Retail marketing: tutto quello che devi sapere

retail marketing

Le abitudini di acquisto dei consumatori sono radicalmente cambiate rivoluzionando profondamente il concetto di retail marketing.

La premessa sintetizza in poche parole il focus del nostro post, che mira essenzialmente a rispondere al quesito che molti retailers, oggi, si pongono: come rilanciare un negozio alla luce delle evoluzioni del mercato e delle nuove tendenze dello shopping.

Il web, i dispositivi mobile e i social hanno condotto verso il cosiddetto shopping multicanale; di conseguenza l’attività di retail ha la possibilità di avvalersi di differenti canali di vendita. Al negozio fisico può essere affiancata l’attività di e-commerce (negozio online) e/o quella di home delivery (consegna a domicilio).

A differenza di quello che molti pensano, il destino del retail non è scomparire; dovrà semplicemente  essere impostato su strategie di marketing allineate alle evoluzioni dello shopping e alle nuove esigenze dei consumatori.

Come attirare clienti in un negozio

Tra le tante previsioni e l’infinità di dati statistici che circolano intorno al futuro dello shopping emerge una certezza, che è sempre stata alla base della competitività sul mercato: il successo di un brand, a qualunque genere o prodotto faccia riferimento, è da ricercare nella customer satisfaction.

La soddisfazione del cliente resta, a prescindere da cambiamenti ed evoluzioni, l’obiettivo principale del retail marketing, raggiungibile attraverso un costante adeguamento delle strategie aziendali ai repentini cambiamenti delle dinamiche di mercato.

La qualità del prodotto/servizio, la competitività dei prezzi, l’organizzazione e l’adeguata gestione del punto vendita sono aspetti tutt’oggi fondamentali per la soddisfazione del cliente, ma da soli non bastano più. Ad essi devono essere affiancate operazioni che rendano l’attività in store complementare a quella digitale, partendo dal presupposto che il negozio fisico non è alternativo a quello online: il punto vendita rappresenta il luogo in cui avviene l’incontro, ‘fisico’, tra il brand e la propria clientela.

Marketing per il retail: tecniche tradizionali

Il retail marketing tradizionale si basa essenzialmente sull’allestimento del punto vendita, incentrato su una progettazione che consenta un’esposizione funzionale e attrattiva della merce.

È fondamentale arredare lo spazio in maniera tale che il cliente viva un’esperienza indimenticabile, confortevole a 360 gradi. Mode e tendenze portano oggi ad acquistare il brand prima ancora che il prodotto; diventa in tal senso fondamentale che il punto vendita esprima in maniera chiara l’identità del brand.

Parte integrante e fondamentale della brand experience la qualità dei servizi vendita e post-vendita.
Personale professionale, disponibile a seguire con cortesia la clientela durante la permanenza in negozio, e un servizio clienti efficiente, preposto a fornire informazioni e assistenza prima e dopo l’acquisto, rappresentano dettagli importanti per un’esperienza positiva.

Tra le attività di marketing utilizzate per attirare clienti in negozio rientra l’organizzazione di eventi in store, talvolta dedicati ad uno specifico e ben definito target da fidelizzare, altre volte aperti a tutti e rivolti pertanto ad incrementare la clientela.

Marketing per il retail: strategie digitali e innovative

Il nuovo approccio del marketing applicato al retail segue logiche che vanno oltre la semplice vendita multicanale; esso si sviluppa sulla base del forte legame esistente tra negozio fisico e universo mobile.

Come già accennato all’inizio dell’articolo il comportamento di acquisto dei consumatori è cambiato in seguito allo sviluppo dei dispositivi mobile e di tutti gli strumenti e funzionalità ad essi connessi.

Le nuove opportunità di successo nel retail sono imprescindibilmente e indissolubilmente legate all’innovazione tecnologica.

Il web e i dispositivi ad esso collegati permettono di migliorare l’esperienza di acquisto del cliente attraverso l’identificazione di tendenze ed esigenze di mercato.
L’analisi dei big data, ad esempio, consente ai retailer di esaminare, elaborare e interpretare informazioni fondamentali per creare una shopping experience personalizzata.

Non dimentichiamoci del ruolo ricoperto dai social; Facebook e company rappresentano gli strumenti perfetti per coinvolgere e fidelizzare nel tempo il proprio target di consumatori.

come attirare clienti in un negozio

Come diventare retail manager

L’esigenza attuale di grandi e piccoli retailer è analizzare e interpretare il comportamento del potenziale target di clienti. Si rende a tal fine necessaria la collaborazione di figure specializzate nei diversi profili necessari alla gestione di un’impresa commerciale moderna.

A chi intende approfittare dell’opportunità occupazionale segnaliamo il master in ‘Retail management’ attivato dall’Università Telematica Niccolò Cusano in partnership didattica con Bricofer.

Si tratta di un corso post-laurea di I livello, afferente alla facoltà di Economia, che mira a formare store manager, retail manager, brand manager, visual merchandising manager, capo area, responsabile di canale.

Il programma del master prevede lo studio e l’approfondimento delle seguenti materie:

  • General Management
  • Relazioni di canale e imprese commerciali
  • Retail Marketing: assortimento, prezzo, promozione, gestione dello spazio espositivo
  • Gestione dei rapporti con il consumatore
  • Innovazione, tecnologia e gestione dei punti vendita commerciali
  • Strategie di sviluppo della piccola e media impresa commerciale
  • Direzione e controllo del punto vendita
  • Organizzazione e gestione del personale nelle imprese commerciali
  • Aspetti normativi della gestione dei punti vendita

Al termine del corso, gli studenti che si saranno mostrati più meritevoli avranno la possibilità di effettuare uno stage, di tipo operativo, presso il gruppo Bricofer.
Si tratta di una grande opportunità in vista di un eventuale assunzione.

Il master prevede un costo di 1.500,00 euro da corrispondere in 2 rate.
Per i dipendenti Bricofer è prevista una quota di iscrizione ridotta pari a 750.00 euro.

Se desideri ricevere ulteriori informazioni sul corso online Unicusano puoi contattarci, senza alcun impegno, attraverso il modulo online che trovi qui!