UniCusano: un 5 per mille per aiutare la ricerca scientifica e l’università

5 per mille all’università Niccolò Cusano

Se ne parla sempre poco. Si discute in modo superficiale del nostro 5 per mille che ogni anno siamo chiamati a devolvere in fase pagamento delle tasse. E’ chiaro che, se avete già una convinzione precisa in merito, non è intenzione di nessuno distogliervi. La differenza, invece, la vorremmo fare su tutte quelle persone che non hanno mai analizzato fino in fondo le opzioni. Forse questo nugolo di indecisi non sa che il loro 5 per mille può essere dato all’UniCusano aiutando così in modo concreto la ricerca scientifica e l’università in Italia. Vediamo meglio il passaggio.

Dare soldi che a voi nonrimarrebbero è senza dubbio più facile. Non è però facile capire dove darli. Ha senso, per questo, andare a focalizzare l’attenzione sull’UniCusano che, col vostro 5 per mille, può continuare a investire nella ricerca scientifica e nella creazione di un’università con sbocchi post laurea il cui slogan è “una laurea un posto di lavoro”. Se l’idea non vi dispiace ecco due snodi che meglio vi faranno capire dove andrebbe il vostro 5 per mille all’UniCusano:

  • La ricerca scientifica è un pilastro del campus dell’università di Roma
    In via Don Carlo Gnocchi, nel cuore della capitale, ogni giorno si creano laboratori ingegneristici e bio-medici avanguardistici col solo scopo di far progredire un lavoro che già dà i suoi frutti. Per esenpio, in collaborazione con l’Ospedale Bambino Gesù, sono stati sviluppati studi che hanno generato innovazioni non trascurabili nell’identificazione e nella gestione della sindrome del QT lungo;
  • La ricerca scientifica è un settimanale di informazione
    Anche grazie al sostegno derivato dal vostro 5 per mille all’UniCusano, dal 10 novembre 2015 è in edicola ogni martedì, allegato gratuitamente al popolarissimo quotidiano Corriere dello Sport, l’inserto Focus. Come ben spiega il sito ufficiale, si parla di “storie di famiglie che lottano contro le patologie e le problematiche derivanti dalla disabilità, con le azioni vincenti dei ricercatori nei laboratori di ricerca scientifica, sconosciuti dai cittadini ma ora più vicini alla nostra quotidianità grazie alla sinergia tra la Cusano e il Corriere dello sport stadio”. Un lavoro prezioso che passa dalla mani della redazione di Radio Cusano Campus e dei docenti e dei ricercatori dell’ateneo.

Ora che vi è chiaro quanto il vostro 5 per mille possa tutelare la ricerca scientifica presso l’università Niccolò Cusano, non vi resta che tornare a pensare a voi stessi andando a prendere sul sito tutte le informazioni di cui avete bisogno. Oppure potete scriverci attraverso l’apposito form informativo.