I Moocs in Italia? C’è l’UniCusano

Moocs in Italia

Molte delle novità più importanti arrivano dagli Stati Uniti. Senza addentrarci nel merito di discussioni socio-politiche sul fatto che questo sia giusto o meno, è un dato di fatto e non fa eccezione il fenomeno dei Moocs. Dopo il solito tempo di delay di qualche anno, anche l’Italia si sveglia sulla questione ed ora ci si inizia ad informare per capire se i Moocs sono esportabili in Italia o se,  addirittura, esistono già. Se anche voi siete interessati e volete caprre meglio se nelle risposte a questi quesiti è in qualche modo legata l’UniCusano, vi consigliamo di continuare a leggere.   

La domanda del momento per chi si interessa di formazione è: arriveranno mai i Moocs in Italia? Prima di procedere alla risposta è bene spiegare, per chi non lo sa, di che cosa si stia parlando. Si tratta di un acronimo che sta a significare “massive online open course”, e cioè corsi universitari pensati e realizzati per essere proposti su larga scala, fruiti via web e molto spesso gratis. Il concetto che getta sul Moocs in Italia  un punto interrogativo è che nella sua nascita a stelle e strisce ci sono padri illustri come Stanford, Harvard, Berkley e il Mit che hanno impiegato nella crescita del loro “figlio” centinaia di milioni di dollari. Soldi ben spesi se si considera che, da un punto di vista economico, l’innovazione è alla lunga estremamente conveniente. Una squadra di sole tre persone (solitamente un professore e due assistenti) riesce ad insegnare fino a diecimila studenti online. Un bel risparmio se si pensa che, con l’organizzazione tradizionale che c’è oggi, si potrebbero istruire appena 400 studenti in presenza.
Ora che abbiamo i concetti base per continuare, rispondiamo alla domanda.
I Moocs in Italia esistono già.
Parte, infatti, dalla stessa filosofia sociale ed economica l’offerta formativa dell’UniCusano che ha distrutto i costi grazie all’eLearning e ai video-corsi ed ha puntato da subito ed in modo continuativo all’implementazione della tecnologia negli studi. È ovvio che il carro armato produttivo che c’è negli Stati Uniti nei Moocs in Italia non può esistere ma fa davvero ben sperare che già da qualche anno realtà come l’UniCusano si stiano impegnando per non farci sembrare troppo lontana l’America.
Se poi volete maggiori informazioni sull’università UniCusano, oltre al ricco sito, vi consigliamo di leggere con continuità il BLOG di UNICUSANO dove sono presenti tanti topic sulle attività più recenti del mondo accademico e della vita degli studenti. In alternativa cliccate su https://www.unicusano.it/contatti-universita.