Sei neolaureato? Ecco come capire che lavoro fare in 5 passaggi

come capire che lavoro fare

Ti sei appena laureato? Se hai appena concluso il tuo percorso universitario, siamo certi che una delle domande che ti sarai posto almeno una volta è: “Cosa faccio adesso?“. Capire che lavoro fare dopo la laurea non è sempre un percorso semplice e lineare. Ci possono essere diversi elementi da prendere in considerazione e, di conseguenza, dovrai fare una serie di riflessioni per giungere alla conclusione migliore.

Se, da una parte, ci sono studenti che hanno le idee chiare fin da subito riguardo i loro percorsi di carriera, dall’altra ce ne sono moltissimi che hanno ancora qualche dubbio da fugare o che hanno cambiato idea in corso. Se ti senti parte di questa seconda categoria, non temere: non sei affatto solo. Secondo un sondaggio di Gallup, circa il 60% dei millennial sta cercando di cambiare lavoro. Stando ai numeri, ne consegue che pensieri come “Non so che lavoro fare” o anche “Ho bisogno di cambiare lavoro, ma non so cosa fare” non siano affatto così rari. In questa guida vogliamo fare chiarezza e definire un percorso a cinque step che ti aiuterà a capire quale lavoro fare dopo la laurea.

Iniziamo subito.

Come trovare il lavoro giusto per te

La laurea non è solo un punto di arrivo: possiamo definirla, per certi versi, un vero punto di partenza, una sorta di “momento zero” in cui cominciare a inserirti nel mondo del lavoro. Per farlo al meglio e con la massima consapevolezza, ecco i passaggi da fare per capire qual è la carriera giusta per te.

LEGGI ANCHE >> Che lavoro scegliere per laureati in giurisprudenza?

#1 – In cosa sei bravo?

Anche se non sai ancora quale sia il lavoro giusto per te, probabilmente saprai identificare i tuoi punti di forza e ciò in cui ti senti più ferrato. Se hai qualche dubbio al riguardo, chiedi ai tuoi amici o ai tuoi colleghi di università di aiutarti a definire meglio questo aspetto. Puoi trasformarlo in un vero e proprio esercizio:

  • Prendi carta e penna e ritagliati dieci minuti del tuo tempo in cui nessuno può disturbarti
  • Inizia a pensare a tutto quello per cui ti senti particolarmente preparato. Rispondi alle domande: “Cosa so fare meglio?”, “Cosa mi distingue dagli altri?”, “Quali sono i miei punti di forza?”

Una volta costruito questo elenco, inizia a pensare ad una carriera che ti consenta di valorizzare i tuoi punti di forza. Se, ad esempio, hai una laurea in Scienze Politiche, sai scrivere bene, hai ottime doti qualitative e ti appassiona l’attualità, potresti prendere in considerazione l’idea di lavorare nel mondo dell’informazione.

#2 – Conosci nuove persone

Se non sai ancora quale lavoro ti piacerebbe fare, il modo migliore per avere un quadro più chiaro è conoscere nuove persone ed entrare in contatto con nuove realtà. Se, ad esempio, stai pensando di intraprendere una carriera come avvocato ma non sei convinto che sia la strada giusta, cerca di conoscere qualche avvocato e di fargli qualche domanda in più sul suo lavoro. Puoi chiedere, ad esempio, come si svolge una giornata tipo, come è organizzato il settore, quali sono le migliori opportunità.

#3 – Impara dal tuo passato

Se, in passato, hai già avuto delle esperienze di lavoro e ora desideri ricominciare da capo, puoi sicuramente imparare dai tuoi trascorsi. Come? Valutando tutto ciò che ti è piaciuto e che non ti è piaciuto delle tue precedenti esperienze professionali. Avendo un quadro chiaro su questo aspetto, potrai identificare una carriera che raccolga caratteristiche simili a quelle che hai apprezzato nelle tue altre esperienze. Potresti iniziare prendendo sempre carta e penna e rivolgendoti domande come:

  • Cosa ho apprezzato di più del settore in cui ho lavorato? Cosa non mi è piaciuto?
  • Cosa ho apprezzato di più dell’azienda in cui ho lavorato? Cosa non mi è piaciuto?
  • Cosa mi è piaciuto del mio capo e dei miei colleghi e cosa non vorrei mai più trovare?
  • Quali elementi della mia giornata tipo vorrei ritrovare nel nuovo lavoro?
  • Qual è stato il risultato migliore che ho raggiunto?
  • Cosa mi ha reso felice di lavorare lì?

#4 – Fai un elenco delle possibilità

Un altro modo per capire che lavoro fare prevede la creazione di un elenco di possibilità. Cosa significa esattamente? Supponiamo che tu abbia una Laurea Magistrale in Giurisprudenza. Quali sono gli sbocchi lavorativi di questo percorso di studi? Inizia segnando tutti quelli che conosci e inizia a riflettere su ciascun punto del tuo elenco. Fai delle ricerche online per approfondire ancora di più la natura di ogni professione e inizia a partecipare ad incontri dal vivo per conoscere un mentore che può aiutarti a fare chiarezza.

#5 – Asseconda le tue passioni

Ognuno di noi ha un sogno di carriera che vorrebbe realizzare. Spesso ad alimentare la confusione c’è proprio la paura: paura di fare la scelta sbagliata, di essere infelice, di dover ricominciare. Il nostro consiglio migliore per trovare la tua strada è affidarti alle tue passioni. Cosa ti appassiona veramente e fino in fondo?

Trovare il lavoro dei tuoi sogni non implica sacrificare le tue passioni e la tua identità: la buona notizia è che non è necessario. Siamo certi che, iniziando ad applicare questi consigli, riuscirai ad avere una visione migliore delle tue opportunità.

Se desideri aiuto dopo la laurea, il nostro Career Service è a tua disposizione per affiancarti nella ricerca del lavoro ideale. Il nostro staff ti aiuterà a costruire il CV e organizzerà per te eventi e punti d’incontro con le aziende. Se vuoi saperne di più, visita la pagina del sito Unicusano.it dedicata.