Laurea in filosofia: gli sbocchi professionali

laurea filosofia sbocchi

L’attuale situazione economica ed i cambiamenti sempre più evidenti nel mondo del lavoro, portano gli studenti a riflettere con criterio sul percorso universitario da intraprendere. In particolare si è diffusa la tendenza a domandarsi quali siano le lauree che garantiscono un futuro professionale sicuro. Nella scelta del corso di laurea cui iscriversi intervengono quindi due fattori principali. Il primo è l’interesse verso la materia oggetto di studio, il secondo le possibilità di trovare lavoro dopo la laurea. Questo fa pensare quindi che esistano titoli di studio più utili di altri e al centro del dibattito finiscono spesso i corsi in ambito umanistico. Pensiamo ad esempio al corso di laurea in filosofia, uno dei corsi dell’area umanistica per eccellenza. Quali sono gli sbocchi di una laurea in filosofia? Come si “combina” una laurea in filosofia con l’attuale scenario lavorativo?

Per rispondere a questo genere di domande, abbiamo realizzato una guida ad hoc. Andremo a vedere infatti quali sono le opportunità lavorative per chi oggi consegue una laurea in filosofia.

Filosofia: cosa studia

Prima di scoprire quali sono gli sbocchi di una laurea in filosofa, soffermiamoci su cosa si studia in filosofia. Un corso di laurea in filosofia ha come obiettivo fornire una solida conoscenza delle linee essenziali della storia del pensiero filosofico. Laurearsi in filosofia significa quindi conoscere le diverse articolazioni della ricerca filosofica ed i relativi aspetti critico-metodologici.

Possiamo quindi affermare che la filosofia ha come oggetto di studio il pensiero umano in vari ambiti: ontologico, etico, gnoseologico, politico, estetico, teologico e logico.

Un laureato in filosofia si presuppone che abbia quindi una spiccata capacità di ragionare e approfondite nozioni di economia politica, dei linguaggi, di sociologia. Alla luce di questo, quali possibilità di lavoro si prospettano? Cosa fare dopo una laurea triennale in filosofia?

Scopriamolo insieme!

Laurea in filosofia: sbocchi professionali tradizionali

In un contesto caratterizzato dalla digitalizzazione, quali sono le opportunità lavorative per chi si laurea in materie umanistiche? Ha senso intraprendere un corso di studi in filosofia? Nonostante sia diffusa l’idea che filosofia rappresenti una materia distante dalle nuove professioni, siamo pronti a smentire questa credenza.

Oltre alla carriera in ambito accademico esistono infatti prospettive lavorative alternative.

Con l’avanzare delle strategie online, delle attività e-commerce, dei blog aziendali, anche le imprese hanno iniziato a ricercare figure con competenze particolari. Pertanto, anche un laureato in filosofia ha ottime possibilità di essere assunto in quegli ambiti aziendali in cui c’è necessità di capitale umano.

Analizziamo allora nel dettaglio il collegamento tra studi filosofici e storici e sbocchi lavorativi possibili. Partiamo dagli sbocchi professionali più tradizionali.

LEGGI ANCHE: Laurearsi in psicologia conviene? Vantaggi e opportunità

La carriera accademica e la gli ambiti più tradizionali

laurea filosofia sbocchi mela
Credits: [ValentinaPhotos]/Depositphotos.com
Le aree di interesse più tradizionali per chi si laurea in filosofia riguardano:

  • Insegnamento
  • Attività di ricerca filosofica
  • Divulgazione della conoscenza filosofica tramite la partecipazione a convegni e seminari e la stesura di articoli e saggi
  • Ricerche bibliografiche
  • Attività di counseling filosofico
  • Sviluppo e divulgazione del pensiero critico

Insegnante e formatore

Per parlare degli sbocchi lavorativi di filosofia iniziamo dall’ambito accademico.

Il formatore e docente di filosofia e storia rappresenta lo sbocco classico per chi ha studiato filosofia e storia. Tuttavia, oltre alla posizione di insegnante per medie e licei, c’è anche il ruolo di formatore aziendale o docente per ambiti privati ed enti di formazione continua.

Consulente politico

La laurea in filosofia è un’ottima base per l’attività politica e sindacale. Per questo non è raro che laureati in filosofia ricoprano ruoli nel mondo politico. Ad esempio lavorando nei partiti accanto ai consulenti e agli spin-doctor dei candidati.

Business Consultant

Altro settore dove può muoversi un laureato in filosofia è quello della consulenza economica. Strano, ma vero! Un buon consulente deve avere anche un’ottima base culturale-umanistica oltre che tecnica. Pertanto ad un profilo simile viene richiesto di applicare la filosofia per risolvere potenziali conflitti che possono sorgere nelle aziende.

Esperto di progettazione per bandi

Altro ruolo è l’esperto di progettazione per bandi. Si tratta di un ruolo ricoperto da chi è in grado di redigere e presentare progetti per bandi europei e internazionali.

Quelli citati finora sono i tradizionali sbocchi professionali per un laureato in filosofia, ovvero insegnamento e ricerca.

Tuttavia, come già anticipato, esistono sbocchi professionali alternativi anche per chi si laurea in filosofia. La digitalizzazione sembra aver aperto la strada a nuovi scenari lavorativi, lontani dai più tradizionali mestieri dell’insegnante o del ricercatore.

Laurea in filosofia: le professioni alternative

Dopo aver visto gli sbocchi di una laurea in filosofia noti a tutti, passiamo alle professioni alternative che un laureato in filosofia può svolgere.

Le competenze acquisite durante il percorso di studi in filosofia permettono infatti di ricoprire ruoli centrali all’interno del contesto aziendale.

In particolare, le conoscenze di un laureato in filosofia possono essere impiegate nei seguenti settori:

  • Ricerca e Sviluppo in ambito medico e tecnologico, soprattutto nelle imprese private
  • Bioetica e impatto delle tecnologie sulla vita umana
  • Consulenza socio-economica e politica
  • Marketing e Comunicazione
  • Risorse Umane
  • Progettazione europea e internazionale

Nello specifico quindi, con una laurea in filosofia che lavoro si può fare?

Consulente esperto di bioetica

Un laureato in filosofia può svolgere il mestiere di consulente esperto di bioetica.

Si tratta di ruolo sempre più richiesto all’interno di aziende hi-tech ed organizzazioni governative. Ovvero realtà che intendono valutare le implicazioni etiche della ricerca scientifica e tecnologica, soprattutto in ambito medico.

Il laureato in filosofia può ricoprire questo ruolo presso società di consulenza, aziende biotech, farmaceutiche e hi-tech.

Esperto di Computer Ethics ed etica dell’Intelligenza Artificiale

Altro ruolo adatto ad un laureato in filosofia è quello dell’esperto di Computer Etichs. Siamo quindi nell’ambito dell’intelligenza artificiale, in cui si richiede all’esperto di applicare concetti filosofici al mondo digitale e informatico.

Un settore interessante è quello automotive dove si parla di sviluppo della guida autonoma. Avere una consulenza specifica su come programmare il comportamento delle auto è fondamentale.

Marketing Assistant o Marketing Specialist

Anche il settore del marketing e della strategia pubblicitaria offre molte opportunità a chi ha una laurea in filosofia. I profili umanistici, infatti, risultano appetibili per quelle aziende che conducono attività di marketing e comunicazione. Pensiamo ad esempio alla figura del consulente di immagine che gestisce  contenuti di valore online e partecipa quindi alla costruzione di una brand identity. Ma anche ad un organizzatore di eventi che grazie alle sue capacità comunicative riesce a veicolare i valori aziendali all’esterno. Ed ancora all’addetto alla comunicazione interna in grado di gestire il dialogo continuo tra direttivo e dipendenti e sviluppare un’atmosfera di condivisione all’interno dell’azienda.

Counseler filosofico

Parliamo infine del counseler filosofico, figura che oltre a svolgere un’attività di counseling in generale, affianca, nelle aziende, la figura dello psicologo del lavoro.

Il consulente filosofico è una figura in grado di affrontare con spirito filosofico i problemi della quotidianità, assieme a persone che non hanno una preparazione filosofica.

Il suo compito consiste nell’accompagnare i propri ospiti in una riflessione critica sul proprio modo di pensare la realtà.

Come abbiamo visto, iscriversi ad un corso di laurea in filosofia vuol dire avere le porte aperte per poter lavorare in differenti campi. Dagli ambiti più tradizionali a quelli più alternativi: le possibilità di lavoro non mancano. Se stai pensando di iscriverti a filosofia, chiedici maggiori informazioni e preparati a pianificare un futuro professionale brillante.

Credits: [maglara]/Depositphotos.com