L’Arte di Aiutare: l’intervento dello psicologo nella relazione d’aiuto

L’intervento dello psicologo nella relazione d’aiuto

Si è svolto questa mattina, presso l’aula magna dell’Università degli studi N. Cusano, il convegno dal titolo “L’arte di aiutare-L’intervento dello psicologo nella relazione d’aiuto”. L’incontro si poneva come opportunità di confronto e di presentazione di varie modalità possibili di lavoro dello psicologo nell’ambito di diversi contesti nella relazione d’aiuto. La giornata di lavori è cominciata con il saluto del Magnifico Rettore della Cusano, prof. Fabio Fortuna, affiancato dalla Preside della Facoltà di Psicologia, la prof.ssa Gloria De Filippo.

La mattinata si è articolata in diversi interventi con personaggi di spicco del mondo della psicologia e della psicoterapia. Ad aprire i lavori le relazioni della dott.ssa Biava e del dott. Lazzerotti impegnati nella spiegazione del rapporto tra counseling relazionale e conunseling psicologico. È toccato poi alla prof.ssa Nicoletta Vegni, docente della Cusano, approfondire il tema centrale del convegno, la relazione d’aiuto, dal colloquio all’intersoggettività. Dal gioco come strumento di espressione al linguaggio creativo come antidoto all’omologazione, attraverso la trattazione di questi temi si è giunti alla conclusione dei lavori mattutini.

Alla parte teorica è seguita quella pratica rappresentata da workshop esperienziali che hanno permesso ai partecipanti di sperimentare dal vivo le tecniche presentate dai relatori: TRATTI, LINEE, COLORI: ESPRIMERSI ATTRAVERSO I DISEGNI-GESTALT DANCE: IL CORPO SI ANIMA-LA VITA SEGRETA DELLE PAROLE: NARRARSI PER RICONOSCERSI-COMPRENDERE LE EMOZIONI PER COMPRENDERE IL MONDO. SENTIRE LA RELAZIONE-IL RAPPORTO CHE TRASFORMA: LA RIFORMULAZIONE-RELAZIONE E INTERSOGGETTIVITÀ: ACCOGLIENZA E ATTRIBUZIONE DI SENSO.