Carta dei diritti, proprietà intellettuale e copyright: il master Unicusano.

Arriva la carta dei diritti di Internet. Il mondo della grande rete è vasto e pieno di informazioni, dati e proprietà, più o meno private, più o meno da proteggere e che sono più o meno soggette a rischio di uso illecito, plagio e appropriazione. Ecco perché oggi alla Camera verrà presentata la versione definitiva di questa carta che vuole proteggere i diritti di ogni individuo nel grande mondo del web. 

L’accesso ad internet verrà visto come un diritto fondamentale, il concetto di privacy verrà ampliato e saranno stabiliti in maniera chiara e delineata i vari diritti e doveri di chi produce e diffonde dati, conoscenze, informazioni e opere d’arte in rete.

Il concetto di privacy, di diritto e di proprietà intellettuale è un concetto che Internet ha davvero stravolto e che va rettificato e specificato.

A farlo ci pensano anche tutti quei legali che si occupano della realtà di internet in relazione al diritto d’autore e della proprietà intellettuale e che si occupano di difenderne i diritti e i doveri in un’epoca in cui i social network, il passaggio veloce d’informazioni e la pirateria la fanno da padrone.

E data l’estrema attualità dell’argomento e il bisogno sempre crescente di professionisti sul campo, l’Università Telematica di Roma Niccolò Cusano propone il master online in Tutela della proprietà intellettuale: il diritto d’autore nell’era della tecnologia telematica, patrocinato dalla SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori. Si tratta di un master online che vuole appunto affrontare il tema del diritto d’autore e del copyright in maniera attuale, con un metodo di studio dinamico e indipendente, che sfrutta le piattaforme telematiche dell’università per lasciare più tempo allo studente per accumulare esperienza lavorativa, o far combaciare il lavoro con lo studio, senza per questo rinunciare ad una preparazione accademica di qualità.

Per maggiori informazioni, chiedete subito qui: il nostro staff è a vostra disposizione. Per tutto il resto, vi aspettiamo qui, sul Blog di Unicusano, per continuare a parlare di lavoro, università e futuro. A presto 🙂