UniCusano? Internazionalizzazione dell’università

Internazionalizzazione dell'università

Sembra strano che una delle eccellenze italiane in campo didattico calchi così tanto la mano sul concetto di internazionalizzazione dell’università. Sembra strano, in realtà, solo a chi non conosce il mondo dell’UniCusano che, fin dalla sua nascita, ha dichiarato l’importanza di guardare “fuori dalla finestra”. Chiudersi a riccio in una situazione formativa critica come quella nazionale, infatti, sarebbe sbagliato a livello di marketing ma, anche e soprattutto, a livello di diritto allo studio dei giovani. E’ solo attraverso l’internazionalizzazione dell’università, infatti, che si può garantire alle nuove generazioni una libertà assoluta di movimento. Con le dovute precauzioni, però. Vediamole insieme in questo post.

Prendiamo l’esempio del campus universitario. Si tratta di un fatto eccezionale in Italia e meritevole di lode ma assolutamente normale negli Stati Uniti. Non c’è niente di male ad ammettere, quindi, un ritardo culturale se questa ammissione, poi, sfocia nell’emulazione del primo della classe. Questo è, in nuce, il concetto di internazionalizzazione dell’università che all’UniCusano perseguono. È chiaro però che si tratta di un discorso generale che poi deve essere specificato in ogni punto. A farlo è direttamente il Magnifico Rettore Prof. Fabio Fortuna che, in occasione della presentazione del nuovo accademico avvenuta a dicembre scorso, ha dichiarato le seguenti cose, sull’internazionalizzazione dell’università:

Non ci si deve confondere con l’esterofilia!
L’eccellenza delle tradizioni culturali italiane unita alla ferrea volontà di recuperare il terreno perduto deve consentirci la valorizzazione delle risorse umane di primaria qualità presenti nel nostro Paese. Consentitemi, al riguardo, di ricordare e affermare con forza che noi italiani ci siamo sempre distinti in campo nazionale e internazionale per capacità e competenze, senza aver nulla da invidiare a qualsiasi soggetto appartenente ad altri Paesi. A questo proposito, voglio sottolineare che è importante mantenere le nostre radici e peculiarità culturali.
E’ necessario rivitalizzare il corretto utilizzo della lingua italiana e attribuirle l’importanza che merita; come dico sempre agli studenti, quest’ultima ha costituito, continua a costituire e secondo me costituirà sempre il biglietto da visita di ciascun individuo nella vita privata e professionale. Ciò, peraltro, non contrasta assolutamente con l’esigenza di apprendere adeguatamente le lingue straniere, in particolare l’inglese la cui conoscenza approfondita è assolutamente indispensabile

Ecco dunque chiaro e netto il solco entro cui l’UniCusano si muove sulla strada dell’internazionalizzazione dell’università. Per averne conferma basta leggersi il sito ufficiale o il BLOG di UNICUSANO. Non siete ancora convinti? Potete ancheporre domande dirette all’ateneo attraverso il seguente form https://www.unicusano.it/contatti-universita.