Andrea Bocelli, la Fondazione Niccolò Cusano e la Luce Dei Bambini

Andrea Bocelli, La Luce Dei Bambini, Un evento promosso anche dalla Fondazione Unicusano

Solidarietà e ricerca. Due parole che La Fondazione Niccolò Cusano ha nel cuore e nella mente. Due parole che La Fondazione Niccolò Cusano vuole coltivare, proteggere, far crescere.

Per questo la Fondazione Niccolò Cusano contribuisce a sostenere la quarta edizione dell’iniziativa solidale “La Luce dei Bambini”, un evento che andrà in scena il prossimo 2 dicembre. 

“La Luce dei Bambini”, il nome vuol dire già molto. La Luce dei Bambiniquella luce che illumina lo sguardo di tutti i bimbi del mondo, quella luce che dovrebbe restare accesa sempre, per rendere visibili i loro bisogni, le loro difficoltà, i loro diritti.

Quella luce che dovrebbe essere puntata sulle coscienze di ognuno di noi. Perché in troppi, da adulti, si dimenticano di essere stati bambini, un tempo.

La Luce dei Bambini“, è un evento che prenderà vita presso l’Aula Paolo VI, in Vaticano, con la quarta edizione del Concerto Solidale a favore dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Sul palco dell’Aula Paolo VI,  salirà il cantante più amato del mondo, il Maestro Andrea Bocelli, disposto a mettere la propria immagine a disposizione delle speranze di  quelle migliaia di bambini che, provenienti da tutta Italia e dai paesi più poveri del mondo, si rivolgono all’Ospedale Bambino Gesù, bisognosi d’aiuto.

Il celebre tenore, è sceso in campo per primo, si è schierato a difesa di un progetto sociale dichiarando la propria disponibilità ad esibirsi  gratuitamente, a vantaggio dell’evento benefico.

Una presenza importante, la sua, una partecipazione in grado di garantire clamore e successo all’iniziativa e di rispondere alle attese delle aziende chiamate a farsi sponsor della serata e a creare clamore attorno ad un evento che tutti dovrebbero sentire anche proprio.

Accanto ad Andrea Bocelli, l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro e la Corale Quadriclavio di Bologna e un cast di artisti prestigiosi: il mezzosoprano Annalisa Stroppa, il baritono Alessandro Luongo, il soprano Laura Giordano, la violinista Anastasiya Petryshak .

L’obiettivo della serata è nobile. Si vuole realizzare una nuova e moderna Terapia Intensiva Cardiochirurgica (TIC), dotata di strumentazioni e software altamente tecnologici. Una nuova struttura concepita a misura del bambino e della sua famiglia.

L’Aula Paolo VI con i suoi 7.250 posti disponibili, aprirà eccezionalmente le sue porte a una serata fortemente istituzionale, che vedrà la partecipazione delle massime cariche dello Stato Italiano e Pontificio, di prestigiose Aziende sponsor dell’evento e dei loro invitati, oltreché degli ospiti dell’Ente Pediatrico, tutti riuniti assieme a sostegno della solidarietà.

Tra gli sponsor promotori di questa iniziativa, la Fondazione Niccolò Cusano, da tempo vicina all’Ospedale Bambin Gesù.

Una realtà da conoscere. Una realtà che si batte, concretamente, per regalare a tutti, ai bambini in particolar modo, un futuro migliore.

La Fondazione Università Niccolò Cusano per la Ricerca Medico-Scientifica si dedica all’avanzamento delle conoscenze scientifiche perseguendo il sogno di eliminare la parola malattia da qualsiasi vocabolario e da qualsiasi lingua.

Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, la Fondazione punta sul lavoro e la passione dei giovani ricercatori e sull’esperienza di esimi studiosi impegnati tutti i giorni a muovere passi avanti nel progresso delle scienze.

La Fondazione svolge la sua opera nel progresso delle scienze dedicandosi a tre macro attività che sono strettamente correlate: la Ricerca in campo bio-medico e diagnostico, la Divulgazione delle informazioni scientifiche per far conoscere ed apprezzare i percorsi che la Ricerca compie e le opportunità di miglioramento che essa offre alla vita di tutti.