Nuovi lavori? Trovateli con l’università Niccolò Cusano

Nuovi lavori

Bisogna saper guardare oltre. Se volete ottenere qualcosa di concreto, è bene che non rimaniate con la testa chiusa nella vostra siepe. Lo sguardo deve saper mirare l’orizzonte ed intuirne anche i colori del tramonto. Asciugando questa allegoria, resta il fatto concreto che, se volete davvero evitare le paludi della crisi una volta laureati, vi sarà sufficiente puntare ai nuovi lavori. Cosa significa^? Che dovete formarvi su qualcosa che ancora non c’è o, meglio, per molti ancora non c’è ma di certo c’è per l’università Niccolò Cusano che setta la sua erogazione didattica in un modo un po’ diverso rispetto agli altri competitors. Vediamo insieme come.

Cosa significa potersi formare per i nuovi lavori? Significa andare là dove sanno in quale direzione virerà il mercato del lavoro. E’ quel che fa l’università Niccolò Cusano che ha da tempo capito quanto sia inutile accodarsi ai soliti corsi di laurea per poi sfornare tuttologi disoccupati. E’ molto più intelligente puntare, invece, a dialogare costantemente con le aziende per farsi dire (ed intuire tra le righe) quali siano le loro esigenze e come si possono esaudire. Ecco perché i corsi presso l’università Niccolò Cusano sono così tanti, perché sono specialistici sui nuovi lavori. Ne è riprova il bouquet formativo che attualmente è organizzato in sei macro-aree tematiche che riportiamo qua di seguito:

  1. Economica
  2. Giuridica
  3. Psicologica
  4. Ingegneristica
  5. Politologica
  6. Formativa

E’ chiaro che questo passo iniziale, di per sé importante, non possa essere sufficiente per formarvi per i nuovi lavori. Ha un peso grosso in questo anche il mix di FAD – formazione a distanza e FIP – formazione in presenza che la Niccolò Cusano ha in serbo per i suoi ragazzi. Perché? Perché studiano usando strumenti particolari come le LIM – lavagne interattive multimediali, il WiFi gratis, le video-conference e le chat che poi serviranno davvero quando sarete neo-laureati. I nuovi lavori, poi, li trovate davvero quando, una volta discussa la tesi, potrete usufruire del servizio di “Stage & Job Opportunities” che vi accompagnerà per mano all’interno delle molte offerte di stage per farvi evitare quelle più pericolose. Volete saperne di più? Lecito. Fatelo ponendoci domande attraverso l’apposito form informativo.