Come diventare investigatore privato: percorso di studi e possibilità

come diventare investigatore privato

Come diventare investigatore privato? Una domanda molto interessante, soprattutto per tutti quei giovani che sognano una carriera sfidante e piena di fascino legata al mondo dell’investigazione.

In questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti spiegheremo come si diventa investigatore, dal percorso di studi da intraprendere alle possibilità occupazionali che potresti trovare per l’esercizio di questa professione.

Quello dell’investigatore privato è un lavoro che attrae sempre più l’attenzione dei giovani: nonostante non esista, in Italia, un censimento ufficiale delle agenzie investigative attive, si stima che gli investigatori privati siano circa 3.000, la maggior parte dei quali opera a Roma, Milano e Napoli.

La quasi totalità di questi professionisti ha ottenuto la licenza sulla base di una normativa del vecchio ordinamento risalente addirittura al 1931, ormai superato da una mini riforma decisamente più attuale.

Ma vediamo ora quali sono i passaggi fondamentali per diventare detective privato e il percorso di studi perfetto da intraprendere.

Ecco come diventare detective privato

Il (vero) lavoro dell’investigatore va ben oltre quello che, di solito, vediamo nei film e nelle serie TV: si tratta di un professionista che possiede moltissime competenze, da quelle informatiche a quelle giuridiche.

Se ti stai chiedendo come diventare investigatore privato dipendente o come aprire il tuo studio di investigazioni, continua pure nella lettura: ti spiegheremo ogni passaggio nei prossimi paragrafi di questa guida.

Investigatore: chi è e cosa fa

Prima di capire come diventare investigatore privato in Italia, approfondiamo l’analisi della figura del detective e delle sue principali attività.

Per fare l’investigatore privato c’è bisogno di moltissime competenze: un buon detective, infatti,  deve avere una preparazione sia tecnica che fisica, conoscere l’informatica e parlare una o due lingue se deve svolgere servizi all’estero. Fondamentale anche saper utilizzare strumenti “del mestiere”, come i mezzi fotografici per scattare foto e video da usare come elementi probatori.

Chiaramente, essendo un lavoro molto delicato, c’è bisogno di una conoscenza della normativa che regola la privacy e . tutte le leggi in capo al mondo dell’investigazione. L’investigatore lavora sia con persone fisiche che con aziende: può essere chiamato, ad esempio, per un’indagine sull’infedeltà coniugale o per una contraffazione del marchio aziendale.

Come si diventa investigatore

Entriamo ora nel vivo della nostra guida e parliamo di come diventare investigatore secondo l’iter previsto dalla normativa italiana.

Per intraprendere questa professione è obbligatorio possedere una laurea in giurisprudenza, economia, master in criminologia o scienza dell’investigazione, aver fatto un triennio di praticantato e aver frequentato corsi di aggiornamento ai sensi del D.M. 269/10.

Sulla base di questo stesso decreto, possiamo distinguere tra investigatore privato titolare di istituto, investigatore autorizzato dipendente, informatore commerciale titolare di istituto e informatore autorizzato dipendente.

Sottolineiamo che, per diventare investigatore privato titolare di istituto, i candidati devono essere in possesso di un titolo di laurea almeno triennale in discipline come, ad esempio, Scienze Politiche, Giurisprudenza o Economia.

Come abbiamo detto, è poi obbligatorio un periodo di almeno tre anni di pratica come dipendente presso un investigatore privato autorizzato da almeno cinque anni. A concludere il quadro, l’obbligatorietà di frequentare corsi di perfezionamento in materia di investigazioni private organizzati da enti riconosciuti e autorizzati dal Ministero dell’interno.

Ricordiamo anche che per intraprendere questa professione c’è bisogno di avere la fedina penale pulita.

Gli studi: corsi di laurea Unicusano

Abbiamo detto che per diventare investigatore occorre almeno una laurea triennale. Per acquisire conoscenze utili per l’esercizio di questa professione, i Corsi di Laurea dell’area giuridica e dell’area economica dell’Università Niccolò Cusano rappresentano la soluzione ideale per te.

I Corsi di Laurea a cui facciamo riferimento sono:

Il Corso di Laurea in Economia e Management, di durata triennale, si pone come obiettivo quello di fornire reali competenze nelle aree di riferimento economiche, aziendali, giuridiche e quantitative.

In particolare, all’interno del corso di studi, sono approfondite le metodologie di analisi e di interpretazione critica delle strutture e delle dinamiche aziendali. Il Corso di Laurea triennale in Economia comprende l’acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi dell’economia e della gestione delle aziende pubbliche e private, nonché i metodi e le tecniche quantitative della Matematica per le applicazioni economiche, della Matematica finanziaria e attuariale e della Statistica.

Di stampo diverso il Corso di Laurea in Giurisprudenza, utile per acquisire una padronanza degli elementi della cultura giuridica di base nazionale, internazionale ed europea, anche con tecniche e metodologie casistiche, in rapporto a tematiche utili alla comprensione e alla valutazione di principi e istituti del diritto positivo.

Entrambi i Corsi di Laurea possono essere fruiti online in qualunque momento, grazie ad una piattaforma di e-learning attiva 24 ore su 24.

Se diventare investigatore è il tuo sogno, inizia con un passo verso il tuo successo: per iscriverti ai nostri Corsi di Laurea, compila il form o chiama il numero verde 800.98.73.73