Unicusano Ternana, il patron Stefano Bandecchi illustra il progetto

Unicusano Ternana

Unicusano Ternana, il patron Stefano Bandecchi  in una conferenza stampa ha spiegato i progetti della società: “L’obiettivo è andare in Serie A e restarci”. 

LE DICHIARAZIONI DI STEFANO BANDECCHI, PATRON DELL’UNICUSANO TERNANA

“L’obiettivo è la promozione in Serie A.  Cercheremo di raggiungerla entro due anni. Dobbiamo andare in A e restarci. Siamo arrivati a Terni con l’obiettivo di fare qualcosa di serio, di concreto. Terni mi ha riservato un’accoglienza molto calorosa. Arriviamo con un grande progetto. Faremo parlare il campo. Se la Ternana fosse retrocessa in Lega Pro? Avrei deciso di prenderla comunque. Mercato? Se ci saranno giocatori che riteniamo forti, cercheremo di prenderli e basta. Nel nostro progetto i giovani sono importantissimi, i giovani sono il futuro”.

LA RIFLESSIONE DEL PATRON SUL CALCIO ITALIANO

“Il calcio italiano è da rifondare se le squadre più forti fanno giocare solo stranieri. Io scelgo gli italiani e voglio ricominciare con una nuova impostazione: non penso avremo problemi a pescare in Italia. Ci occupiamo di calcio per dare visibilità alla ricerca scientifica, biomedica, spaziale, ingegneristica. Settori dove l’Italia è stata forte”.

PRESENTATO ALLA STAMPA IL NUOVO TECNICO, SANDRO POCHESCI

“Sono grato alla società”, ha esordito l’allenatore, “che mi ha messo davanti a questa ennesima sfida”. Poi mister Sandro Pochesci ha aggiunto: “Sono 19 anni che sposto l’asticella in avanti: mi è capitato di vedere carriere senza talento e talenti senza carriere, perché a molti sono mancate le opportunità. la possibilità di dimostrare il proprio valore. Il talento conta ma deve mettersi a disposizione del gruppo. Ho giocato 500 partite da calciatore, dalla 1° categoria alla serie D, alleno da diciannove anni e tutto quello che ho ottenuto me lo sono dovuto sudare e guadagnare. Sono un allenatore passionale, amo il tifo, il calore. Gli aspetti emotivi sono fondamentali e il mio sogno è trascinare la tifoseria della Ternana”.