Perché avere una laurea in ingegneria informatica è un grande vantaggio? 5 motivi

perché avere una laurea in ingegneria informatica conviene

L’informatica è il tuo mondo e stai pensando di iscriverti a ingegneria informatica? Quando si sceglie la facoltà universitaria, si è sempre molto indecisi sul da farsi: un po’ per incertezza, un po’ per paura di sbagliare, è naturale farsi qualche domanda in più. Ad esempio, una delle domande più comuni riguarda proprio le opportunità offerte da un percorso di studi e, in particolare, da quello in ingegneria informatica.

Avere una laurea in ingegneria, al giorno d’oggi, può essere molto vantaggioso: si tratta di un titolo di studio molto richiesto sul mercato, che offre allo studente competenze spendibili in diversi contesti. In questo articolo, ti illustreremo 5 motivi che ti spiegheranno perché.

Perché scegliere ingegneria informatica

La professione dell’ingegnere informatico devi sapere che è molto richiesta, non solo e soprattutto in italia, ma anche all’estero.

L’ingegnere informatico sa pianificare, progettare realizzare e gestire complesse strutture di tipo informatico. Perché è nata questa branca dell’ingegneria? Essa deriva dal settore dell’ingegneria elettronica che si concentra sulla progettazione informatica, che crebbe negli anni grazie alla diffusione di computer e sistemi informatici sempre più complessi. Questo portò a specializzare gli ingegneri verso la progettazione e creazione di strutture software, ad esempio programmi e applicazioni, ma anche componenti hardware, come le infrastrutture e i dispositivi, applicando i principi dell’ICT.

Considerando che viviamo in un mondo altamente tecnologico che è in continua evoluzione ed espansione, ci sarà sempre bisogno di qualcuno che si occupi di queste innovazioni e capisca il linguaggio dell’informatica. Questa facoltà permette non solo di rimanere al passo coi tempi ma plasmare ciò che caratterizzerà il nostro futuro.

Vuoi conoscere i 5 principali motivi per cui studiare ingegneria informatica è vantaggioso?

#1 Grande facilità di inserimento nel mondo del lavoro

La statistica di Almalaurea dichiara che il 95% gli ingegneri informatici sono occupati in Italia e il 68,5% di loro possiede un contratto a tempo indeterminato.

Questo dato è abbastanza prevedibile, considerando che al giorno d’oggi il settore tecnologico è in continua evoluzione ed è molto vasto, permettendo non solo facilità e stabilità a livello lavorativo ma anche garantisce grande libertà di scelta.

Il bisogno di persone qualificate in campo informatico è continuo, poiché i posti di lavoro disponibili sono sempre crescenti dato il continuo bisogno di innovazione.

Si possono trovare posti di lavoro negli enti della pubblica amministrazione e ovviamente nelle imprese private piccole, medie e grandi, che ricercano e offrono lavoro a molti stagisti che sono prossimi a conseguire il titolo di laurea.

Questo legame tra aziende e studenti è incoraggiato da Unicusano, che offre stage e tirocini agli studenti, accanto al Career Service. Il Career Service è formato da professionisti che favoriscono l’inserimento professionale dei neolaureati, organizzando incontri con le aziende e assistendo gli ex studenti nella costruzione di un CV.

Entrando nello specifico degli sbocchi lavorativi, le professioni che un ingegnere informatico si ritrova a ricoprire in genere sono:

  • analista sistemista;
  • programmatore;
  • progettista di infrastrutture web;
  • sviluppatore di software;
  • tecnico di sistemi multimediali;
  • sviluppo di reti di calcolatori;
  • Knowledge management;
  • progettista di sistemi di intelligenza artificiale o videogame;
  • web publishing.

#2 Si guadagna bene

È vero che un ingegnere informatico guadagna bene?

Secondo dati statistici, lo stipendio minimo di un ingegnere informatico dipendente si aggira attorno ai 1,700 euro al mese. Ovviamente questo varia a seconda del lavoro, dalle mansioni e dall’anzianità.

#3 Si diventa un po’ ingegneri e un po’ informatici

La preparazione a livello formativo offerto dalla facoltà di Ingegneria Informatica sta a metà tra basi di ingegneria e informatica.

Studierai infatti le materie ingegneristiche di base, tutto ciò che concerne automatica, elettronica e telecomunicazioni, e ovviamente informatica, architetture, robotica e AI, programmazione. Questa doppia visione favorisce lo sviluppo di skills di diversa natura, offrendo un approccio prezioso nel mondo del lavoro.

#4 Potrai capire cosa si può fare davvero con un computer e l’informatica fa parte del nostro quotidiano

Grazie a questa preparazione, avrai l’opportunità di conoscere i computer a 360° che fanno parte della nostra quotidianità, conoscenze che la maggior parte delle persone ignorano!

#5 Dà la possibilità di plasmare la tecnologia del futuro

Potrà sembrare scontato, ma pensaci: dietro tutte le innovazioni a livello informatico, che siano il pc che stai utilizzando o lo smartphone che hai in tasca, sono state progettate da ingegneri informatici che sono riusciti a trovare nel tempo metodi e componenti sempre più visionari.

Possiamo dire la tecnologia del futuro, potresti essere proprio tu a crearla e fare la differenza.

Se vuoi iscriverti al nuovo corso di laurea in ingegneria informatica Unicusano, compila il form per essere ricontattato o chiama il numero verde 800.98.73.73

***

Credits Immagine: DepositPhotos / Goodluz