Esperienza densa con lo stage dell’UniCusano alla Casa Circondariale

Stage alla Casa Circondariale

Certi viaggi restano dentro per sempre e non c’è bisogno di andare molto lontano per trovarne di questo tipo. È il caso dell’opportunità che l’UniCusano offre ai suoi laureati in Scienze della Formazione. Si tratta di un particolarissimo stage presso la Casa Circondariale di Latina le cui caratteristiche sono fatte per trasferire, nei tre mesi di durata, un know how specifico che difficilmente si trova altrove. Se volete immergervi in una realtà forte per mettere subito in pratica gli insegnamenti del vostro corso di laurea in Scienze della Formazione, ecco quello che c’è da sapere su questo stage alla Casa Circondariale.

La vita nelle carceri non è mai facile e lo scopo della detenzione, in Italia, è rieducativo. Questo significa che c’è bisogno di persone in grado di aiutare quei ragazzi sperduti. Significa che c’è bisogno anche del vostro entusiasmo se vi sentite abbastanza forti da ricoprire questo ruolo. L’occasione ve la fornisce l’UniCusano che offre ai laureati in Scienze della Formazione uno stage alla Casa Circondariale.  È la chance che aspettavate per mettere a fuoco la vostra professione sul piano giuridico, educativo e relazionale, anche in considerazione dell’attuale denominazione della figura professionale che è “funzionario della professionalità giuridico-pedagogica”. Tecnicamente questo stage alla Casa Circondariale consiste in tre mesi in cui sarete educati:

–       sui riferimenti normativi relativi al sistema penitenziario italiano;

–       sugli operatori interni e le istituzioni afferenti al carcere;

–       sulle specificità della figura professionale dell’educatore penitenziario rispetto gli altri ambiti professionali.

Va specificato che il periodo di questo stage alla Casa Circondariale sarà anche finalizzato a mettere in risalto le attitudini, anche in condizioni di impatto emotivo, in un ambiente caratterizzato dalla privazione della libertà personale, composto in gran parte da detenuti in attesa di giudizio e/o con problemi legati alla tossicodipendenza, a deficit cognitivi o al degrado sociale. In buona sostanza, non verrete a capo di questo stage alla Casa Circondariale senza aver dimostrato capacità di analisi, senso critico, sospensione del giudizio, attitudine all’iniziativa e problem solving.
Le modalità per candidarvi a questo stage alla Casa Circondariale le trovate sul sito ufficiale, sul  BLOG di UNICUSANO o attraverso l’apposito form attraverso cui chiedere informazioni https://www.unicusano.it/contatti-universita.