzione con altri atenei internazionali. In questo modo gli studenti possono immatricolarsi a un corso di laurea in Italia, svolgere alcuni semestri all’estero e conseguire un doppio titolo di studio. Un titolo viene rilasciato dall’università italiana, l’altro dall’ateneo estero frequentato.

Con il termine double degree si indica una laurea binazionale. Un programma integrato di studio che consente, come già detto, il conseguimento di una doppia laurea all’estero. La fattibilità della double degree in Italia è dovuta ad un agreement tra due o più Atenei. Per mezzo di questo accordo, gli studenti italiani possono frequentare per 1/2 anni un istituto accademico internazionale. Affinché il doppio titolo venga riconosciuto, è necessario che le università abbiano in precedenza raggiunto degli accordi bilaterali. Deve esserci quindi una coerenza di curriculum fra gli studi svolti nell’istituto di partenza e quelli condotti presso l’università partner all’estero.

doppia laurea ragazzi
Credits: [ArturVerhovetskiy]/Depositphotos.com

Come funziona la double degree

Cosa c’è da sapere sul programma di double degree? Come è possibile prendere la doppia laurea all’università?

Il corso di studi si svolge in parte in Italia ed in parte all’estero, senza esami aggiuntivi. Le lezioni e gli esami sostenuti all’estero vengono svolti in inglese o nella lingua parlata presso l’università ospitante. È chiaro dunque che chi opta per l’università con doppia laurea, debba avere una buona conoscenza della lingua inglese. Al termine degli studi si ottengono due titoli di laurea in uno, chiamati appunto double degree.

La selezione per prendere parte ai programmi di double degree è rigida, specie in quegli atenei con meno borse di studio per i laureandi.

I vantaggi della double degree

Anche se la selezione per iscriversi a corsi di laurea internazionali a doppio titolo è rigida, i vantaggi derivanti da tale percorso sono notevoli. La possibilità di studiare all’estero consente di ottenere due titoli riconosciuti al termine di un unico percorso universitario. Una condizione simile apre le porte a notevoli vantaggi che in condizioni “normali” sarebbero più difficili da raggiungere.

Un aspetto da non trascurare è poi il valore che una simile esperienza può trasmettere a livello personale e il binomio double degree lingue straniere.

Vediamo allora quali sono i vantaggi di conseguire una doppia laurea con il programma double degree, elencandoli qui di seguito:

  • ottenimento di due titoli di laurea in Italia e all’estero con un unico corso di studi, senza esami aggiuntivi
  • accesso a dottorati, master e concorsi all’estero senza la necessità di convalidare la laurea nel paese scelto
  • maggiori probabilità di trovare lavoro a un anno dal doppio titolo
  • maggiori possibilità di avviare una carriera internazionale
  • padronanza della lingua inglese o della lingua straniera parlata nel paese ospitante
  • convalida automatica della laurea nel paese estero scelto
  • crescita personale e professionale
  • sviluppo delle soft skills più richieste dalle aziende, ovvero adattamento, problem solving, flessibilità, teamworking, organizzazione, curiosità ed empatia
  • ampliamento del proprio network di contatti
  • sviluppo di relazioni ed amicizie internazionali
  • scoperta di nuove prospettive e stili di vita

Come vedi i vantaggi di conseguire la doppia laurea attraverso questa soluzione sono notevoli. Inoltre, l’esperienza di vivere in un paese straniero non solo è impagabile a livello personale, ma è estremamente vantaggiosa anche sul piano lavorativo. Ricorda che come la doppia laurea piace agli studenti, piace anche alle aziende.

Le possibilità di una carriera di successo aumentano notevolmente, pertanto, se sei interessato ad un simile percorso, non sottovalutare questa opportunità.

Double degree ed Erasmus: differenze

Per double degree si intende un percorso accademico internazionale grazie al quale gli studenti possono svolgere parte degli studi in sede ed una parte all’estero.

L’esperienza di studio estero dura uno o due semestri e porta all’ottenimento di due titoli di studio nazionali parimenti riconosciuti, in Italia e nel paese estero.

Si tratta di un percorso differente dall’Erasmus? Assolutamente sì!

Il progetto Erasmus per studenti universitari è il più noto dei programmi finanziati dall’Unione Europea nell’ambito della mobilità giovanile all’estero.

È un progetto dell’Unione Europea che permette a studenti universitari italiani di intraprendere un periodo di studio in un’Università di un paese partner del programma. Parliamo quindi di Paesi membri dell’UE o di Paesi extra-europei. Questo periodo di studio all’estero viene sovvenzionato dall’Unione Europea con una borsa di studio.

L’idea è che studiando all’estero gli studenti possano migliorare le proprie capacità di comunicazione, la conoscenza di lingue straniere e le proprie competenze interculturali.

La differenza sostanziale fra Double Degree e Erasmus sta nella finalità del programma, nelle modalità di selezione e nei costi di partecipazione.

I programmi di double degree sono finalizzati al conseguimento di un doppio titolo di laurea. Il progetto Erasmus prevede che nell’istituto partner si svolgano solo alcuni esami o la tesi di laurea. Gli accordi Erasmus inoltre non prevedono il pagamento di tasse universitarie presso le strutture ospitanti. Inoltre gli esami svolti durante il periodo di studio all’estero vengono riconosciuti dall’università italiana di partenza tramite il sistema degli ECTS. Al termine della mobilità internazionale Erasmus non si ottiene un titolo di laurea, ma un certificato di permanenza che documenta i crediti accademici acquisiti.

Il programma Double Degree, inoltre, dura di più dell’Erasmus, che può svolgersi anche per un solo semestre. Anche le modalità di partecipazione sono differenti.

Come abbiamo già detto, le selezioni per un Double Degree Program sono più rigide, in quanto i posti in palio sono minori.

Dal punto di vista lavorativo, c’è da dire la double degree gode di maggiore appeal presso le aziende internazionali.

Come avere due lauree e organizzare il tuo studio

E per coloro che desiderano avere due lauree ma non riescono a partecipare ad un double degree Program, quali opportunità ci sono?

Abbiamo detto che iscriversi a due corsi di laurea contemporaneamente, in Italia, non è ancora possibile. Ciò che puoi fare, però, è iscriverti all’Università e conseguire due lauree, una dopo l’altra. Avere due lauree è la soluzione ricercata, ad esempio, da chi desidera una specializzazione più ampia in aree diverse ma complementari.

Ecco tutto quello che devi sapere se vuoi ottenere più titoli di studio universitari.

LEGGI ANCHE: Come laurearsi a 30 anni? I 5 consigli da seguire

Come funziona la laurea presso Unicusano?

La prima cosa da dire riguarda proprio il funzionamento del nostro Ateneo, fondamentale per capire in che modo laurearti nel pieno rispetto dei tempi e ottimizzando al massimo la tua produttività.

L’Università Niccolò Cusano è un’Università Telematica. Ciò vuol dire che tra le modalità formative è inclusa la possibilità di seguire le lezioni comodamente online, grazie ad una piattaforma di e-learning attiva 24 ore su 24. Il titolo di studio che conseguirai è 100% valido e equiparabile a quello conseguito in un Ateneo tradizionale, poiché l’Ateneo telematico è riconosciuto dal Miur.

Perché laurearti online?

I benefici a cui potresti accedere frequentando le lezioni a distanza sono molteplici e riguardano sia la gestione della tua giornata, sia il processo di apprendimento. Chiaramente, agendo su questi aspetti, potrai laurearti in tempo e prendere due lauree senza ritardi e slittamenti, imparando a studiare seguendo un metodo e pianificando il tuo tempo.

Ricapitolando, la laurea online ti conviene, nell’ottica di conseguire più titoli di studio universitari, per questi motivi:

  • Migliore gestione del tempo: la modalità telematica ti permette di seguire le lezioni direttamente da casa tua o in mobilità.
  • Tutor dedicato: la nostra università mette a disposizione degli studenti un servizio di tutoraggio per l’assistenza allo studio.
  • Abbattimento degli spostamenti: non c’è obbligo di frequenza in sede. Gli esami da sostenere prevedono la presenza fisica nel centro Unicusano più vicino a te.

Double degree: un successo per l’Italia

Per concludere il nostro approfondimento sulla doppia laurea in Italia, pensiamo sia giusto soffermarci sul boom delle lauree a doppio titolo.

I benefici e i vantaggi legati alla partecipazione a questo genere di programma, hanno generato un vero exploit di richieste di mobilità internazionale. Nel panorama universitario italiano l’offerta di percorsi di studio con doppio titolo all’estero negli ultimi dieci anni è praticamente raddoppiata. In termini numerici, i Double Degree rappresentano circa il 13% del totale dei corsi di laurea presenti nelle università italiane.

Tale successo è dovuto anche al fatto che le ambizioni degli studenti più valorosi trovano finalmente un terreno fertile in cui crescere ed essere soddisfatte.

Ora che sai tutto su come prendere la doppia laurea, non ti resta che scegliere il percorso adatto a te!

Doppia laurea: ora è possibile

Finalmente conseguire la doppia laurea, ossia iscriversi a due corsi contemporaneamente, non è più un sogno irrealizzabile. Il Senato, infatti, ha approvato il disegno di legge 2415, che abroga il decreto regio risalente al 1933 che impediva la doppia immatricolazione.

La nuova legge permetterà invece di iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea, anche magistrale o master, e anche presso università diverse, oppure scuole o istituti superiori a ordinamento speciale. Inoltre, rientrano nel perimetro della nuova legge anche i corsi di diploma accademico, di primo o di secondo livello, erogati presso le istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Queste iscrizioni contemporanee sono consentite presso istituzioni italiane, ma anche italiane ed estere.

La legge sulla doppia laurea risponde alla necessità di adeguare la normativa italiana alla maggior parte degli ordinamenti degli altri Paesi Europei, che riconoscono agli studenti la facoltà di iscriversi contemporaneamente a più di un corso di studio. L’obiettivo è favorire l’interdisciplinarietà al fine di creare figure professionali che rispondano in modo più adeguato alla flessibilità del mercato del lavoro, sia in Italia che all’estero.

Per entrambe le iscrizioni, lo studente che consegue la doppia laurea potrà beneficiare dell’esonero delle tasse, totale o parziale, sulla base del calcolo ISEE.

Ovviamente, per poter effettivamente iscriversi a due corsi di laurea in contemporanea, bisognerà attendere l’emanazione dei decreti attuativi. I tempi, però, saranno piuttosto brevi: il testo approvato dal Senato prevede che entro 6o gironi Maria Cristina Messa, Ministra dell’Università e della Ricerca, emani uno specifico decreto, nel quale saranno definite le modalità e i criteri della doppia iscrizione contemporanea a due corsi di laurea.

Il provvedimento dovrà prestare particolare attenzione:

  • ai corsi che richiedono la frequenza obbligatoria;
  • a favorire il conseguimento di titoli finali doppi o congiunti (in base ad apposite convenzioni tra due università, scuole o istituti superiori ad ordinamento speciale).

La ministra ha poi annunciato che “come ministero stiamo già lavorando per fornire quanto prima indicazioni agli atenei per consentire una prima applicazione della legge”.

La norma ricopre una importanza fondamentale per i giovani, come ha sottolineato anche Alessandro Fusacchia, relatore della legge alla Camera dei deputati: “con il voto finale di oggi al Senato […] diamo finalmente più opportunità di formazione a tante ragazze e ragazzi che per realizzare i loro sogni avranno sempre più bisogno di acquisire competenze e saperi apparentemente anche molti distanti tra loro. Viviamo in un’epoca in cui la tecnologia ha invaso le scienze sociali, la divisione tra scienze dure e morbide non regge più. Dobbiamo andare incontro ad un mondo che richiede competenze sempre più ibride”.

Insieme a questi vantaggi, tuttavia, la doppia laurea prevede alcune limitazioni, come:

  • non è possibile iscriversi contemporaneamente allo stesso corso di laurea, anche magistrale o master, presso due diverse università, scuole o istituti superiori a ordinamento speciale;
  • non è possibile iscriversi contemporaneamente a due corsi di laurea che appartengono alla stessa classe,né allo stesso corso di master, neanche presso due diverse università, scuole o istituti superiori ad ordinamento speciale;
  • viene consentita l’iscrizione contemporanea a un corso di laurea o di laurea magistrale e a un corso di master, di dottorato di ricerca o di specializzazione, ad eccezione dei corsi di specializzazione medica, nonché l’iscrizione contemporanea a un corso di dottorato di ricerca o di master e a un corso di specializzazione medica, o ai corsi di specializzazione medica;
  • non è possibile accumulare due borse di studio: nel caso lo studente ne abbia diritto per entrambi i corsi a cui si è scritto, dovrà sceglierne una, fermo restando l’esonero, totale o parziale, dal versamento del contributo onnicomprensivo annuale, che si applica a entrambe le iscrizioni, in presenza dei requisiti previsti.

Infine, è previsto che, dopo quattro mesi dalla conclusione del terzo anno accademico successivo a quello di entrata in vigore del provvedimento, il Ministro dell’università e della ricerca presenti alle Camere una relazione sullo stato di attuazione della legge e una valutazione dell’impatto.

Titoli di studio per la doppia laurea

Il nuovo provvedimento approvato dal Senato non modifica l’accesso ai corsi, stabilendo in modo esplicito che resta fermo l’obbligo del possesso dei titoli di studio richiesti dall’ordinamento per l’iscrizione ai singoli corsi di studio.

Credits: [ra2studio]/Depositphotos.com