Psicologia del lavoro: l’università Niccolò Cusano apre una facoltà a Roma

Psicologia del lavoro facoltà a Roma

Se la mente vi affascina ma vi affascina ancor di più applicarne lo studio nel complesso mondo del lavoro, è chiaro che siete portati a studiare Psicologia del lavoro. Forse non vi è ancora chiaro, invece, che dovreste farlo presso la facoltà di Roma dell’università Niccolò Cusano. Perché? Quali vantaggi porta? Esistono servizi al suo interno? Un simile percorso formativo quali sbocchi professionali garantisce? Questo post nasce con la volontà di sgombrarvi dal tavolo almeno questi dubbi sul vostro scegliere Psicologia del lavoro e la connessa facoltà di Roma.

Dire che Psicologia Sociale dell’università Niccolò Cusano si possa studiare anche alla facoltà di Roma significa invitarvi all’interno del campus universitario. Questo perché la capitale gode del vantaggio di avere nel suo cuore una struttura moderna ma allo stesso tempo immersa nel verde dove le aule in cui seguire le lezioni in presenza sono dotate di tecnologia come il WiFi gratis e le LIM – lavagne interattive multimediali. Al suo interno i servizi sono molti tanto che questa modalità di affrontare Psicologia del lavoro nella facoltà di Roma risulta avere qualche marcia in più. Innanzitutto arriverete in sede senza patemi d’animo grazie al servizio navetta e poi potrete strutturarvi la giornata studentesca grazie al supporto del vostro tutor che sarà accanto a voi anche per sbrigare tutte le faccende burocratiche dall’iscrizione all’assegnazione della tesi. Nelle ore di buco tra una lezione e l’altra di Psicologia del lavoro potrete rimanere nella facoltà di Roma perché è dotata di un’ottima mensa universitaria e di aule attrezzate per il tempo libero come ad esempio la frequentatissima palestra. Saranno anni intensi ma anche divertenti ma, soprattutto, non saranno anni buttati via. La Psicologia del lavoro dell’università Niccolò Cusano, infatti, che la facciate nella facoltà di Roma o tramite FAD – formazione a distanza, vi metterà in condizione di trovare impiego con le seguenti competenze:

  • valutazione della persona, delle sue caratteristiche cognitive e motivazionali, nei diversi contesti aziendali;
  • valutazione del personale e delle prestazioni, anche con riferimento ai processi di selezione, orientamento al ruolo, cambiamento organizzativo;
  • formazione/intervento sulla persona, anche all’interno dei contesti sociali e organizzativi;
  • ricerca psicosociale in settori, quali mercato, salute, scelte economiche, scelte politiche;

Ancora dubbi? Non è un caso che ci sia l’apposito form informativo https://www.unicusano.it/contatti-universita attraverso cui chiedere quello che volete.