Giovani alla guida: i pericoli social.

giovani alla guida i pericoli social

La chiamano iGeneration. Cos’è? La generazione dei giovani alla guida con lo smartphone dove 1 su 5 parla senza auricolare, 1 su 3 controlla le notifiche e 1 su 10 si scatta persino qualche selfie. I dati delle cattive abitudini dei giovani alla guida sono confermati da una ricerca dell’Università Niccolò Cusano e Skuola.net . La web survey, condotta su un campione di 1600 studenti dai 14 ai 21 anni dichiaratisi in possesso di patente A, AM o B, rivela che tra quelli che si mettono al volante, l’attenzione alla guida è un optional.

Sicurezza sulla strada: i giovani alla guida passano con il rosso e fanno viaggiare il tachimetro. Il 7% di chi guida un motorino fa sempre a meno del casco e il 20% dei giovani guidatori di automobili o microcar invece non usa con costanza le cinture di sicurezza; solo il 33% richiama i passeggeri quando sono loro a non indossarle. Il 12% inoltre confessa di aver causato incidenti nell’ultimo anno.

Alcol & Droga: le condizioni psico-fisiche dei giovani alla guida sono ancora più drastiche se si pensa che quasi il 38% ha condotto il mezzo dopo una notte in bianco o accusando forte stanchezza. Circa 1 su 5 sostiene di essersi messo al volante o in sellino dopo aver bevuto. Minore – ma comunque inquietante – la percentuale di chi dichiara di aver assunto droghe leggere pur dovendo portare la macchina o il ciclomotore: è circa 1 su 10.

Gli incidenti stradali sono una la principale causa di mortalità giovanile in Italia. Oggi abbiamo auto più sicure e maggiori controlli per strada, eppure gli incidenti tra i giovani sono tanti e provocati per lo più da sms e selfie. Questo è il paradosso della tecnologia e delle cattive abitudini. Il problema principale è che gli adolescenti sembrano essere ben informati sulle normative e sui rischi che potrebbero incorrere utilizzando lo smartphone alla guida; nonostante ciò continuano a inviare sms, scattare foto e a chiamare senza auricolari. La loro inesperienza al volante e, spesso, anche l’ostentata sicurezza, li rendono dunque vulnerabili. Ecco perché è necessario sensibilizzarli in modo creativo. Sensibilizzare i giovani alla guida è l’obiettivo che ci siamo prefissati, noi dell’Università N. Cusano in collaborazione con Skuola.net, nel realizzare l’infografica  Droga, alcol e velocità: ecco il far west della strada”. 

Clicca sull’immagine seguente per scoprire tutti i dati della web survey. 😉

infografica-unicusano-skuola
giovani alla guida