Come diventare un influencer: guida pratica

come diventare influencer

A seguito dell’esplosione dei social network, in primis Instagram, abbiamo assistito ad un fenomeno decisamente curioso ed interessante. Ovvero la nascita di una nuova figura, quella dell’influencer. In Italia, dire influencer equivale a dire Chiara Ferragni, regina indiscussa dei social. Tuttavia, di nomi, se ne potrebbero fare tanti altri.

La domanda che tanti si pongono è questa: “cosa fa l’influencer” e subito dopo come diventare un influencer?

Il successo di questi personaggi è innegabile: migliaia se non addirittura milioni di follower (seguaci) seguono i loro profili social. Post e stories di vita quotidiana che spopolano sul web, collaborazioni con brand famosi: insomma, la vita dell’influencer non è affatto male. Ma cosa si cela dietro questa nuova professione? Esiste un percorso da seguire per aggiudicarsi il titolo di influencer? Insomma, influencer si nasce o si diventa? In questo articolo ti spiegheremo come diventare un influencer e quanto è possibile guadagnare grazie ai post sponsorizzati e alle collaborazioni con i brand.

Prima di tutto cerchiamo di capire chi è un influencer.

Chi è l’influencer

Con il termine influencer solitamente si indica una persona che gode di notorietà sul web e vanta un elevato numero di follower, ovvero seguaci. I follower sono utenti di un social network che seguono un altro utente e visualizzano i messaggi ed i contenuti che pubblica. Gli influencer solitamente vengono riconosciuti come esperti di un determinato settore. Per questo infatti vi sono influencer attivi nel mondo della moda, dei viaggi, del fitness, della tecnologia. Insomma seguire un influencer vuol dire riconoscere in quella persona un punto di riferimento. L’influencer ha grande valore per i brand che rappresenta grazie alla sua capacità di influenzare le scelte di acquisto dei propri follower. Dunque l’influencer è un po’ come il testimonial delle pubblicità che siamo abituati a vedere in televisione. Quando un noto brand viene pubblicizzato da un personaggio noto, il grande pubblico riconosce nel prodotto un valore. Lo stesso discorso accade sui social network. Se una nota influencer utilizza un certo rossetto oppure indossa un determinato capo d’abbigliamento, allora vuol dire che quei prodotti valgono. La tendenza del follower è quella di “imitare” l’influencer e desiderare ciò che lui o lei possiede.

In termini numerici, se un influencer del settore moda conta oltre 1 milione di follower, per un brand farsi fare pubblicità vuol dire raggiungere una visibilità enorme.

A guadagnarne sono l’azienda che può contare su un aumento delle vendite di quel prodotto ed il personaggio che diventerà sempre più influente.

Sintetizzando quindi, l’influencer è una persona in grado di influenzare scelte d’acquisto, politiche o decisionali di altre persone. L’influencer gode di autorevolezza ed è riconosciuto come esperto di un determinato argomento. La capacità di influenzare le opinioni di una serie di altri utenti è così elevata tanto che si è arrivati a parlare di influencer marketing.

LEGGI ANCHE: Come conoscere nuove persone: consigli utili per trovarti nuovi amici

Gli influencer sono tutti uguali?

Prima di vedere come si diventa influencer, cerchiamo di capire se gli influencer sono tutti uguali. A far la differenza trai numerosi influencer presenti sul mondo social, è principalmente il numero di follower che li seguono.

L’Association of National Advertisers statunitense ha addirittura creato una classificazione dei social influencer che si distinguono in tre categorie:

  1. Nano e Micro-influencer: hanno da 50 a 25.000 follower
  2. Influencer di medio livello: hanno tra 25.001 a 100.000 follower
  3. Macro-influencer: con più di 100.001 follower

Se pensi che essere un micro-influencer sia negativo, ti sbagli. Molte aziende infatti preferiscono ingaggiare per le loro collaborazioni i micro-influencer in quanto i loro seguaci sono fedeli e più attivi.

Se ti stai chiedendo con quanti follower si diventa influencer, come vedi non c’è un numero preciso. Puoi essere influencer di una particolare nicchia ed avere pochi ma buoni follower.

Come diventare influencer

come diventare influencer video
Credits: [AndrewLozovyi]/Depositphotos.com
Dopo questa panoramica sulla figura dell’influencer, passiamo al cuore della nostra guida. Andiamo quindi a vedere come diventare influencer con la giusta strategia.

Se vuoi sapere come diventare influencer su instagram o altri social, ecco la guida step by step.

Prima di tutto mettiamo le cose in chiaro: diventare influencer non è così facile come può sembrare. Insomma non basta postare la foto di un bel cappottino invernale per essere considerata la nuova Chiara Ferragni. Non tutti hanno la capacità di affermarsi come influencer, attirare l’attenzione dei follower e arricchirsi con questo lavoro. Per lavorare come influencer servono doti personali, ma anche una strategia originale e creativa. Vediamo allora come diventare influencer e guadagnare sui social network, Instagram in primis.

Individuare il settore in cui proporsi

Il primo passo da compiere è individuare le proprie passioni e quindi il settore nel quale operare. Se viaggiare è la tua passione, scegli il settore viaggi. Se sai tutto di moda, cerca come diventare fashion influencer.

La maggior parte degli influencer che conosci sicuramente hanno a che fare con il settore della moda, tuttavia ci sono altri campi in cui proporre la propria influenza. Il tuo ragionamento non deve essere quello di “andare” dove c’è più pubblico. Il tuo obiettivo deve essere creare la tua propria nicchia di follower. Ricorda: meglio pochi follower realmente interessati ai tuoi contenuti che migliaia di persone che ti seguono senza interesse reale.

Avere una tua nicchia di fedeli follower ti renderà decisamente più appetibile agli occhi dei brand che operano in quel determinato campo.

Selezionare il pubblico giusto

Una volta che sai in quale campo muoverti, inizia a pensare al tuo pubblico. Fai un elenco delle caratteristiche del target al quale vuoi rivolgerti. Pertanto individuane genere, età, stile di vita, interessi e passioni, abitudini. Solo delineando il tuo pubblico, potrai capire quali contenuti proporgli affinché siano realmente interessati a ciò che pubblichi.

Una donna di 50 anni ha abitudini ed interessi differenti da una giovane di 20 anni. Se sponsorizzi un prodotto adatto ad una ventenne, dovrai farlo con il linguaggio adatto ed i contenuti adatti alla giovane età. Dovrai quindi realizzare contenuti pertinenti ed efficaci, in grado di attirare l’attenzione del tuo target.

Creare una presenza online

Scontato dire che per fare l’influencer devi essere presente sui social. Facebook, Tik Tok, YouTube e soprattutto Instagram sono le piattaforme social su cui agisce un influencer. Come iniziare quindi? Pubblicando i tuoi contenuti sui social che hai selezionato, ma in modo mirato, originale e creativo.

Se sei un esperto di moda o viaggi, Instagram è sicuramente il tuo social preferito, sul quale pubblicherai le tue foto migliori. Se invece sei un appassionato di make up e ti piace fare tutorial, punta a aprire un canale YouTube.

Altro aspetto da non trascurare è la creazione di un blog in cui parlare delle tue passioni. Grazie a post sponsorizzati, affiliazioni e vendita di spazi pubblicitari, potrai iniziare a guadagnare proprio con il tuo blog.

Pubblicare i contenuti giusti

Niente improvvisazione! Per avere successo serve anche del sano marketing, Insomma come diventare influencer se non sai come gestire i tuoi social?

I tuoi contenuti devono essere creati con cura ed attenzione, essere di qualità e pensati per dare valore a chi li riceve. Pubblica con regolarità in modo da mantenere alto il livello di coinvolgimento dei follower.

Realizza e pubblica foto o video dallo stile ben definito e racconta qualcosa di interessante e coinvolgente.

Utilizza gli hashtag giusti ed interagisci con altri utenti.

Contattare i brand

Il passo successivo è entrare in contatto con i brand. Come? Attirando la loro attenzione. Inizia a seguire i brand con cui vorresti collaborare, commenta i loro contenuti e tagga i loro profili nei tuoi post. Insomma, devi attirare la loro attenzione. Man mano che la tua visibilità aumenterà, vedrai che incontrerai brand pronti a lanciare con te una collaborazione di influencer marketing. Come diventare influencer ti apparirà più chiaro e facile.

Il nostro consiglio è puntare a brand alla tua portata. Con 5.000 follower non puoi pretendere l’attenzione di brand di fama mondiale o marchi di lusso. Con il tempo, con il giusto impegno e la giusta strategia, amplierai il tuo raggio d’azione.

Quindi ricapitolando, ecco quali sono le regole da seguire per diventare influencer:

  • appassionati e studia approfonditamente un argomento
  • diventa esperto di quell’argomento
  • crea relazioni con altri influencer del settore
  • apri un blog personale
  • alimenta la tua presenza sui social
  • crea e condividi contenuti di successo
  • partecipa ad eventi e meeting nella vita reale

Quanto guadagna un influencer

L’ultimo argomento di cui parlare nella nostra guida su come diventare influencer riguarda l’aspetto economico. Inutile negare che ci sono influencer che guadagnano con un post cifre da capogiro. Tuttavia, se ti chiedi quando guadagna un influencer, la risposta è: dipende dalla sua notorietà. Il compenso ottenuto da una collaborazione varia in base al numero di follower su cui poter contare e dalla piattaforma su cui si è famosi. Un influencer da 500.000 o 1 milione di follower, con un solo post su Instagram può guadagnare anche 5.000 euro. Lo stesso influencer può guadagnarne la metà su Facebook o il doppio su YouTube. Quindi piattaforma social e numero di follower fanno la differenza.

Ora che sai tutto su come diventare influencer, ti senti pronto per lanciarti in questo ambito? Se il mondo della comunicazione e del marketing ti interessa, dai uno sguardo anche ai nostri corsi di laurea. Essere un influencer con una preparazione universitaria alle spalle può aiutarti.

Credits: [deagreez1]/Depositphotos.com