Crisi economica? Secondo UniCusano la fine non è lontana

Crisi economica

Non si fa altro che parlare di crisi economica. Da mesi, da anni… forse ormai da decenni. Non è una colpa ma un’inevitabile causa di un lungo periodo nero in cui si è infilato, come un’automobile in un tunnel, il nostro mondo occidentale. Per ogni galleria, però, c’è sempre un’uscita ed ora, forse, si inizia ad intravedere un lumicino di speranza anche in fondo al catrame nero di questa crisi economica. E’ quanto sostiene il Professor Fortuna dell’università UniCusano. Se volete saperne di più su questa teoria sulla crisi economica, continuate a leggere.

Chiunque legga Il Sole 24 Ore o Italia Oggi sa che la crisi economica è congenita a questo paese. C’è almeno una generazione che ci è nata dentro e che non ne vede la fine.  Dall’università UniCusano, però, arriva una speranza concreta che si materializza con le parole di un docente accademico: “La crisi economica c’è, ancora non è superata, ma dall’analisi dei dati di natura macroeconomica, sia nazionali che internazionali, si cominciano ad intravedere i presupposti per una ripresa finalmente concreta”. Intervistato all’interno del contenitore di approfondimento radiofonico Ho scelto Manà, sugli 89.100 di radio Manà Manà, infatti, il Prof. Fabio Fortuna, Preside della Facoltà di Economia all’università UniCusano, si è espresso con ottimismo sulle possibilità del paese di rialzare la testa per uscire da questo periodo di empasse che, tradotto, significa crisi economica.
“Il secondo semestre del 2013 sembra preannunciare degli scenari più favorevoli in termini di ripresa, anche se io vado ripetendo da tempo che la reale uscita dal tunnel è auspicabile entro il 2015”, continua il docente. “Su questo non può non influire la situazione politica italiana ma anche internazionale. Il conflitto siriano, in questi termini, avrà ripercussioni inevitabili. Il dato certo, ad oggi, è che la ripresa economica inizia a configurarsi”. Chiamato a scovare la causa principale di questo crollo che ha portato alla crisi economica, il Prof. Fortuna ha avuto immediata certezza nel circoscrivere le cause, “Credo che l’evasione fiscale sia la piaga più dolorosa di questo paese in piena crisi economica perché determina una pressione fiscale sui cittadini che se il fenomeno fosse quanto meno attenuato non si verificherebbe. Non a caso uno dei temi principali del G20 sarà proprio l’evasione fiscale, un problema che va ben oltre i confini italiani”.
Se poi volete maggiori informazioni sull’università UniCusano, oltre al ricco sito, vi consigliamo di leggere con continuità il BLOG di UNICUSANO dove sono presenti tanti topic sulle attività più recenti del mondo accademico e della vita degli studenti. In alternativa potete andare su https://www.unicusano.it/contatti-universita.