Diventare un esperto in mediazione familiare? Sì con Unicusano

Esperto in Mediazione Familiare

Diventare esperti di mediazione familiare può essere una strada interessante e moderna. Nell’ormai lontano 1974, infatti, ci fu l’introduzione nel divorzio nelle coppie italiane ma, prima di arrivare alla rottura definitiva, ci possono essere tantissimi passaggi intermedi che potrebbero salvare una coppia e, nel caso della presenza di figli, potrebbero salvare un nucleo familiare. Questo andreste a fare voi con le giuste competenze. Competenze che vi dà un master di Unicusano precipuo che mette insieme diversi campi ma, ovviamente, muove i suoi passi principalmente dalla Psicologia. Volete saperne di più? Bravi, ottima scelta. Ecco una mini-guida che vi spiegherà cosa c’è da sapere come basi sull’argomento.

Tecnicamente si chiama “Master I livello in Mediazione familiare” ed è offerto da Unicusano nell’ottica di un mercato del lavoro molto competitivo ed esigente in cui la laurea è titolo di studio importante ma non esaustivo. Dovete acquisire maggiore know-how rispetto a quello che potreste avere a tesi discussa e questo è possibile solo percorrendo la nicchia di una formazione specialistica tipo questa.

Imparerete a navigare con le coppie tenendo a mente le esigenze dei figli e il loro orizzonte condiviso che spesso è meno caustico di quel che loro stesse immaginano. Imparerete a parlare per far parlare. Ad aiutare chi si vuole far aiutare ma ancora non lo sa. Un lavoro affascinante quello che potrete fare una volta conclusa questa formazione post laurea di consulenza della famiglia.

Il discorso merita approfondimenti che riportiamo in questa mini-guida per nulla esaustiva ma vogliosa solo di dare modo a voi di cercare, eventualmente, altro a lettura conclusa.

La figura del counselor

Quando una nuova nuova professione si affaccia nel nostro mondo, ve ne accorgete perché ve la ritrovate un po’ ovunque. Anche e soprattutto nell’intrattenimento multimediale. E’ il caso della figura del counselor che ormai è stata del tutto sdoganata col successo della serie tv di Netflix “13 reasons why”.

Tecnicamente si tratta di un professionista altro dallo psicologo ma che di esso condivide diverse competenze. La sua propensione è quello di sviluppare e tessere i dialoghi che, nel caso del master in mediazione familiare, si tratta di colloqui con la coppia e tra la coppia.

Quello che è il più evidente vantaggio del counselor è che è un ibrido e, in quanto tale, ha know-how multidisciplinare utile e, soprattutto, “impegna” meno di uno psicologo vero e proprio.

Le materie di competenza di un mediatore familiare

Se volete avere maggiori informazioni sullo studio della mediazione familiare, un modo intelligente è studiare la composizione dl corso offertovi da Unicusano.

Avere visivamente davanti agli occhi le materie di competenza di un mediatore familiare significa avere la radiografia del master e quindi la sua reale forma.

Eccole:

Il diritto della famiglia

  • Nuovo diritto della famiglia
  • Il fenomeno delle famiglie multietniche
  • La neutralità della mediazione
  • Matrimonio civile e concordatario Diritti e doveri tra i coniugi nel matrimonio
  • Separazione e divorzio
  • Il giudizio di separazione
  • I figli e l’affidamento condiviso
  • La coppia e la famiglia
  • Dall’individuo alla coppia
  • La formazione della coppia
  • Il ciclo vitale della coppia
  • Il contratto di coppia
  • La rottura del rapporto di coppia: dalla crisi alla scelta di separazione
  • Il divorzio psichico e l’elaborazione del lutto
  • Gli effetti della separazione sui figli
  • Il lavoro coi minori
  • La Teoria dell’Attaccamento

Il conflitto

  • Il modello Sistemico-Relazionale
  • L’analisi e la fenomenologia del conflitto
  • Epistemologia del conflitto
  • Le cause dei conflitti
  • Il Tema Relazionale Conflittuale Centrale (CCRT): ricerca e analisi
  • Le modalità di gestione del conflitto
  • Il coinvolgimento dei figli nel conflitto

La Mediazione

  • Le abilità del mediatore e la formazione del setting
  • L’accesso della coppia in mediazione: contratto, anamnesi e diagnosi
  • La mediazione nel giudizio di separazione
  • L’accesso volontario e l’invio coatto in mediazione
  • L’interruzione e la fine del processo di mediazione
  • Le difficoltà del mediatore
  • I modelli teorici di mediazione familiare
  • Il ciclo della Gestalt nel processo di mediazione
  • La promozione professionale

I numeri del master in Counseling

Ora avete capito come si muove un esperto mediatore di famiglia, non vi resta che dare un senso concreto e pratico a questa ipotesi di studio.

Come? Visualizzando i numeri del master in Counseling che sono i seguenti:

  • 1500 ore di lezioni complessive divise nelle materie appena dette;
  • 850 euro di costo annuale da dividere in due rate di pari importo;
  • 60 i CFU che otterrette arrivando alla fine del percorso di studi.

Uso consapevole dei social network

Un modo interessante e parallelo a questo studio specifico sulla mediazione familiare è gestire la comunicazione web dei social network.

Sono una vera e propria piazza dove i principali fatti di una famiglia si svolgono alla luce del sole, tra dinamiche di coppia, piccole evasioni e vere e proprie fughe.

Acquisire un utilizzo consapevole dei social network vi metterà in mano uno strumento importante per leggere i vostri pazienti ed aiutare loro a leggere le azioni dei loro figli.

Ora che questa mini-guida su come diventare esperto di mediazione familiare è giunta al termine, vi invitiamo a leggere ogni giorno i nostri articoli del  blog tematico o a porci domande dirette su quel che vi preme sapere attraverso l’apposito form informativo.