Come laurearsi a 30 anni? I 5 consigli da seguire

laurearsi a 30 anni

Come laurearsi a 30 anni? Beh, questa è una delle domande più gettonate tra gli studenti che si accingono a scegliere (e completare) il percorso di studi alla soglia dei trent’anni.

Negli ultimi anni l’immagine dello studente-tipo è estremamente cambiata. A prescindere dalla facoltà scelta, è sempre più frequente trovare studenti che, oltre allo studio, si dedicano anche al lavoro. A volte la decisione di portare avanti un’attività professionale potrebbe portarti a iscriverti all’Università qualche anno dopo rispetto a chi si iscrive subito dopo il diploma. Ciò potrebbe portarti a laurearti alla soglia dei 30 anni.

In questa guida ti spieghiamo perché laurearsi a 30 anni è un’ottima scelta e quali sono i 5 consigli da tenere a mente per portare a termine i tuoi studi con successo anche se non ti trovi nell’età “canonica”.

Non mancheranno spunti di riflessioni sui pro e contro del laurearsi a 30 anni.

Iscriversi all’università: informazioni utili

Iscriversi all’università a 30 anni è possibile. A breve vedremo come. Nel frattempo, può essere utile raccogliere qualche informazione sulle modalità di iscrizione all’università.

Come saprai, presso il nostro ateneo online sono attivi corsi di laurea triennali e magistrali. Quali sono i requisiti per accedervi? Nel caso dei corsi di laurea triennale, è necessario essere in possesso di diploma di scuola secondaria superiore. Nel caso dei corsi di laurea magistrale invece il requisito richiesto è il possesso della laurea triennale. Le iscrizioni a tutti i nostri corsi (triennali e magistrali) avvengono tramite compilazione telematica della domanda di immatricolazione siglata con Firma elettronica avanzata dallo studente.

È inoltre possibile scaricare il modello RID per la definizione del metodo di pagamento.

come laurearsi a 30 anni studenti
Credits: [ArturVerkhovetskiy]/Depositphotos.com

5 suggerimenti per prendere una laurea a 30 anni

Hai deciso di ricominciare a studiare a 30 anni? Nessun problema: spesso intraprendere una carriera universitaria in un’età diversa da quella classica ti permette di sfruttare alcuni interessanti vantaggi. Continua nella lettura: ecco i 5 consigli dell’Università Niccolò Cusano per raggiungere in breve tempo gli obiettivi che ti sei posto.

LEGGI ANCHELaurearsi a 40 anni? Guadagnate tempo con l’Università Niccolò Cusano

1 – Tenere alta la motivazione

Se ti stai chiedendo se laurearsi a 30 anni sia più difficile rispetto a laurearsi a 24 anni, sappi che non esiste una risposta standard valida per tutti. Diciamo che iniziare il percorso di studi subito dopo il diploma potrebbe facilitarti, perché hai una concentrazione maggiore derivata dallo studio dei cinque anni precedenti. Tuttavia, se inizi a studiare all’Università a ridosso dei trent’anni, probabilmente riuscirai ad essere più motivato: la motivazione e la determinazione sono le due forze motrici indispensabili per il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Fare una scelta di questo tipo e rimetterti sui libri implica una motivazione molto forte, che ti permetterà sicuramente di laurearti con ottimi risultati e recuperare a breve termine la concentrazione per metterti a studiare con profitto.

2 – Lavorare e studiare contemporaneamente

Se hai quasi trent’anni, avrai probabilmente la voglia di conciliare studio e lavoro, combinando le due cose. Ebbene, questo è più che possibile, soprattutto grazie alla formula offerta dal nostro Ateneo.

All’Università Niccolò Cusano, infatti, è possibile seguire le lezioni online, grazie ad una piattaforma di e-learning attiva 24 ore su 24. Come si traduce tutto questo? Avrai la libertà di seguire le lezioni negli orari che preferisci, senza vincoli di presenza in aula, organizzando al meglio i tuoi tempi.

Se, fino ad oggi, hai rinunciato all’Università perché temevi potesse incidere sul tuo lavoro, non preoccuparti: basta un po’ di organizzazione per vivere senza rinunce e con tranquillità questa esperienza.

3 – Laurearti e ottenere una promozione

Laurearsi a 30 anni significa anche crescere e fare un passo in avanti nella tua carriera: se gli anni passati ti hanno permesso di consolidare la tua esperienza, questo potrebbe anche far maturare in te il desiderio di evolvere ancora di più.

Una laurea ti permette di acquisire delle competenze e delle abilità molto preziose per il mondo del lavoro. Se pensi di poter aspirare ad una promozione, scegliere un corso di laurea e intraprendere questo cammino potrebbe essere la soluzione vincente per candidarti per una posizione diversa nella tua stessa azienda.

4 – Una scelta ragionata

Se stai cercando di capire se laurearsi a 30 anni sia una buona idea, la risposta è assolutamente sì, soprattutto se hai le idee molto chiare. Scegliere la facoltà qualche anno dopo il conseguimento del diploma ti dà la possibilità di fare una scelta davvero ragionata e consapevole, data dalla maturità acquisita negli ultimi anni. Grazie alle esperienze che hai accumulato nel corso del decennio dei vent’anni, è inevitabile sentirsi più maturi e responsabili.

Sfrutta questa maturità e le tue esperienze passate per fare la scelta giusta e optare per la facoltà che rappresenta la tua massima ambizione: non è troppo tardi per costruire l’avvenire che desideri e per intraprendere un percorso universitario.

5 – Possibilità occupazionali post laurea

Ora ti starai chiedendo: Ci sono delle possibilità reali di trovare lavoro nel mio campo dopo la laurea? Beh, la risposta è sì: ogni percorso di studi dell’Università Niccolò Cusano prevede una serie di sbocchi occupazionali, che potrai consultare prima di iscriverti. Per vedere quali sono le possibilità occupazionali offerte dal percorso di studi che vorresti intraprendere, ti basterà consultare la pagina web relativa ad ogni singolo corso. Dopo la laurea, avrai sicuramente maggiori possibilità di trovare occupazione, sia in Italia che all’estero.

Laurearsi a 30 anni: Pro e contro

Fino a che età si può andare all’università? Come avrai avuto modo di capire, non c’è un limite oltre il quale l’accesso all’università è vietato. Tuttavia, quando a 30 anni si decide di tornare sui libri, è bene farlo in modo consapevole. Per questo abbiamo deciso di dedicare un breve spazio ai pro e contro dell’andare all’università a 30 anni.

Università a 30 anni: i pro della scelta

La prima riflessione da fare riguarda l’aspetto anagrafico. Avere 30 anni non è come averne 20. In questa fase della vita infatti si presume che la persona abbia raggiunto un livello di maturità maggiore. Tale condizione dunque porta con sé il vantaggio di prendere l’impegno accademico con maggior senso di responsabilità e dedizione.

La maturità dei 30 anni fa di te un uomo (o una donna) maggiormente in grado di gestire situazioni di stress fisico e mentale. Pertanto a 30 anni saprai affrontare meglio un brutto voto e vivere con meno ansia la fatica dello studio.

Anche il tuo rapporto con il corpo docente sarà differente. Avere 30 anni ti permetterà di rapportarti in modo più maturo con i docenti ed il personale universitario. Molti assistenti potrebbero essere tuoi coetanei, pertanto il confronto potrebbe rivelarsi più soddisfacente.

Università a 30 anni: i contro della scelta

Quali sono gli svantaggi dell’iniziare o finire l’università a 30 anni?

Sicuramente dovrai mettere in preventivo una difficoltà, almeno iniziale, nel riprendere in mano i libri. Se sei fermo da circa 10 anni, dovrà impegnarti a ritrovare la concentrazione giusta ed il metodo di studio efficace.

A 30 anni, devi ragionare anche sul tipo di percorso universitario da intraprendere. Un percorso in ambito sanitario, ad esempio, si concluderà quando avrai circa 40 anni.

Ora che sai tutto su come laurearsi a 30 anni, sei pronto per decidere quale percorso di studi intraprendere e realizzare il sogno di una laurea senza età?

Credits: [IgorVetishko]/Depositphotos.com