Ecco le prospettive dell’UniCusano per il 2015

Il Rettore dell'Università Niccolò Cusano, Prof Fabio Fortuna

Un anno è giunto al termine e, come sempre accade in questo periodo, ci si concentra a fare bilanci e, soprattutto, a progettare i passi successivi. La questione diventa ancor di più interessante se questi “passi successivi” li architetta l’UniCusano perché ogni sua decisione coinvolge tutti gli studenti che stanno seguendo i suoi corsi e tutti quelli che potenzialmente possono arrivare, magari proprio attirati da nuove opportunità. A scoprire le carte di queste prospettive dell’UniCusano è il Magnifico Rettore che, nel suo discorso introduttivo alla presentazione dell’anno accademico, affronta l’argomento in chiusura di intervento. Ecco cosa può essere interessante sapere sulle prospettive dell’UniCusano per i 2015.

Quali sono le prospettive dell’UniCusano? È lecito chiederselo e la risposta non tarda ad arrivare e lo fa dalla “bocca” autorevole del Magnifico Rettore Fabio Fortuna che chiude il suo intervento iniziale alla presentazione del nuovo anno accademico proprio parlando delle prospettive dell’UniCusano. La parola chiave per la crescita di questa realtà, o meglio per non arrestare la crescita di questa realtà che è già in piedi, è “internazionalizzazione”. Il concetto, però, si potrebbe prestare a fraintendimenti e lo stesso Magnifico Rettore, tenendo molte alle prospettive dell’UniCusano, lo puntualizza meglio:

Non ci si deve confondere con l’esterofilia!
L’eccellenza delle tradizioni culturali italiane unita alla ferrea volontà di recuperare il terreno perduto deve consentirci la valorizzazione delle risorse umane di primaria qualità presenti nel nostro Paese. Consentitemi, al riguardo, di ricordare e affermare con forza che noi italiani ci siamo sempre distinti in campo nazionale e internazionale per capacità e competenze, senza aver nulla da invidiare a qualsiasi soggetto appartenente ad altri Paesi. A questo proposito, voglio sottolineare che è importante mantenere le nostre radici e peculiarità culturali.
E’ necessario rivitalizzare il corretto utilizzo della lingua italiana e attribuirle l’importanza che merita; come dico sempre agli studenti, quest’ultima ha costituito, continua a costituire e secondo me costituirà sempre il biglietto da visita di ciascun individuo nella vita privata e professionale. Ciò, peraltro, non contrasta assolutamente con l’esigenza di apprendere adeguatamente le lingue straniere, in particolare l’inglese la cui conoscenza approfondita è assolutamente indispensabile

Detto è chiaro che le prospettive dell’UniCusano andranno verso una sempre più attenta apertura al di fuori dei confini italiani ma anche verso una “grande attenzione alla qualità della didattica e alla centralità dello studente”.
Tutto da scoprire questo 2015, quindi, e lo potrete fare col sito ufficiale o col BLOG di UNICUSANO. Avrete anche facoltà di stabilire un contatto diretto attraverso questo apposito form https://www.unicusano.it/contatti-universita.