Tecniche di studio: ecco cos’è una mappa concettuale secondo la Niccolò Cusano

Ecco in cosa consiste dire cos’è una mappa concettuale secondo la Niccolò Cusano.

Una delle peculiarità dell’università Niccolò Cusano è che da sempre mette lo studente in condizione di farsi soddisfare le esigenze. Il successo è stato costruito su questo aspetto e non c’è alcuna intenzione di cambiare in questo senso. Ecco perché sono frequenti i consigli della Cusano circa le tecniche di studio. Rientra in questa categoria questo post che analizza la mappa concettuale. Cos’è? Come si usa? Scopriamolo qua di seguito consapevoli che, alla fine di queste parole, avremo più spunti per fare bene durante i corsi di laurea dell’università Niccolò Cusano.

Ci sono realtà che si ergono a muro nei confronti dello studente creando barriere che a poco servono. Peggio per loro. L’università Niccolò Cusano crede sia giusto fare l’esatto opposto e per questa ragione spiega tutto quel che può ai suoi ragazzi. Nel tentativo di mettere in discesa la vita sui libri. Rientra in quest’ottica comprendere una mappa concettuale cos’è e come può aiutare nella fase di apprendimento. Ecco cosa c’è da sapere in merito:

  • La mappa concettuale cos’è?
    Si tratta di strumenti di studio che mettono lo studente in condizione, in maniera molto semplice e pratica, di schematizzare gli argomenti da studiare e, di conseguenza, di ricordarli meglio. La loro efficacia è corroborata dagli studi di numerosi psicologi e dall’esperienza individuale di migliaia di studenti. Un po’ come funzionano le infografiche, avere modo di schematizzare graficamente argomenti molto vasti è importante per i processi di memoria. Esattamente come funziona la Geografia, anche l’apprendimento all’università va a territori che si possono chiamare mappa concettuali.
  • Quali sono le funzioni principali della mappa concettuale?
    Una volta capita cos’è, ora non vi resta che avere chiare le direzioni in cui vi può portare un suo eventuale utilizzo. Di solito, gli esperti dividono questo passaggio in tre macro-aree che sono le seguenti:
  • memorizzare velocemente;
  • incamerare facilmente nozioni nella testa;
  • registrare” in maniera quasi indelebile i concetti studiati.

Resta intesa che i trick per studiare bene siano molti di più della singola mappa comcettuale ma intanto potete iniziare a vedere cose anche da soli. Dove? Per esempio cliccando sul sito ufficiale, sul blog o sulle pagine social. Avrete anche la chnce di contattarci direttamente attraverso l’apposito form informativo.