Stage gratuiti: l’UniCusano non ci sta

Stage gratuiti

Nessun pregiudizio sugli stage gratuiti e sulla loro utilità a creare esperienza lavorativa. I dubbi sono legati, purtroppo, all’abuso, anche un po’ furbetto, che in Italia se ne fa. Tra proporre un modo per iniziare un rapporto e vivere di continue nuove partenze per non retribuire la forza lavoro c’è un confine e a quel confine sta di vedetta l’UniCusano. Il rapporto che questa realtà ha con gli stage gratuiti, infatti, passa dalla scelta di accompagnare i suoi studenti dal primo giorno dell’iscrizione fino al primo giorno di lavoro reale. Va da sé che sia fondamentale una sua azione di filtro nei confronti di chi potrebbe rivelarsi dannoso per i giovani. Volete saperne di più su come si muove l’UniCusano con gli stage gratuiti? Basta continuare a leggere il post.

Il fatto di cronaca da cui parte questa riflessione sugli stage gratuiti è recentissimo. Si tratta di un annuncio pubblicato dalla Regione Val d’Aosta in cui si cerca un giovane laureato con un minimo d’esperienza lavorativa per un rapporto di due anni retribuito… zero. Senza aggiungere connotazioni alla notizia (lo avrete di certo fatto già voi stessi) è evidente che, a prescindere dalla formula ufficiale con cui si chiama questa offerta, sempre di stage gratuiti si parla. È giusto richiedere due anni di sacrifici ulteriori a ragazzi che hanno già studiato per almeno quattro anni e che, come chiede l’annuncio stesso, già hanno messo piede nel mondo del lavoro? La risposta la fornisce coi fatti l’UniCusano e si chiama “Stage & Job Opportunities”. Si tratta di uno strumento che nasce proprio per evitare queste situazioni spiacevoli. Lo studente all’UniCusano è messo al centro e questo vuol dire anche che non lo si molla a sé stesso il giorno dopo la laurea. I primi mesi post-tesi, infatti, sono duri e pieni di insidie e non si possono mandare i nostri ragazzi nudi in questa guerra.  Ci sono stage gratuiti e stage gratuiti e c’è un periodo preciso entro cui ha senso accettarli. Se dalla vostra parte avete un filtro di qualità come l’UniCusano mettere in pratica questi propositi sarà più facile.
A voi sta solo la parte attiva di cercare le informazioni che vi servono per entrare in questo mondo, sia attraverso il sito ufficiale che attraverso il BLOG di UNICUSANO. Per qualsiasi dubbio potrete sempre usare l’apposito form informativo.