Come diventare consulente aziendale: quello che devi sapere

come diventare consulente aziendale

Stai cercando consigli utili su come diventare consulente aziendale?

Sei nel posto giusto: in questa guida ti spiegheremo in cosa consiste la consulenza aziendale, quali sono le competenze necessarie e gli studi utili per intraprendere la professione di consulente.

Il consulente aziendale o consulente di management è un libero professionista il cui compito è quello di esaminare e risolvere i problemi delle aziende, fornendo delle risposte valide.

Come puoi immaginare, questa figura professionale deve avere un ottimo background di economia e management, oltre ad una capacità previsionale e una comprensione del mercato in cui una società opera.

Se sogni di diventare consulente d’azienda e non sai da dove iniziare, continua a leggere questa guida: ecco quello che devi sapere per intraprendere questa professione.

Consigli e informazioni utili per diventare consulente di management

Dalle competenze agli studi, ecco una serie di dritte su come diventare consulente aziendale.

LEGGI ANCHE – Come diventare consulente del lavoro: studi, tirocinio, opportunità

Chi è e cosa fa

Prima di vedere nel dettaglio come diventare consulente aziendale, cerchiamo di definire mansioni e caratteristiche di questa importante figura professione.

Come abbiamo accennato, i consulenti aziendali sono professionisti al servizio di società o organizzazioni che hanno bisogno di consigli o di una guida per aumentare efficienza, produttività e profitti.

Con l’ausilio di analisi, monitoraggio e controllo, i consulenti offrono metodi di gestione innovativi e ottimizzati. Il fine ultimo della consulenza manageriale, quindi, è quello di agevolare l’impresa che la richiede eliminando le sue criticità.

Le mansioni di un consulente di management hanno a che fare, come puoi immaginare, con la consulenza alle aziende, in particolare gestendo i piani aziendali e analizzando i costi di bilancio per far sì che gli sprechi siano ridotti al minimo. Nello specifico, secondo i dati Isfol, le mansioni possono essere riassunte in:

  • Costruzione di strategie per migliorare le prestazioni dell’impresa;
  • Elaborazione di sistemi di contabilità industriale;
  • Consiglio sugli investimenti;
  • Pianificazione finanziaria e controllo di gestione;
  • Progettazione economico finanziaria per aziende;
  • Consulenza economica;
  • Elaborazione di proposte organizzative dell’area marketing delle imprese;
  • Lancio di proposte e possibili soluzioni per migliorare l’efficienza dei processi;
  • Analisi dati o informazioni di natura economica.

Skills e competenze

Se vuoi sapere come diventare consulente aziendale, il primo punto da approfondire riguarda le skills e le competenze utili per intraprendere la professione.

Il consulente di gestione aziendale deve avere competenze e attitudini personali utili per lavorare in modo professionale. Nello specifico, è importante saper comunicare efficacemente con gli altri, sia che si tratti di colleghi, sia che si tratti di clienti.

Oltre a questo, è bene che un consulente di management sia intraprendente, flessibile, innovativo e con ottime doti di problem solving.

Per quanto riguarda le competenze tecniche, una forte conoscenza dell’economia, della finanza e del mercato rappresenta una caratteristica imprescindibile per fare il consulente aziendale. L’uso del PC e la conoscenza di lingue straniere completano il quadro delle skills necessarie.

Guadagno

Se ti stai chiedendo quanto guadagna un consulente aziendale, la retribuzione può variare a seconda di diversi parametri, dalla tipologia di clienti alla mole di lavoro.

Non è possibile, dunque, dare una definizione netta in questo senso, anche se possiamo dire che, essendo un lavoro esercitato prevalentemente sotto lo status di libero professionista, lo stipendio si attesta su un range che va dai 2.000 ai 2.500 per i neolaureati.

LEGGI ANCHE – Le 5 lauree più richieste dalle aziende italiane

Studi: corso di laurea Unicusano

Arriviamo ora alla parte più importante della nostra guida su come diventare consulente aziendale: il corso di studi da fare.

Ti diciamo subito che fare il consulente aziendale senza laurea è possibile, poiché non ci sono particolari indicazioni normative al riguardo. Tuttavia, un corso di studi universitario inerente l’economia e la finanza è fondamentale per acquisire tutte le competenze indispensabili per esercitare la professione.

A tal proposito, i corsi dell’area economica dell’Università Niccolò Cusano sono perfetti per apprendere tutte le informazioni utili per diventare un consulente di management.

Il nostro corso di laurea triennale in Economia aziendale e management è il primo passo per acquisire competenze circa i vari campi dell’economia e della gestione delle aziende pubbliche e private, nonché i metodi e le tecniche quantitative della Matematica per le applicazioni economiche, della Matematica finanziaria e attuariale e della Statistica.

La didattica di questo corso, erogata online grazie ad una piattaforma di e-learning, ti permetterà di esercitare la professione di consulente d’azienda, fornendoti strumenti e metodi per approcciarti all’economia e alla finanza.

Al termine del percorso triennale, potrai proseguire i tuoi studi con il Corso di laurea magistrale in Scienze economiche, utile per riprendere e approfondire le tematiche affrontate nel corso triennale.

Hai le idee più chiare su come diventare consulente aziendale?

Se vuoi iscriverti ai nostri corsi di laurea, contattaci o chiama il numero verde 800.98.73.73