5 master che danno lavoro

master che danno lavoro

Ogni studente iscritto all’università, o in procinto di iscriversi, sa benissimo che esistono alcune facoltà che offrono maggiori e più rapide garanzie di occupazione e altre che richiedono iter di specializzazione post-laurea più lunghi e impegnativi; tralasciamo per un attimo le realtà e i falsi miti sugli indirizzi di studio più promettenti e concentriamoci sui master che danno lavoro, oggi.

Nell’attuale contesto economico-lavorativo, di qualunque facoltà si parli, la specializzazione è un must, o almeno lo è per chi persegue un obiettivo ben preciso e non intende accontentarsi.

Alcuni master, sia di primo che di secondo livello, vantano la collaborazione di aziende prestigiose, enti e organizzazioni, che svolgono solitamente una duplice funzione: mettere a disposizione del percorso formativo professionisti esperti per lezioni e seminari e nel contempo offrire ai corsisti la possibilità di effettuare stage e tirocini.
E’ in quest’ultimo aspetto che si celano importanti opportunità in ottica di occupazione dal momento che da un’esperienza di stage può scaturire una vera e propria assunzione.

E’ il caso dell’Università Telematica Niccolò Cusano, che da oltre un decennio si pone come obiettivo principale quello di offrire corsi e master orientati al mondo del lavoro; i percorsi Unicusano mirano in altre parole a garantire una preparazione, sia teorica che pratica, in linea con le esigenze e le tendenze del mercato professionale.

Ecco di seguito l’elenco di quelli, che secondo noi, sono i master più spendibili e promettenti in ottica occupazionale.  Per fornire uno spunto utile ai neo-laureati di qualsiasi facoltà abbiamo scelto un corso post-laurea per ogni indirizzo di studio.

Buona lettura!

Indirizzo economico

Il manager è una figura professionale diventata indispensabile per qualsiasi realtà che si ritrova a operare  sull’attuale mercato.
Non a caso tra i master più richiesti dalle aziende, nell’ambito dell’area economica, figura il Master in MBA – Master of Business Administration.

Si tratta di un percorso post-laurea di secondo livello che mira a formare professionisti dinamici e versatili, in grado di operare in svariati settori: economia, finanza, general management, marketing e nuove tecnologie.

Il piano didattico si basa su una struttura di tipo interdisciplinare che include approfondimenti inerenti alla matematica generale, alla statistica, all’economia politica e aziendale.
Tra le materie oggetto di studio Economia e Finanza, Contabilità e Finanza, Decision making e metodi di business quantitativo, Marketing Management, Management Strategico, Business Law, Gestione delle Risorse Umane, Innovazione e ICT, Sostenibilità economica, ambientale e sociale.

Al termine del master, conseguito il diploma, i corsisti avranno l’opportunità di ricoprire i seguenti ruoli: Chief Executive Officer, General Manager, Project Manager, Business Development Manager, Human Resources Manager, Marketing Manager, Strategy Manager, Finance Manager, Management Consultant.

Indirizzo giuridico

La salvaguardia dell’ambiente e le relative problematiche rientrano tra le tematiche più discusse degli ultimi anni. La normativa in merito è oggetto di continue evoluzioni, per questo motivo il mercato del lavoro ha l’esigenza di rivolgersi a figure specializzate, in grado di padroneggiare leggi e decreti.

La premessa è d’obbligo per introdurre, tra i master migliori in Giurisprudenza, il corso post-laurea di secondo livello in Diritto Ambientale e Tutela del Territorio.

Il percorso formativo si focalizza sulla disciplina nazionale che regola il settore e nel contempo prevede una serie di approfondimenti sulla tutela ambientale a livello europeo.

L’obiettivo del master Unicusano è formare profili esperti in Diritto Ambientale, in grado di operare con professionalità nell’ambito della salvaguardia del suolo, delle acque, del paesaggio, e nell’attualissimo contesto che fa riferimento alle energie rinnovabili.

Il corso affronta nel dettaglio le seguenti tematiche: i principi del Diritto Ambientale; i procedimenti amministrativi in materia ambientale (VIA, VAS, AIA); la disciplina dei rifiuti, la bonifica dei siti contaminati e la responsabilità per abbandono; le fonti di produzione energetica; le energie rinnovabili e i relativi certificati di efficienza; la tutela dell’acqua, dell’aria e del suolo; la responsabilità per danno ambientale; la tutela del mare e delle aree naturali protette.

master-richiesti-dalle-aziende

Indirizzo ingegneristico

Per un laureato in ingegneria che ambisce a lavorare nella Green Economy esistono numerosi percorsi di specializzazione post-laurea.

Tra i migliori master del 2017 segnaliamo quello in ‘Innovazione, sviluppo e gestione di reti energetiche basate su energie rinnovabili’, patrocinato da S.C.I.R.E. (Scientific Consortium for the Industrial Research and Engineering), NUMIDIA (Numerical Methods Implementation for Design of Industrial Applications) e MATE Advanced Laboratory.

Il corso si rivolge in maniera particolare ai neo-laureati in Ingegneria Meccanica e Ingegneria Civile e si pone l’obiettivo di  formare profili capaci di operare con professionalità e competenza in svariati ambiti del settore energetico e ambientale.

Il piano di studi è stato strutturato per garantire ai giovani laureati una formazione in grado di assecondare perfettamente le esigenze e le richieste del settore in termini di competenze.

Le tematiche affrontate dal master si concentrano, non a caso, sulla realizzazione di sistemi integrati per la produzione di energia elettrica e calore basati su fonti di energia rinnovabili.
Gli argomenti oggetto di studio prevedono: conoscenze di base di analisi fluidodinamica, termodinamica e sistemi energetici; scenario energetico e obiettivi a breve-medio-lungo termine; efficienza energetica; fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica e/o combinata; smart city e smart grid; le nuove tecnologie per l’efficienza energetica; produzione dell’energia distribuita; sicurezza degli impianti e degli apparati; sistemi di monitoraggio e controllo.

Indirizzo psicologico

Tra i master che aiutano a trovare lavoro nell’ambito della psicologia segnaliamo un percorso che prevede due specializzazioni differenti ovvero: Counseling Psicologico per i frequentanti psicologi e Counseling Relazionale per i frequentanti non psicologi.

I percorsi formativi post-laurea, di primo livello, prevedono alcune lezioni in comune e altre differenziate sulla base della pertinenza didattica.

Il piano di studi del master in Couseling psicologico – Counseling relazionale affronta nel dettaglio i seguenti argomenti: storia, definizione e normative del counseling; la comunicazione nella relazione d’aiuto; la relazione d’aiuto; modelli a confronto (riservato ai frequentanti psicologi) e introduzione ai fondamenti del counseling (riservato a tutti gli altri frequentanti); lo sviluppo psicologico (riservato ai frequentanti psicologi) e gli strumenti del counseling nel lavoro in equipe (riservato a tutti gli altri frequentanti); la conduzione del lavoro di counseling nei vari contesti.

Facoltativi ma di grande rilevanza ai fini occupazionali le esercitazioni in presenza destinate all’applicazione delle metodologie apprese durante il master.

Indirizzo umanistico – Scienze della Formazione

L’ultimo paragrafo del nostro post è dedicato a tutti quelli che desiderano lavorare come HR Specialist, ovvero esperti nell’ambito delle risorse umane.

Lo strumento giusto per specializzarsi è identificabile Master in Gestione e Amministrazione delle Risorse Umane, corso post-laurea di primo livello afferente alla facoltà di Scienze della Formazione.

Il percorso formativo mira a fornire ai neo-laureati le competenze necessarie per lavorare come HR Specialist in imprese, organizzazioni, nella Pubblica Amministrazione e nelle società di ricerca e consulenza.

Nell’ambito del piano di studi è previsto l’approfondimento delle seguenti tematiche: modelli di leadership; team building; teorie e tecniche per lo sviluppo delle Risorse Umane; coaching, counselling e mentoring; ricerca e selezione; sviluppo dei talenti, sistemi di valutazione e gestione delle carriere; modelli e tecniche della formazione; apprendimento organizzativo e comunità di pratica; formazione continua, fondi interprofessionali e strumenti per la formazione finanziata; evoluzione delle relazioni industriali; contrattualistica; tecniche di negoziazione.

Ora che sai quali sono i master più utili ai fini di un rapido inserimento nel mondo del lavoro non ti resta che scegliere quello più adatto a te e alla tua formazione universitaria.

Per qualsiasi domanda non esitare a contattarci attraverso il modulo online che trovi cliccando qui!