Tecniche per parlare in pubblico: ecco quello che devi sapere

A tutti è capitato almeno una volta, per motivi di lavoro o di studio, di cercare sul web qualche articolo che svelasse trucchi, strategie e tecniche per parlare in pubblico senza ansia e paura.

Il cosiddetto public speaking, a qualsiasi livello e in qualsiasi ambito lo si affronti, può rappresentare una fonte di stress; i dati di alcune statistiche lo posizionano al secondo posto tra le paure più diffuse, preceduto soltanto dalla morte.

Da una simile premessa è piuttosto semplice intuire le difficoltà incontrate dagli studenti nell’affrontare un esame e dai professionisti prima di una presentazione o di un intervento ad un convegno.

Quello che in molti ignorano è che la capacità di parlare in pubblico non è una dote innata; o comunque non è soltanto una predisposizione personale.
Anche chi si lascia prendere dall’ansia di fronte a una platea di persone e chi pensa di non possedere abilità da grande oratore, può lavorare per migliorare.

Esistono strategie, trucchi, tecniche ed esercizi per parlare in pubblico, ma prima di svelarti quelli più efficaci è d’obbligo una premessa per fare un po’ di chiarezza su cosa davvero contribuisce a rendere efficace la comunicazione.

A differenza di quello che in molti pensano le parole non rappresentano un aspetto così influente; nel public speaking il linguaggio non verbale (quello del corpo) conta per il 55%, il paraverbale (tono di voce, pause, ecc) conta per il 38% e il verbale (le parole) solo per il 7%.

Come parlare in pubblico: consigli e strategie

Per iniziare eccoti i 5 principali aspetti da curare e le relative tecniche per parlare in pubblico

  1. Allenamento
    Il primo consiglio da seguire per riuscire a parlare in pubblico senza essere colti da ansie e paure improvvise è quello di allenarsi.
    Se non hai la possibilità di farlo davanti a una piccola platea puoi comunque esercitarti davanti allo specchio; avrai così l’occasione di controllare, ed eventualmente correggere, gesti, mimica facciale ed espressioni
  2. Preparazione
    Predisponi il tuo discorso in anticipo cercando di ordinarlo in maniera tale che segua uno schema logico. Successivamente prova a ripeterlo almeno un paio di volte ad alta voce, ma senza ostinarti a memorizzarlo parola per parola; rischieresti di risultare noioso ed artificioso.
  3. Respirazione
    La respirazione diaframmatica è un vero toccasana per superare gli stati ansiosi. Prima di salire sul palco, idealmente o fisicamente, ripeti l’esercizio di inspirare con il naso, gonfiando la pancia, ed espirare con la bocca, sgonfiando la pancia. Le fasi devono durare 5 secondi ciascuna.
  4. Predisposizione mentale
    Al contrario di quello che fai di solito, ovvero focalizzarti su negatività e sull’eventualità di risultati negativi, cerca di preparare la mente al successo.
    Immagina la platea che applaude e cerca di assaporarne tutte le piacevoli sensazioni ancora prima di provarle realmente.
  5. Tono di voce e postura
    E’ assolutamente vietato mantenere lo stesso tono di voce durante il discorso; fai delle pause per enfatizzare il concetto successivo, abbassa o alza la voce a seconda delle esigenze.
    Per quanto riguarda il body language cerca di utilizzare e controllare le espressioni facciali, i movimenti delle mani e la postura.

public speaking

Public Speaking: impostazione del discorso

Eccoci giunti nel cuore della nostra guida sui consigli per parlare in pubblico: il discorso.

Ci sono alcune regole fondamentali da conoscere e da rispettare per far sì che ciò che diciamo di fronte a una platea risulti interessante.

Te lo abbiamo già accennato nel precedente paragrafo ma data l’importanza dell’aspetto ci sembra giusto sottolinearlo ancora: la preparazione è fondamentale per cui, soprattutto se non sei abituato a parlare in pubblico, ti consigliamo di predisporre con un discreto anticipo l’ossatura del tuo discorso.

L’ideale è identificare un massimo di due/tre punti chiave da trattare e intorno ad essi impostare la performance.
Il suggerimento è di analizzare e approfondire gli argomenti durante la preparazione facendo in modo che risultino a te ben chiari; solo così riuscirai a trasmetterli al tuo pubblico con chiarezza e naturalezza.

Ricordati che la soglia di attenzione delle persone cala in maniera vertiginosa dopo 10 minuti di ascolto per cui cerca di concentrare il messaggio principale del discorso nella parte iniziale del tuo intervento.

Di seguito un elenco di piccoli trucchetti che ti aiuteranno a realizzare una performance di successo.

  • Emoziona il pubblico
    Il modo migliore per attirare l’attenzione e coinvolgere la platea è suscitare nelle persone stati emozionali più o meno intensi.
  • Usa lo storytelling
    Raccontare un aneddoto, un’esperienza personale, una storia o una curiosità inerente all’argomento che stai trattando è il modo migliore per stimolare l’interesse del pubblico, risultare convincenti e favorire la comprensione.
    Lo storytelling rappresenta una delle tecniche più utilizzate ed efficaci del public speaking.
  • Utilizza le citazioni
    Per porre l’accento sui passaggi principali e/o per evidenziare alcuni messaggi importanti può risultare utile ricorrere alle citazioni.
    Il consiglio, per sfruttarne al massimo le potenzialità, è di non esagerare, di utilizzarle con parsimonia e soprattutto di contestualizzarle il più possibile nell’ambito del discorso.
  • Organizza gli argomenti nelle mappe mentali
    Un valido strumento che ti aiuterà a consolidare nella tua memoria i concetti chiave da affrontare, e che allo stesso tempo ti consentirà di fare collegamenti e mantenere un filo logico nel discorso, è rappresentato dalle mappe mentali.

Corso di formazione per imparare a parlare in pubblico

Sono numerosi e svariati gli ambiti in cui una comunicazione efficace risulta indispensabile e imprescindibile. Tra i tanti figura anche il settore della Pubblica Amministrazione nel quale, a seguito delle attuali evoluzioni e delle recenti normative, ha assunto un ruolo fondamentale il dialogo.
Dialogare in maniera efficace con colleghi e collaboratori, per conciliare conflitti, per raggiungere obiettivi comuni, per esporre visioni e priorità, è il modo migliore per garantire ai cittadini l’erogazione di servizi di qualità.

Saper parlare in pubblico non è soltanto una questione di predisposizione innata e personale; chiunque può sviluppare tale capacità attraverso corsi e percorsi formativi incentrati sul public speaking e sulla comunicazione in generale.

Per i dipendenti pubblici l’opportunità di sviluppare tale abilità è insita nel corso di formazione ‘Per una comunicazione high performance’ erogato dall’Università Telematica Niccolò Cusano.

Dedicato al personale amministrativo delle Pubbliche Amministrazioni iscritto alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali il percorso si focalizza sulla comunicazione inerente allo specifico ambito operativo.

La struttura didattica mira ad approfondire le tematiche, le tecniche e gli strumenti utili per comunicare in maniera chiara ed efficace, all’interno di un gruppo di lavoro, in pubblico, sul web o in presenza.

Il piano di studi affronterà nel dettaglio i seguenti argomenti:

  • Panoramica generale e presentazione del programma del corso
    I diversi piani della comunicazione: one to one, in gruppi di lavoro, parlare in pubblico, le tecnologie di comunicazione.
  • La comunicazione nei gruppi di lavoro
    Comunicare con assertività: impatto personale, persuasione ed influenza; essere influenti, autorevoli, ispirazionali verso clienti interni ed esterni; le recenti scoperte nel campo delle neuroscienze e l’impatto sui modelli di comunicazione; modelli comunicativi ispirazionali ed evolutivi contro i modelli comunicativi conservativi e di sopravvivenza; stile di comunicazione personale e il modello ‘Relazioni Interpersonali Positive’.
  • Comunicare oltre le parole
    La comunicazione verbale, para-verbale e non verbale; il corpo come veicolo centrale della comunicazione; i micro-comportamenti comunicativi.
  • L’ascolto e la gestione dei conflitti
    Sincerità, condivisione, chiarezza, come affrontare il conflitto in modo costruttivo, l’ascolto empatico.
  • La comunicazione mediate tecnologicamente
    La netiquette; la comunicazione in conference call, video chiamata e via email.
  • La comunicazione istituzionale in ambito sanitario
    La comunicazione dei messaggi istituzionali sul web e sui social network; l’importanza della comunicazione in Sanità.
  • Parlare in pubblico
    La comunicazione non verbale; gestione dello stress e delle emozioni; il linguaggio del corpo; pianificazione del discorso (inizio, sviluppo e conclusione); la chiarezza verbale (sintesi, parole chiave, immagini, l’utilizzo delle informazioni tecniche); il coinvolgimento del pubblico; la gestione delle domande e delle aggressioni verbali; ascoltare l’attenzione del pubblico; l’uso della voce e la dizione.
  • Esercitazioni
    L’ultimo modulo del corso è incentrato sull’analisi e la discussione di case study, su esercitazioni e progetti realizzati in gruppo.

Il corso di formazione ha una durata di 10 settimane nell’ambito delle quali sono previste 10 lezioni da 6 ore di didattica frontale ciascuna.

Per ulteriori informazioni sul corso per imparare a parlare in pubblico clicca qui e compila il modulo online!