Università | 30 Novembre 2022
Concorso OSS: cosa studiare per diventarlo?

Concorso OSS: cosa studiare per diventarlo?

Il tuo obiettivo è diventare un operatore socio sanitario? In tal caso stai leggendo l’articolo giusto per te. Nel nostro approfondimento di oggi andremo a vedere nel dettaglio cosa studiare per il concorso Oss e come prepararsi per superarlo al meglio. Andremo a vedere insieme quali sono i requisiti per superare il concorso Oss, quali argomenti studiare e i consigli per farcela.

Prepararsi bene per il concorso OSS Operatori Socio Sanitari è importante per poter accedere alla professione ed avere successo in questo campo. Per questo ti consigliamo, qualora tu fossi realmente interessato, di leggere con attenzione quanto stiamo per dirti.

Siamo sicuri che questa guida ti consentirà non solo di prendere confidenza con gli aspetti pratici del concorso Oss, ma anche di conoscere strumenti utili ad ottimizzare il tuo metodo di studio.

Pronto per iniziare? Allora, armati di impegno e dedizione e sii pronto a seguire i nostri consigli. Vedrai che sarai in grado di superare i quiz per concorso Oss senza troppa fatica.

LEGGI ANCHE Come superare la paura del giudizio altrui: consigli utili

Concorso Oss: i requisiti per partecipare

Ti stai chiedendo cosa studiare per il concorso Oss 2022? Quali sono i requisiti per partecipare al concorso? Bene! A tutte queste domande troverai risposta a breve. Iniziamo ad elencare quali sono i requisiti richiesti ai partecipanti al concorso Oss. Per diventare Oss e partecipare al concorso è necessario:

  • avere la cittadinanza italiana o quella di uno dei paesi dell’Unione Europea (per coloro che provengono da un paese extra europeo, l’azienda ospedaliera che si occupa del concorso fornisce specificamente tutte le informazioni)
  • possedere un diploma di istruzione secondaria di primo grado
  • avere il certificato OSS, ottenuto dopo aver fatto il corso di formazione Operatore Socio Sanitario
  • avere l’idoneità psico-fisica

Dunque, quelli che abbiamo appena visto sono i requisiti da possedere per avere le carte in regola e partecipare al concorso per Oss.

Cosa fare una volta che ti sei assicurato di possederli tutti? Il passo successivo è fare formale richiesta di partecipazione al concorso.

La domanda di partecipazione al concorso

Il secondo step da affrontare per diventare un Oss è fare domanda di partecipazione al concorso. Anche questo secondo passaggio è piuttosto semplice. In pratica dovrai andare sul sito dell’azienda ospedaliera per la quale vuoi fare il concorso e compilare ciò che ti viene richiesto.

I dati possono cambiare da ospedale a ospedale ma di solito sono i seguenti:

  • dati anagrafici (data e luogo di nascita, indirizzo di residenza)
  • recapiti telefonici ed email
  • curriculum vitae
  • dichiarazione per cui si afferma di non avere condanne penali in corso
  • dichiarazione inerente eventuali condanne ricevute in passato
  • titoli di studio
  • idoneità psico-fisica
  • dichiarazione relativa ad eventuali lavori passati svolti in ambito pubblico

Tutto qui? Per partecipare al concorso viene richiesto di pagare preventivamente la tassa di iscrizione tramite bonifico bancario all’azienda ospedaliera di riferimento. Una volta effettuato il pagamento, potrai allegare la ricevuta alla domanda di partecipazione al concorso.

E adesso che, a livello burocratico, è tutto pronto, cosa resta da fare? Sicuramente studiare per superare il concorso Oss.

Le prove d’esame

Arrivati a questo punto della nostra guida ti starai ponendo sicuramente una serie di domande, del tipo “quali sono le materie da studiare per il concorso Oss?”. Ed ancora “in cosa consiste il concorso Oss?”

Niente panico! Di seguito troverai tutte le risposte che cerchi.

Le prove da sostenere nel concorso Oss sono varie. Prima di vedere nel dettaglio come sono strutturate le prove, diamo un’occhiata a cosa studiare per superarle:

  • nozioni di organizzazione, legislazione sanitaria, diritto del lavoro, salute e sicurezza sul lavoro
  • nozioni giuridiche ed etiche dell’Operatore Socio Sanitario
  • doveri e attività dell’Operatore Socio Sanitario
  • conoscenze a livello gestionale, organizzativo e formativo
  • disposizioni normative vigenti relative alla prevenzione della corruzione
  • codice deontologico dei dipendenti pubblici
  • codice disciplinare dell’azienda ospedaliera (che verrà pubblicato sul sito dell’azienda stessa)
  • cultura generale
  • abilità di logica e matematica

Ora che abbiamo un quadro completo delle materie che bisogna studiare per il concorso Oss, passiamo alle prove d’esame. Il concorso è così articolato:

Prova preselettiva

Consiste in una serie di domande a risposta multipla. Si tratta di una prova che potrebbe non esserci. Infatti, la prova preselettiva si fa solo nel caso in cui si registra un gran numero di persone iscritte al concorso.

Prova scritta

Si tratta sempre di una prova con domande a risposta multipla sulle materie elencate prima.

Prova orale

Si tratta dell’ultima prova in cui gli esaminatori verificano definitivamente il livello di comprensione delle materie studiate dal candidato.

La prova orale

A proposito delle prove previste dal concorso per Oss, vogliamo dedicare un rapido approfondimento alla prova orale. Cercheremo di capire cosa chiedono alla prova orale per concorso Oss e come affrontarla.

Come abbiamo visto, la prova orale del concorso Oss è l’ultimo step per completare la selezione prevista dal concorso pubblico. Prima di questa prova concorsuale ne avrai già affrontate due: la prova preselettiva e la prova scritta. Dopo queste prove arriva il momento di confrontarsi con la commissione e con gli esaminatori. Si tratta di un momento di grande importanza. Come ci si prepara ad affrontare il colloquio orale? Come funziona la prova orale per il concorso Oss? Il concorso OSS si svolge praticamente nello stesso modo degli altri concorsi, quindi valgono gli stessi consigli utili a qualsiasi altro concorso. Ciò che cambia sono le materie oggetto di studio.

Come funziona il punteggio delle prove?

Il massimo punteggio che si può ottenere è 100 e viene suddiviso in questo modo:

  • 40 punti per i titoli che hai conseguito (20 per la carriera, 5 per titoli accademici e di studio, 5 per pubblicazioni scientifiche e 10 per il curriculum professionale)
  • 30 punti per la prova scritta
  • 30 punti per la prova orale

Consigli per superare il Concorso Oss

Finora abbiamo visto in cosa consiste il concorso per Oss e come è strutturato. Passiamo adesso ai consigli per superare brillantemente l’esame. Ti ricordiamo che i nostri suggerimenti sono utili anche se sei iscritto ad uno dei nostri corsi di laurea e non solo se vorrai diventare Oss.

Reperire il materiale da studiare

Il primo passo è informarsi sul materiale che ti servirà per passare il concorso. Per farlo puoi agire in due modi:

  • Tramite l’azienda ospedaliera (che pubblicherà la banca dati grazie alla quale saprai le domande e le relative risposte);
  • Tramite i libri specifici per superare il concorso Oss.

Il nostro consiglio è controllare sul sito del tuo ospedale di riferimento se è stata pubblicata la banca dati Oss. Nel caso in cui fosse disponibile, ti suggeriamo di scaricarla e di iniziare a studiare da lì.

Organizzare il tuo tempo

Quante volte, di fronte ad un esame da sostenere, ti sei lamentato di avere poco tempo a disposizione? Hai mai pensato che quel tempo che tu consideri poco sia semplicemente male organizzato? Se la disorganizzazione prende il sopravvento, bisogna fare molta attenzione in quanto si corre il rischio di vanificare tutto il lavoro svolto.

Per evitare di buttare all’aria settimane di studio, ecco alcuni consigli per organizzare meglio il tempo in vista di un esame o di un concorso:

  • Contare quanti giorni hai disponibili fino alla data del concorso considerando quelli in cui sei certo di studiare
  • Contare quante sono le pagine totali da studiare o comunque avere un’idea della mole di lavoro che ti aspetta
  • Dividere il numero delle pagine totali per i giorni disponibili per creare un piano di studio da rispettare

Questo sistema ti consente di pianificare le giornate di studio sapendo esattamente cosa e quanto dovrai studiare ogni giorno.

Usare schemi mentali

Dopo aver parlato di come organizzare il tempo a disposizione, passiamo ad alcuni consigli pratici per mettere in atto un buon metodo di studio. Hai mai lavorato con gli schemi mentali? Hai mai sentito parlare di mappe concettuali, mappe mentali o schemi a cascata? Parliamo delle mappe mentali. Queste mappe hanno l’obiettivo di ricordarti i concetti e per questo sono basate su rami sui quali sono poggiate le parole chiave. In pratica le parole chiave all’interno degli schemi sono organizzate in funzione della loro importanza. Di solito al centro si posizionano le parole che rappresentano i concetti più generali. Man mano che si va verso l’esterno, le informazioni scendono sempre più nel dettaglio. Questi sistemi consentono di studiare bene e più velocemente. Danno una visione d’insieme e mettono in risalto le informazioni principali e secondarie. Attraverso le mappe e gli schemi mentali, anche il ripasso diventa più veloce.

Ricorrere alle tecniche di memoria

Altro consiglio per prepararsi al concorso Oss e studiare in modo efficace è quello di ricorrere alle tecniche di memoria. Le mnemotecniche sono delle strategie mentali che favoriscono la memorizzazione di nomi, numeri, azioni da compiere e singole informazioni.
Ne esistono diverse. In base al tipo e alla quantità di informazioni da memorizzare è possibile categorizzare i metodi in tre gruppi:

Metodi che migliorano il ricordo di singoli item

Tra questi metodi rientrano il metodo dei loci, la creazione di immagini mentali, il metodo dei link, il peg-system, la categorizzazione e prendere appunti

Metodi che migliorano il ricordo dei nomi

Tra questi metodi c’è la tecnica facce-nomi

Metodi che migliorano il ricordo dei numeri

Tra questi ricordiamo il sistema numero-consonante

Eccoci al termine della nostra guida su come studiare per il concorso Oss. Abbiamo visto com’è strutturato il concorso per diventare Oss, quali sono le materie che devi studiare e qualche consiglio per ottimizzare il tempo e lo studio.

A questo punto non ci resta che augurarti di superare il concorso ed iniziare a lavorare in questo settore.

Credits: [Lighthunter]/depositphotos.com

CHIEDI INFORMAZIONI

icona link