Il corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni dell’UniCusano

Corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni

La verità è che a noi italiani manca del tutto la fantasia. Ci sono tantissimi impieghi che non prendiamo mai in considerazione perché sono nel cono d’ombra di quei due o tre socialmente accettati. Il successo del corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni dell’UniCusano, invece, dimostra che le aziende non hanno smesso di cercare. Lo stanno solo facendo in settori diversi da quelli che ci immaginiamo. Ogni grande compagnia ha, infatti, bisogno di professionisti in grado di gestire le interazioni del personale e gli inserimenti di nuova forza lavoro. Se credete che possa essere una strada interessante per voi, continuate a leggere per scoprire tutto sul corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni dell’UniCusano.

La ragione per cui esistono blog di settore come Universitàtelematica.it o Universando.com è che fungono da piazze virtuali dentro cui sviluppare un dialogo sano tra le parti. E così si scopre che i laureati sono in crisi perché non hanno lavoro ma anche le aziende non sorridono perché non hanno quello che cercano. Mette tutti a posto questo corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni dell’UniCusano che crea nuove ed interessanti figure professionali. Perché? Perché il tecnico laureato è capace di operare in completa autonomia professionale in tre principali ambiti della vita organizzativa:

1)   l’analisi e la progettazione dei compiti, dei ruoli lavorativi e dei posti di lavoro;

2)   la gestione delle risorse umane (reclutamento, selezione, formazione, progettazione delle carriere e counseling; ecc.);

3)   la diagnosi e la ridefinizione dei principali parametri di funzionamento organizzativo nonché il contributo alla soluzione dei problemi che riguardano la qualità della vita organizzativa (conflitto, cooperazione, comunicazione, effetti di stress organizzativo, ecc.).

Questo fa sì che le competenze del laureato nel corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni dell’UniCusano siano le seguenti:

–       analisi delle situazioni lavorative onde progettare e riprogettare ambienti socio-tecnici, sicuri, efficienti e coerenti con le esigenze di individui e gruppi di lavoro;

–       progettazione e applicazione di strumenti qualitativi e quantitativi per la misura di fenomeni e processi psicosociali e di caratteristiche individuali;

–       progettazione, gestione e coordinamento di interventi di carattere orientativo, selettivo, formativo e di cambiamento organizzativo attuati con riguardo a singoli individui, gruppi e comunità;

–       progettazione, gestione e coordinamento di analisi e ricerche valutative a seguito di cambiamenti sociali e tecnologici nell’attività lavorativa e nei processi organizzativi;

–       progettazione e attuazione di interventi di miglioramento della qualità della vita organizzativa con particolare riguardo: al funzionamento dei gruppi di lavoro;

–       alle interazioni tra pari e di tipo gerarchico; ai processi di comunicazione interna;

–       alla sicurezza lavorativa; alle varie forme di comunicazione esterna e con i clienti individuali e collettivi, alla gestione produttiva dei conflitti sociali, ai processi di decisione, ecc.;

–       consulenza e cooperazione con operatori di altra formazione disciplinare coinvolti nei progetti di intervento sulle organizzazioni.

Insomma col corso di laurea in Scienze Psicologiche del Lavoro e delle Organizzazioni dell’UniCusano potrete davvero andare a bussare alle porte di tutte le aziende, dalla Fiat alla ditta individuale sotto casa.
Se poi volete maggiori informazioni sull’università UniCusano, oltre al ricco sito, vi consigliamo di leggere con continuità il BLOG di UNICUSANO dove sono presenti tanti topic sulle attività più recenti del mondo accademico e della vita degli studenti. In alternativa cliccate su https://www.unicusano.it/contatti-universita.