Libri di testo sempre più cari: un problema che si risolve così

Università Niccolò Cusano, i libri per preparare gli esami sono online

Il provvedimento recentemente varato dal Governo in materia di formazione ha sdoganato il tabù dei libri di testo usati. Proprio il ministero dell’istruzione ha stabilito che, a partire da quest’anno scolastico, gli studenti potranno utilizzare liberamente libri di testo di edizioni precedenti, a patto che siano conformi alle indicazioni nazionali.

Era ora, verrebbe da dire, che le istituzioni si accorgessero di questo vero e proprio furto che da sempre viene perpetrato ai danni degli studenti (anche universitari) e delle loro famiglie.

Non prendiamoci in giro: troppe volte per superare un esame ragazzi e ragazze sono costretti a sottostare ad una specie di tacito ricatto,  portato avanti da professori ingordi (quelli che esaminano sono sempre gli autori dei testi, che si rinnovano anno dopo anno, magari cambiando esclusivamente una virgola nel titolo) e case editrici esose.

L’Università Niccolò Cusano, comunque, questo problema lo ha compreso e arginato da tempo, se si considera che nella retta annuale di 2,400 euro, tra le molteplici opportunità, sono compresi anche i costi per i testi su cui poi gli iscritti si troveranno a studiare per superare tutti gli esami sulla strada della laurea.

Non a caso quello legato all’Università Niccolò Cusano viene definito come il nuovo mondo e il nuovo modo del sapere: ogni iscritto, all’Unicusano, può studiare in presenza, recandosi di persona nella sede centrale di Roma o negli oltre sessanta poli d’istruzione sparsi in tutto il territorio nazionale, ma ha anche facoltà, tramite una innovativa piattaforma e-learning, di studiare ogni volta che vuole, magari da casa, con videolezioni erogate via internet e accessibili 24/7.