Come capire se una persona mente: ecco i segnali da osservare

come capire se una persona mente

Come capire se una persona mente? Questa è una domanda che tutti noi, almeno una volta, ci siamo posti mentre avevamo il dubbio che, parlando con qualcuno, questo ci stesse in qualche modo nascondendo qualcosa.

I segni che qualcuno sta mentendo non sono sempre facili da decifrare. A ciò dobbiamo aggiungere che, sfortunatamente, non c’è modo di determinare se qualcuno è onesto con una certezza del 100%.

Tuttavia, ci sono alcuni segni a cui puoi prestare attenzione per cercare di capire se il tuo interlocutore ti sta mentendo. In questa guida analizzeremo proprio questi segnali, dal linguaggio del corpo ai movimenti oculari. Se sei pronto, iniziamo subito.

Ecco come capire se le persone ti stanno mentendo

Secondo Pamela Meyer, autrice del libro Liespotting e conduttrice di un TED Talk:

  • La persona media sente tra 10 e 200 bugie al giorno.;
  • Gli estranei si osservano l’un l’altro tre volte nei primi 10 minuti di riunione, in media;
  • Gli studenti universitari mentono alle loro madri in un quinto di tutte le interazioni.

Come fare, dunque, per capire se chi abbiamo di fronte ci sta dicendo la verità? Scopriamo nei prossimi paragrafi di questa guida tutti i fattori da tenere in considerazione.

Gli occhi

Quando le persone mentono, è normale che rompano il contatto visivo, ma il bugiardo potrebbe fare il possibile per mantenere il contatto visivo nel tentativo di controllarti e manipolarti.

In genere, le persone che dicono la verità spostano gli occhi e possono anche distogliere lo sguardo di tanto in tanto. I bugiardi, dal canto loro, useranno uno sguardo freddo e costante per intimidire e controllare.

Per Bouton, quando una persona chiude gli occhi per un secondo o due potrebbe indicare che ti ha mentito, poiché questo è un tipo di meccanismo di difesa. Normalmente, spiega, una persona sbatte le palpebre ad una velocità da 100 a 400 millisecondi o da 0,10 a 0,40 di secondo.

La respirazione

Osservare in silenzio la respirazione è sicuramente utile se ti stai chiedendo come capire se una persona mente.

Quando qualcuno ti sta mentendo, potrebbe cominciare a respirare pesantemente. Si tratta di un’azione riflessa, quasi incontrollabile.

Quando il loro respiro cambia, le loro spalle si alzano e la loro voce può diventare superficiale. Il fiato inizia a scarseggiare perché la frequenza cardiaca e il flusso di sangue cambiano: il tuo corpo sperimenta questi tipi di cambiamenti quando sei nervoso e ti senti teso quando menti.

La posizione della testa

Tendenzialmente i bugiardi  sono inclini a movimenti improvvisi della testa quando fai loro una domanda diretta.

La testa verrà ritratta o tirata indietro, abbassata, inclinata o inclinata di lato, spesso proprio prima di rispondere ad una domanda imbarazzante o troppo diretta.

La bocca

Secondo gli esperti, la bocca di una persona si asciuga spesso mentre sta mentendo.

Il bugiardo può fare un gesto di suzione, stringendo le labbra, per cercare di superare questo disagio. Quando le labbra di una persona sono talmente tese che sembrano bianche, questo può indicare una menzogna in atto.

Il movimento del corpo

Se vuoi sapere come capire se una persona mente, fai attenzione ai movimenti del corpo: è cosa nota che le persone si agitano quando diventano nervose, ma secondo gli esperti dovresti guardarti anche delle persone che non si muovono affatto.

Il restare immobile potrebbe essere un segno della primitiva lotta” neurologica , piuttosto che della” fuga “, in quanto il corpo si posiziona e si prepara a un possibile confronto.

Quando parli e ti impegni in una normale conversazione, è naturale muovere il tuo corpo in movimenti sottili, rilassati e, per la maggior parte, inconsci. Quindi se osservi una posizione rigida e catatonica priva di movimento, è spesso un enorme segnale di avvertimento che qualcosa è spento.

Le ripetizioni

Uno dei comportamenti frequenti in chi mente consiste nel ripetere spesso le stesse frasi.

Ciò si verifica perché i bugiardi stanno cercando di convincere te e se stessi di qualcosa; in un certo senso è come se stessero convalidando la menzogna nella loro mente.

Per esempio, lui o lei potrebbe dire: “Non ho … non ho …” ripetutamente.  La ripetizione è anche un modo per guadagnare tempo mentre si cercano di fare mente locale e raccogliere i pensieri.

La quantità di informazioni

Quando qualcuno ti dà decisamente troppe informazioni rispetto a quelle richieste, arricchite da una grande mole di dettagli c’è un’alta probabilità che lui o lei non stia dicendo la verità.

Spesso i bugiardi spesso parlano molto perché sperano che, con tutta la loro parlantina e apparente apertura, gli altri possano credergli.

Studiare psicologia: corsi di laurea Unicusano

Abbiamo visto che se vuoi sapere come capire se una persona mente, è bene imparare a osservare con attenzione una serie di parametri.

Se lo studio dei fattori psicologici ti appassiona e desideri intraprendere un percorso di studi in questa direzione, i corsi di laurea dell’area psicologica dell’Università Niccolò Cusano sono la soluzione ideale.

I corsi di laurea dell’area psicologica sono:

Il corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche si propone di fornire agli studenti:

  • La comprensione dei meccanismi psicofisiologici alla base del comportamento, delle dinamiche delle relazioni umane, dello sviluppo psicologico durante l’intero arco di vita, delle condizioni di disagio psichico e psicopatologico;
  • La conoscenza di metodi, tecniche e procedure di indagine scientifica e applicativa nell’ambito della psicologia, con specifici approfondimenti sui metodi psicometrici e le procedure informatiche per l’elaborazione dei dati;
  • La conoscenza dei principali costrutti teorici e degli strumenti di indagine della psicologia sociale e del lavoro; l’utilizzazione di strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione;
  • L’acquisizione di abilità nell’utilizzo, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell’Unione Europea.

Dopo aver conseguito la triennale, potrai continuare i tuoi studi scegliendo fra le nostre due lauree magistrali, con obiettivi diversi a seconda dell’indirizzo scelto.

Per quanto concerne il curriculum formativo in Psicologia Clinica e della riabilitazione, l’obiettivo principale è quello di promuovere competenze teorico-applicative nell’ambito della psicologia dei processi cognitivi normali e patologici, della neuropsicologia e delle neuroscienze, della valutazione psicometrica, psicosociale e dello sviluppo e dell’intervento psicologico, nei diversi contesti in cui opera lo psicologo quali, ad esempio, strutture di cura del servizio pubblico e privato, nei servizi di accoglienza territoriale e nelle istituzioni educative.

Invece, per quanto riguarda il curriculum in Psicologia del Lavoro, delle Organizzazioni e dei Servizi l’obiettivo è quello di fornire insegnamenti specifici finalizzati allo sviluppo di competenze nell’ambito dell’assessment, dell’intervento psicologico e della gestione delle risorse umane nei contesti delle imprese e delle organizzazioni. Un particolare focus è posto sullo sviluppo di conoscenze e competenze relative alla prevenzione e gestione di condizioni di disagio psicologico lavoro correlato.

Se sogni di studiare psicologia e desideri iscriverti ai nostri corsi di laurea o master dell’area psicologica, contattaci subito o chiama il numero verde 800.98.73.73