Erasmus: il ritratto di una generazione in una infografica.

Nel 2016 compie il suo ventinovesimo anno. Chi? Parliamo di Erasmus: European Region Action Scheme for the Mobility of University Students. 😉

Il progetto Erasmus, nato nel 1987, è un programma di mobilità studentesca della Comunità Europea; un vero e proprio rito di passaggio per moltissimi giovani desiderosi di un’esperienza formativa all’estero. L’Università Niccolò Cusano, che aderisce al programma, ha condotto uno studio per identificare qual è l’impatto del nobile progetto sul piano personale, sociale e occupazionale, raccogliendo i dati nell’infografica “Erasmus: il ritratto di una generazione”.

Qual è l’identikit dello studente Erasmus?
Lo studente Erasmus è in prevalenza donna (61%), secondo dati interni dell’Ateneo romano, studia alla facoltà di economia, ha 22 anni e parte per un periodo di sei mesi avvalendosi di una borsa di studio del valore medio di 272 euro mensili. In ordine di preferenza le mete più ambite dallo studente Erasmus italiano sono: Spagna, Francia, Germania, Regno Unito e Portogallo; mentre l’Italia si posiziona al quinto posto nelle mete preferite dagli studenti stranieri.

Dall’infografica emergono altre piccole curiosità: il 64% dei datori di lavoro afferma di essere propenso ad attribuire maggiori responsabilità al personale con esperienza internazionale; dal 1987 ad oggi, circa un milione di bambini sono nati da coppie che si sono formate in Erasmus; ecc.

Nell’ottica di creare, come direbbe Umberto Eco, una generazione europea, proprio per favorire l’integrazione e la mobilità dei giovani, l’Università Niccolò Cusano aderisce dal 2015 al programma Erasmus+ che offre la possibilità di varcare i confini europei ampliando il raggio di destinazioni possibili per gli studenti e i docenti verso il resto del mondo.

Copia e incolla il codice sottostante per pubblicare l’infografica sul tuo sito:

Erasmus: il ritratto di una generazione in un'infografica

Copia e incolla il codice sottostante per pubblicare l’infografica sul tuo sito:

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter

Non ci sono commenti.

Inserisci Commento