Virtus Roma: vincere a Latina per una salvezza tranquilla

UniCusano e Virtus roma

Una trasferta insidiosa, un match delicato tra due compagini appaiate a quota 24 punti in classifica. Con queste premesse la Virtus Roma Pallacanestro, fresca di nuova partnership con l’Università degli studi N. Cusano, si appresta a far visita alla Benacquista Assicurazioni Latina in uno scontro da brividi che andrà in scena domani dalle ore 20.30 sul parquet del PalaBianchini. All’andata si impose la formazione pontina che riuscì ad avere la meglio per soli 7 punti in un finale concitato ed avvincente. In caso di vittoria la formazione di coach Caja si toglierebbe dalle sabbie mobili dei play out, una zona di classifica particolarmente calda dove si è ritrovata dopo le sconfitte di misura contro Siena e Trapani.

La Virtus troverà un Latina profondamente rinnovato: William Mosley, infortunato, è stato sostituito dal lungo ex Napoli Yande Fall. A rinforzare il roster della Benacquista è arrivato anche l’esterno bulgaro Ivan Lilov, che aveva cominciato la stagione a Chieti mettendo a referto una media di 15.4 punti, 3.9 rimbalzi e 2.4 assist a partita.

Il capitano Giuliano Maresca ha presentato così il match: «La partita di domani contro Latina rappresenta uno snodo cruciale per noi, le ultime due sconfitte contro Siena e Trapani, unite ai risultati delle altre squadre, ci hanno trascinato nella zona calda della classifica e una vittoria al PalaBianchini ci riporterebbe in una situazione di tranquillità. La Benacquista ha cambiato volto rispetto alla gara di andata, affronteremo una squadra tutta nuova che ha perso elementi importanti come Stanback e Mosley ma che proprio in questi giorni ha firmato due giocatori che potranno dare un contributo importante in questo rush finale come Fall e Lilov. 

I cambiamenti del roster rendono più difficile individuare i punti di riferimento della formazione pontina, dovremo trovare le giuste contromisure sia in attacco che in difesa per giocare contro una squadra di taglia inferiore rispetto a quella che abbiamo affrontato solo qualche mese fa. Fondamentale sarà anche l’aspetto mentale: dovremo rimanere lucidi e concentrati per sfruttare al meglio ogni possesso senza farci trasportare dalla frenesia, giocando come abbiamo dimostrato di saper fare»