La rivoluzione dei consumi portata dal covid raccontata nella nuova infografica unicusano

Tra Online e Offline, come cambiano le abitudini di Shopping, Intrattenimento e Comunicazione

Anche i più restii alla tecnologia si sono abituati, ognuno a proprio modo, al consumo digitale nel quotidiano. I dati raccolti dall’Università Niccolò Cusano, mostrano come siano spopolati gli E-commerce (già in fase di grande crescita) nel periodo del lockdown e anche nel post, soprattutto per quanto riguarda il settore tech, abbigliamento e food. Di quest’ultimo mercato abbiamo assistito ad un boom del food delivery: i ristoranti che si affiliano a una delle major del settore (Just Eat, Uber Eats, Deliveroo, Glovo…) sono in aumento in modo proporzionale all’incremento dei nuovi utenti iscritti alle diverse piattaforme. Senza dimenticare poi che negli ultimi mesi il servizio delivery express ha raggiunto una copertura quasi totale del nostro Paese.

Per quanto riguarda l’entertainment, la diffusione dello streaming ha subito una ulteriore accelerata portata dalla lunga quarantena, ma gli spettatori online non hanno abbandonato la Televisione tradizionale, come molti da anni teorizzano: l’audience televisiva ha tenuto botta con un evidente incremento nel periodo di lockdown. Chi ha più risentito la pandemia nel settore, è stato sicuramento il Cinema con un crollo dei ricavi dei botteghini, complici le chiusure forzate, le aperture con restrizioni e le successive nuove interruzioni delle proiezioni. Basti pensare che lo scorso anno il film più visto nel week-end incassava 5 milioni di euro, quest’anno nel periodo di riaperture parziali il maggiore successo ha incassato 600 mila euro.

Buone notizie vengono dall’editoria: complice anche la ricerca spasmodica all’ultimo aggiornamento sulla pandemia (come dimostrano i dati Google, l’Italia è il primo Paese per ricerche di notizie sul Coronavirus). Tra online e offline aumentano i lettori: 7 adulti su 10 leggono almeno un quotidiano al giorno. I dati mostrano come con l’aumento del numero degli abbonamenti, le testate siano sempre più orientate alle edizioni digitali limitando il numero di tirature cartacee.

Infine, per quanto riguarda i social network, è cresciuto il tempo speso sulle diverse piattaforme. Nonostante resta saldo il primato di Facebook per numero di utenti e tempo speso, TikTok è il social che in proporzione è cresciuto di più. Non è un caso se i reels (video di un minuto) protagonisti su TikTok, siano tra i nuovi contenuti utilizzabili anche su Instagram.

Copia e incolla il codice sottostante per pubblicare l’infografica sul tuo sito:

Per saperne di più e scoprire tutti i dati e le curiosità raccolte… leggi la nuova infografica Unicusano qui sotto.