Consulenza tecnica d’ufficio: cos’è e a cosa serve

consulenza tecnica d'ufficio

Se sei laureato in Giurisprudenza, in Psicologia, in Ingegneria o in Architettura, forse allora dovresti prendere in considerazione la possibilità di specializzarti in consulenza tecnica d’ufficio.

Ne hai mai sentito parlare? Sai di cosa si tratta? Conosci l’iter formativo per diventare un esperto in ctu?
E cosa mi dici dei passaggi burocratici per lavorare da professionisti?

Se vuoi conoscere più da vicino la figura del consulente tecnico d’ufficio, i requisiti e le opportunità di impiego, allora ti consigliamo vivamente di leggere questo post fino alla fine.

Si tratta di una piccola guida che si pone l’ambizioso obiettivo di chiarirti le idee e di ampliare i tuoi orizzonti occupazionali.

Partiamo dall’abc: cos’è la consulenza tecnica d’ufficio e a cosa serve?

La ctu è una consulenza disposta da un Giudice nell’ambito di un procedimento giuridico (civile o penale), la cui finalità è consentire l’acquisizione di informazioni utili a una decisione finale equa e precisa.

Capita spesso che i temi sui quali il Giudice è chiamato ad intervenire rientrano in aree specifiche (come ad esempio la medicina, la psicologia, l’ingegneria, la biologia ecc.) per cui si rende necessario l’intervento di un profilo in possesso di competenze tecniche specifiche.

E’ in questi casi che viene richiesto il supporto del Consulente Tecnico.

Il suo ruolo è quello di supportate il Giudice fornendogli i chiarimenti e le risposte tecniche necessarie per arrivare più agevolmente al giudizio finale.
Si tratta in altre parole di un ausiliario del Giudice; non esercita attività decisoria ma opera in un rapporto strettamente fiduciario.

Come diventare ctu: master online

La strada per diventare consulente tecnico d’ufficio passa attraverso un percorso post-laurea finalizzato a fornire una specializzazione in un determinato ambito tecnico.

Nel settore medico-legale segnaliamo il master in Medicina legale e danno alla persona – aspetti medico-legali e giuridici attivato dall’Università Telematica Niccolò Cusano.

Si tratta di un corso post-laurea di I livello, afferente alla facoltà di Giurisprudenza, il cui obiettivo è la formazione di profili altamente specializzati.

Nel dettaglio il piano di studi consente al corsista di approfondire la tematica del danno alla persona negli aspetti medico-legali e giuridici; il tutto in linea con l’evoluzione della normativa.

Durante il master saranno affrontati e approfonditi argomenti come: elementi di diritto privato, del lavoro, penale, processuale civile e processulae penale; aspetti giuridici del danno alla persona; la responsabilità professionale in ambito sanitario; metodologia di indagine e analisi del danno; la valutazione del danno, la diagnostica per immagine nella valutazione del danno alla persona; le assicurazioni; la gestione del contenzioso.

Al termine del corso, per sperimentare le conoscenze acquisite, è previsto un project work.

Le competenze fornite dal master Unicusano si riferiscono in particolar modo all’attività peritale in ambito medico-legale, alla consulenza tecnica d’ufficio, alla mediazione/consulenza/assistenza legale, all’attività di liquidazione del danno.

Formazione per neo-laureati e professionisti

La tipologia e il grado di aggiornamento degli argomenti rendono il master perfetto sia per i neo-laureati che desiderano specializzarsi nell’ambito della ctu, sia per i profili già attivi professionalmente che hanno l’esigenza di aggiornare il proprio know how.

In entrambi i casi risulta utile sapere che Unicusano mette a disposizione dei corsisti una modalità formativa pratica e innovativa, denominata e-learning.

Grazie alla formazione a distanza professionisti e aspiranti tali hanno la possibilità di conciliare studio e lavoro, studiando comodamente da casa.

L’erogazione dei contenuti avviene attraverso una piattaforma telematica che contiene tutto il materiale didattico previsto dal master.
Ciò significa che non esistono orari da rispettare, che le video-lezioni in streaming sono sempre disponibili all’interno di un’area riservata e che ognuno può scegliere quando e dove studiare, in totale libertà.

Opportunità di impiego

Gli sbocchi lavorativi per un consulente tecnico d’ufficio specializzato in medicina legale e danno alla persona si concretizzano nel settore giudiziario/assicurativo di enti pubblici e privati, presso le unità di risk management ospedaliere e universitarie, nelle compagnie di assicurazione, INAIL e ASP.

Iscrizione all’albo

Per esercitare la professione di ctu medico-legale è necessario effettuare l’iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici d’ufficio del Giudice.
Il registro, istituito presso ogni Tribunale, è suddiviso per categorie e contiene i nomi dei professionisti ai quali il Giudice può richiedere consulenze, stime e valutazioni utili ai fini del giudizio finale.

Per poter richiedere l’iscrizione all’Albo bisogna essere iscritti alle relative associazioni professionali.

La richiesta può essere effettuata mediante domanda presentata al Presidente del Tribunale, nell’ambito della circoscrizione in cui il richiedente risiede, o ha il domicilio professionale.

I requisiti per l’iscrizione sono i seguenti:

  • competenze specifiche in un determinato ambito tecnico;
  • iscrizione al relativo Ordine Professionale o alla Camera di Commercio;
  • competenze e titoli che attestino le capacità a svolgere l’attività di consulente.

Ora che hai una panoramica più completa e conosci il percorso formativo e burocratico per lavorare come ctu in tribunale non ti resta che iniziare la specializzazione.

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti o delucidazioni non esitare a contattarci attraverso il form online che trovi cliccando qui!